10 buoni motivi per preferire Surface all’iPad

Gadget e Hi-Tech     Autore: Thomas Zaffino Aggiungi un commento

 

Apple ha registrato un vero cambio di rotta, nella sua storia, grazie all’iMac, frutto della progettazione guidata dal genio di Jonathan Ive. Ciò che pochi sanno, però, è che al centro della filosofia di Ive, che permea ogni singolo prodotto Apple, dall’hardware alle interfacce utente, c’è un altro genio, Dieter Rams, i cui vecchi modelli Braun, negli anni ’50 e ’60, contengono tutti gli «ingredienti» non solo dei prodotti Apple del passato e del presente, ma potenzialmente anche del suo futuro.

Osservando i prodotti Braun di Dieter Rams e confrontandoli con il lavoro di Ive alla Apple, si può chiaramente vedere l’enorme somiglianza concettuale, nell’uso del colore, nella scelta dei materiali, nell’assenza di fronzoli e di elementi artificiali e di un design cosiddetto «onesto».

Questo design «semplice» ed «onesto» rispecchia i 10 principi di Dieter Rams per la buona progettazione. Secondo Rams, infatti, Un buon design:

  1. Deve essere innovativo.
  2. Deve rendere il prodotto utile.
  3. Deve essere dotato di estetica.
  4. Deve aiutare a capire il prodotto.
  5. Non deve essere invasivo, mancare di riservatezza.
  6. Deve essere onesto.
  7. Deve essere durevole.
  8. È la conseguenza dell’ultimo dettaglio.
  9. Deve preoccuparsi dell’ambiente.
  10. Deve contenere il minor design possibile.

 

 

Somiglianze tra prodotti Braun ed Apple

Le somiglianze tra i prodotti di Braun ed Apple sono a volte inquietanti, altre più sottili,
ma c’è sempre una radice comune che fornisce ai nuovi oggetti di Apple non soltanto
una bella «semplicità», ma anche una certa «familiarità». Almeno fino ad ora…

 

Come ampiamente commentato, Surface, il nuovo tablet Microsoft è bello, funzionale, «semplice» ed «onesto», tanto che si tratta di un prodotto capace di mandare in pensione sia il MacBook Air che l’iPad.

La cosa più incredibile, però, è che mentre il nuovo prodotto Microsoft rispetta punto per punto il rigoroso decalogo elaborato da Dieter Rams, gli attuali prodotti di punta di Apple sembrano non essere capaci di superare il test. Ma vediamo nei particolari le principali differenze, illustrate da Jesus Diaz, che contraddistinguono Surface dai due prodotti della casa di Cupertino:

 

1) Un buon design deve essere innovativo

Surface è realizzato attraverso un nuovo processo di produzione che adopera un materiale denominato VaporMg (Mg = magnesio), che riduce il peso pur mantenendo la stessa robustezza, consentendo inoltre di incorporare un cavalletto, invisibile quando si utilizza il prodotto in modalità tablet. L’idea può sembrare ovvia, ma è innovativa e consente facilmente di utilizzare il tablet in modalità laptop.

 

Surface è innovativo

Surface è innovativo sin dal processo produttivo del case, realizzato con VaporMg, che permette
un minor peso e allo stesso tempo un’eccellente robustezza della scocca, tanto che Microsoft
ha potuto incorporarvi il cavalletto per il sostegno verticale del tablet.

 

Lo stesso avviene con l’uso della cover come tastiera, che rappresenta anch’essa un’innovazioni di design. Il progetto è nuovamente innovativo con la combinazione dello schermo multi-touch e la tecnologia che permetto l’uso di un pennino, nel modello Pro. Tutte queste innovazioni non sono attualmente trovabili in nessuno degli attuali tablet o Pc.

Anche l’interfaccia utente è innovativa. Non si tratta di una semplice evoluzione rispetto a Palm. Le Metro’s live tiles (mattonelle) offrono informazioni in tempo reale, senza dover lanciare le applicazioni. Windows 8 (o RT) permette il multitasking con schermi divisi. Il sistema è stato creato da zero per interfacce touch, ma funziona anche con una tastiera fisica dotata di trackpad o con il mouse. Metro è senza dubbio l’interfaccia utente più innovativa nell’attuale panorama informatico.

 

2) Un buon design deve rendere il prodotto utile
Il touchscreen, la cover-tastiera, il cavalletto incorporato nel case, insieme ai potenti processori Intel Ivy Bridge della versione Pro, fanno di Surface sia un ottimo tablet sia un ottimo ultrabook, adattandosi alle esigenze d’utilizzo del momento. Si tratta del primo «computer morphing» di senso compiuto, che poi era ciò che Microsoft ricercava e andava predicando da tempo quando diceva che i tablet erano normali Pc.

Questa qualità può essere estesa al software. L’interfaccia Metro, la capacità di elaborazione in multitasking vero e quella di eseguire programmi professionali completi, come Photoshop o AutoCad, permettono di avere contemporaneamente la possibilità di lavorare e di divertirsi in un solo dispositivo.

 

3) Un buon design deve essere dotato di estetica
Surface è sicuramente un prodotto esteticamente valido, caratterizzato da un elegante minimalismo, sia quando è spento, come l’iPad e il MacBook Air, sia quando è acceso. Anche il software è dotato degli stessi attributi. Metro è perfetto in tal senso: colorato, semplice e privo degli orribili ed artificiali skeuomorfismi che pervadono sia OS X sia iOS.

 

Surface è utile, bello e semplice

Surface è esteticamente valido, molto utile grazie alla sua ampia versatitilità che, nel modello Pro,
consente persino l’uso di un pennino, ed estremamente semplice da utilizzare, grazie a Metro.

 

4) Un buon design deve aiutare a capire il prodotto
L’hardware e il software di Surface sono auto-esplicativi. Bastano tre secondi per comprendere come trasformare il tablet in un ultrabook. Una volta avviato, si è subito in grado di comprendere appieno Metro, scoprendo rapidamente le sue caratteristiche anche più avanzate.

 

5) Un buon design non deve essere invasivo, mancare di riservatezza.
Surface, non ha niente che possa ingannare i nostri sensi. È un hardware saggio, che permette di essere comodamente tenuto tra le mani. Microsoft afferma che in modalità ultrabook, la tastiera è migliore di qualsiasi altra, anche se il fatto che non l’abbia fatta testare a nessuno lascia spazio a possibili dubbi al riguardo.

La tastiera è indubbiamente «discreta», scomparendo ogni volta che la si usa come cover per il display del tablet. Il trackpad integrato consente di modificare qualsiasi parte di un documento senza sollevare le mani dalla tastiera. Si tratta di un concetto sicuramente più elegante rispetto agli accessori wireless propinati da Apple. Anche in questo caso, lo stesso accade con Metro, che rimane sempre in secondo piano rispetto alla cosa più importante: i nostri dati.

 

6) Un buon design deve essere onesto
Privi di artifici, Surface e Metro sono progettati per compiere le loro rispettive funzioni, senza procurare piacere per gli occhi. Ogni elemento del design è progettato per compiere la sua missione nel miglior modo possibile. In Metro, anche le più piccole animazioni sono state progettate per comunicare un significato. Nulla è lì solo per puro divertimento. A differenza di iOS e OS X, non ci sono skin artificiali, niente che tenti di falsificare gli oggetti che sono già «obsoleti» nel mondo reale.

 

Surface è discreto, onesto e durevole

Surface ha un design minimalista. Non c’è niente di troppo o messo lì solo per il piacere della vista.
Trasmette subito la sensazione di un prodotto durevole, così come lo è senz’altro Metro,
progettata intorno alle informazioni, anche nelle mattonelle più piccole, e priva di fronzoli.

 

7) Un buon design deve essere durevole
Microsoft ha sottolineato che il materiale ottenuto con il processo VaporMg è estremamente durevole. Il vetro dello schermo è realizzato in Gorilla 2, il meglio che si può ottenere in questo momento. La tastiera sembra costruita in maniera solida. Anche Metro sembra poter resistere al tempo poiché non usa obsolete metafore visive (Skeuomorfismi), ma risulta quasi trasparente all’utente.

 

8 ) Un buon design è la conseguenza dell’ultimo dettaglio
La filosofia di Surface unisce in maniera chiara l’hardware e il software, che condividono entrambi gli stessi obbiettivi. Ogni dettaglio è parte di una singola idea e risponde a questi principi.

Questo è paradossalmente ciò che Apple non riesce a fare in questo momento. L’hardware è conseguente al dettaglio, ma l’interfaccia utente non è coerente con i principi stabiliti nell’hardware. Oggettivamente e relativamente, è un caos. I design di Ive sono viziati dalle interfacce di Scott Forstall.

È molto probabile che Surface sia il prodotto che Jonny Ive realizzerebbe se potesse avere il completo controllo sulla progettazione sia dell’hardware sia dell’interfaccia utente dei prodotti Apple.

 

9) Un buon design deve preoccuparsi dell’ambiente
Non ci sono ancora dettagli sulla produzione, non è quindi possibile esprimere un giudizio su questo punto.

 

Il design è minimalistico e orientato alle informazioni dell'utente

Surface è un prodotto essenziale, progettato per fornire all’utente il massimo che si possa ottenere
da un dispositivo, senza perdersi in inutili rivoli…

 

10) Un buon design deve contenere il minor design possibile
Sia l’hardware di Microsoft che quello di Apple seguono rigorosamente questa regola. La differenza avviene però sull’interfaccia utente.

Il design Metro è il «minimo» che si possa ottenere, in contrapposizione alla marea di false superfici e manopole lucide presenti in iOS e OS X. Metro si concentra sulle informazioni, Ogni elemento grafico serve solo per visualizzarle nel modo più chiaro possibile. Detto in maniera diversa, non ci sono fronzoli.


In conclusione

Come è stato analizzato nelle 10 regole di Rams per un buon design, possiamo concludere che, se da una parte Microsoft sembra avere recuperato su Apple il tempo perso, per quanto riguarda la progettazione dell’hardware, cosa che gli OEM non sono riusciti a fare per lei, dall’altro, con Windows 8, la casa di Redmond sembra avere gettato le basi di un OS, dotato di una rivoluzionaria interfaccia utente, sicuramente destinato a giocare un ruolo determinante nel panorama informatico.

Anche se rimarranno differenze dovute ai gusti personali, nonché a semplice fanatismo, Microsoft sembra poter veramente imporsi nel panorama dei tablet, con la possibilità concreta di erodere ad Apple una fetta consistente di utenti. In questo caso, la carta vincente è sicuramente la versione Pro di Surface. Difficilmente la versione RT (ARM) potrà competere con l’iPad. Ma l’idea di avere tra le mani, allo stesso prezzo di un tablet, un vero e proprio portatile ultraleggero, paragonabile ad un ultrabook di Intel, è una prospettiva troppo allettante per essere ignorata.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

10 Commenti

  1. kintaro

    Solo un appunto: Surface è brutto.
    Dovrebbe bastare

  2. kintaro

    Ma se tutte e 10 le precedenti regole venissero di colpo a mancare?
    Già, perchè Surface è brutto!
    Dovrebbe bastare

  3. johnny

    “Brutto” dici!? E’ una valutazione soggettiva… «Onesto», invece, è il termine appropriato: non c’è niente in più e niente in meno di ciò che la gente si aspetta da un tablet, a meno che non voglia usarlo come soprammobile.
    A differenza dell’iPad, però, questo è un vero Pc, non un semplice smartphone con schermo da 10 pollici… Voglio proprio vedere se Apple, nella prossima versione iPad non presenterà un modello basato su OS X. Allora Apple non potrà più negare di aver copiato Microsoft (cosa che ha già fatto con il tablet).
    Personalmente, credo che i dispositivi debbano essere utili più che belli…

  4. Ciccio

    11° punto da non sottovalutare… non si deve inchiodare!

  5. ettoruccio

    Caro Ciccio…il tuo 11° punto nn e’ rispettato da nessun sistema operativo moderno….si piantava il dos ke nell’ultima versione pesava solo 10mb di codice!

  6. johnny

    Questa storia dell’inchiodamento… Windows 8 Release Preview è scaricabile e può essere testato su qualisi PC attuale dotato di CPU x86. Provate ad installarlo e fatemi sapere quando s’inchioda, tenendo conto che si tratta di una beta, quella usata da Microsoft durante la presentazione.
    Il tablet è un dispositivo dotata di CPU Intel Ivy Bridge, come qualsiasi ultrabook che si possa trovare in giro ed in più uno schermo touch.
    Il fatto è che quando Surface (e gli altri tablet Windows 8) saranno in giro, non ci sarà trippa per i gatti…

  7. Perché Microsoft ha prodotto un tablet ma non uno smartphone? | BlogGando news e molto altro

    [...] ha sorpreso tutti, sviluppando in proprio il suo tablet Surface e creando non poche perplessità tra gli OEM. Ciò nonostante, è lecito non aspettarsi che [...]

  8. leo

    I dieci principi di Rams sono interessanti, ma non sono un dogma. Nemmeno mi schiero in modo ideologico contro il design skeuomorfo. Molte delle cose che dici su surface le condivido. Ma l’unico principio che convalida la bontà di un design è: piace così tanto alle persone che sono disposte a spendere di più per possederlo e per usarlo.
    Finchè surface non sarà venduto al pubblico… possiamo dire poco dell’efficacia del suo design.

    Comunque un ottimo articolo, un po’ fuori dal coro e ben argomentato. johnny se posso permettermi: malgrado skeoumorfismo e incoerenza con Rams… hai usato il design Apple come benchmark!

  9. Thomas Zaffino

    Grazie, di questi tempi è veramente difficile essere apprezzati, soprattutto con «articoloni» di queste dimensioni… Di solito le persone danno uno sguardo e scappano. Devo quindi ringraziarti già solo per essere arrivato alla fine :-) Sull’articolo, ti ringrazio, anche se devo ammettere che ho cercato semplicemente alcuni pensieri che circolavano in Rete e che condivido. Hai ragione sul design. Certo, coloro che hanno espresso le prime impressioni hanno potuto quanto meno vedere il tablet. Il resto della valutazione è incentrata quasi interamente su Windows 8. Infatti, sono iOS e Mac OSX i veri incolpati. Per il resto, il tempo è galantuomo e… vedremo!
    Grazie ancora,
    Thomas

  10. gersis

    Ottimo articolo.
    Hai espresso ogni punto in maniera chiara e competente.
    Ne aspetto altri di questo calibro! :)

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati