Windows 8 RT: HTC torna ad essere della partita!

Gadget e Hi-Tech, Mobile     Autore: Thomas Zaffino Aggiungi un commento

In questo periodo natalizio, non sarà solo il bambinello Gesù a scendere dalle stelle. Anche il tablet di Microsoft, infatti, è destinato a scendere dall’olimpo, in cui la casa di Redmond aveva inutilmente cercato di porlo. La prospettiva per Surface è che finisca rapidamente dalle stelle alle stalle. Microsoft cerca quindi una nuova leva, nei suoi partner storici, come HTC, per risollevare le sorti del suo ecosistema.

Una settimana dopo l’annuncio che avrebbe ampliato la disponibilità dei nuovi tablet, all’interno dei propri punti di vendita e sul sito dell’azienda di Redmond, Microsoft ha diramato un comunicato stampa con cui annuncia che è possibile acquistare Surface RT sul sito e nei punti di vendita della catena Best Buy.

La casa di Redmond non ha ancora rilasciato cifre ufficiali sulla vendita del suo tablet, il cui prezzo parte da 499 dollari, ma gli analisti stimano che le vendite iniziali, il 26 ottobre, stiano state piuttosto scarse, colpa di una distribuzione limitata. Microsoft aveva parlato di una vendita iniziale di 4 milioni di esemplari, ma si tratta in realtà della quantità di tablet che la casa di Redmond ha ordinato ai suoi fornitori. Si apprende ora che Microsoft non ha intenzione di eseguire ulteriori ordinativi per il tablet. La missione, quindi, è di eliminare dal magazzino gli esemplari che non sono stati ancora venduti.

 

Surface su Best Buy

Microsoft ha deciso di vendere il suo tablet Surface RT nel sito
e nei punti vendita della catena Best Buy.

 

Le cose cambiano e Microsoft deve fare i conti con questa dura realtà. Così succede di apprendere che le sorti di Windows 8, e di conseguenza anche di Microsoft, tornano ad essere anche nelle mani dei partner storici, come HTC, ad esempio, inizialmente escluso dalla lista dei produttori ufficiali di smartphone basati su Windows RT.

Secondo quanto riportato da Bloomberg, Microsoft ha concesso ad HTC la produzione di un paio di nuovi tablet basati su Windows RT, il cui lancio è  previsto per il terzo trimestre del 2013.

La particolarità dei tablet di HTC non è tanto nel fatto che si presenteranno in due formati, uno da 7 pollici e l’altro da 12 pollici, ma soprattutto perché consentirà agli utenti di eseguire chiamate telefoniche. La versione da 7 pollici sarà il primo modello Windows RT a competere con il Kindle Fire di Amazon, con il Google Nexus 7 e con l’iPad Mini di Apple. I tablet HTC utilizzeranno presumibilmente chip dual-core Qualcomm, ma non ci sono specifiche precise in questo momento.

Il produttore taiwanese ha deciso di non produrre alcun tablet Windows 8 Pro, basati sui chip Intel. Ciò è essenzialmente dovuto all’eccessivo prezzo che tali dispositivi avrebbero (circa 1.000 dollari), ritenendo che le vendite non giustificherebbero l’impegno. La decisione, insieme al fatto che Microsoft abbia ammorbidito la propria posizione contro HTC, suggerisce il particolare momento di difficoltà che Microsoft sta vivendo, nel tentativo di diventare un importante attore nel mercato dei tablet.

 

Tablet HTC

La particolarità dei tablet HTC è che, oltre a disporre di un modello da 7 pollici,
permetteranno agli utenti di eseguire chiamata telefoniche.

 

Microsoft desidera avere più tablet Windows RT sul mercato. Ciò significa che deve allentare le pretese, fornendo a più partner la possibilità di produrre hardware. La relazione di Blomberg suggerisce anche la difficoltà della casa di Redmond nel trovare i partner che possano ampliare la gamma di tablet Windows 8, il cui prezzo è più elevato rispetto alla maggior parte dei prodotti concorrenti.

Altra testimonianza della volontà di Microsoft di ampliare la base di tablet Windows 8 è la recente notizia secondo cui Nokia potrebbe presto annunciare un suo tablet da 10 pollici con a bordo Windows RT.  Stando alle indiscrezioni di Digitimes, l’azienda finlandese avrebbe in cantiere un prodotto con SoC dual core Qualcomm non meglio specificato. Le altre caratteristiche tecniche sono tuttora ignote.

 

Tablet Nokia

Anche Nokia ha deciso che produrrà una sua versione di tablet basato su Windows RT.

 

La produzione iniziale, affidata a Compal, dovrebbe essere di 200mila unità. Il tablet potrebbe fare il suo debutto al prossimo Mobile World Congress, che si terrà a Barcellona a fine febbraio 2013. L’informazione è da prendere con le molle, dato che le voci circa un tablet Nokia si susseguono da almeno un anno e finora si sono rivelate inattendibili.

Ad ogni modo, si tratta di segnale che lasciano intendere l’attuale momento di difficoltà di Microsoft di vendere i propri tablet e, cosa ancora più grave, di espandere il nuovo ecosistema della cui riuscita dipendono le sorti della società.

 

 

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati