Windows 8: l’interfaccia Metro non è fatta per i grandi schermi!

Gadget e Hi-Tech, Monitor e Tecnologie Video     Autore: Thomas Zaffino Aggiungi un commento

Il download della Consumer Preview di Windows 8 sta permettendo agli utenti di eseguire test tra i più disparati dai quali comincia ad emergere chiaramente che la nuova interfaccia Metro non si adatta benissimo alle risoluzioni elevate. In sostanza, l’interfaccia è ben congeniata per gli schermi a risoluzioni standard, come quelle degli attuali tablet.

Ad essere penalizzati sono gli utenti professionali, quelli che per motivi di lavoro hanno a disposizione grandi schermi con definizioni elevate. Sono apparsi in rete numerosi commenti che mettono in evidenza come la nuova interfaccia non funzioni bene su risoluzioni 1920×1080 o 2560×1400 di schermi di 27 pollici, dove i font diventano illeggibili, non permettendo una buona esperienza d’utilizzo.

 

Interfaccia Metro Style

L’interfaccia Metro di Windows 8 è pensata per schermi di piccole dimensioni,
quelli tipici dei tablet e dei notebook più piccoli.

 

La maggior parte delle app disponibili non si vede bene e, a volte, tendono ad impegnare l’intero spazio a disposizione. Le applicazioni in stile Metro, che dovrebbero offrire un’esperienza coinvolgente, finiscono per apparire come puntini nell’oceano.

Per questo motivo, la sensazione è che il Desktop di Windows continuerà a vivere per molti anni ancora. Microsoft ha ottimizzato il sistema per schermi di grandezza compresa tra 10 e 13 pollici. Per quelli più grandi, occorrerà aspettare l’input del mercato, man mano che le risoluzioni aumenteranno, cosa che è giù successa con il nuovo iPad.

Le applicazioni Metro sono progettate per essere fruibili su schermi con risoluzione di 1366×768 px, una decisione che scaturisce da ragioni tecniche ed economiche che possono essere facilmente spiegate. Guardando il grafico sottostante, che si basa sui rilievi telemetrici di centinaia di milioni di sessioni di utenti Windows 7, nel quale ad ogni barra corrisponde una risoluzione, si può osservare che le risoluzioni 2560×1600 e 2560×1440 nemmeno compaiono. Combinando tutte le risoluzioni tipiche degli schermi sopra i 27 pollici, non si arriva nemmeno all’1% degli utenti complessivi.

 

Risoluzioni schermi Windows 7

Gli utenti Windows 7 che hanno a propria disposizione uno schermo con
risoluzione 1366×768 sono quasi il 43% del numero complessivo.

 

La due barre più grandi, sulla sinistra, rappresentano gli schermi con risoluzioni di 1366×768 e 1280×800, tipiche dei piccoli notebook. Sommandole, si ottiene il 58% degli utenti complessivi di Windows 7, che ammontano a oltre 500 milioni, il che significa che sono oltre 300 milioni gli utenti che utilizzano monitor in questo intervallo di risoluzione, numero destinato a crescere dato che Intel sta concentrandosi sugli Ultrabooks.

Il mercato dei grandi display sta diventando sempre più piccolo. Sono pochi gli utenti Desktop che utilizzano schermi ad alta definizione. Le due risoluzioni True HD (1920×1200 e 1920×1080), costituiscono circa l’8% degli utenti Windows 7. Si tratta della risoluzione più popolare per schermi da 24 pollici, generalmente fornito un computer desktop high-end, segmento che non è destinato a crescere. Il 12% degli utenti dispone ancora di schermi 4/3 a 1024×768 e 1280×1024 (barre viola). Si tratta però quasi certamente di monitor vecchi. Questo formato è certamente destinato a scomparire.

 

Desktop di Windows 8

Il supporto del Desktop di Windows è destinato a rimanere ancora per molti anni…

 

Con il mercato di tablet e di piccoli notebook in crescita, non c’è quindi da stupirsi se Microsoft abbia deciso di concentrarsi sulle risoluzioni più diffuse tra i suoi utenti. D’altro canto, ci si può aspettare che il supporto del Desktop di Windows dovrà necessariamente proseguire, almeno fino a quando le risoluzioni di tablet e notebook non diventeranno tali da giustificarne il supporto da parte delle applicazioni del nuovo sistema Microsoft e dei suoi successori.

Nel frattempo, possiamo lanciarci nella seguente ipotesi: se l’interfaccia Metro non funziona bene su un tipo di schermo, il suo futuro potrebbe non essere radioso…

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

3 Commenti

  1. Dino Gambacorta

    Siccome sono curioso, non vedo che arrivi nei negozi.
    Da quello che ho visto mi sembra molto buono, direi che avete fatto un passo da gigante.
    Grazie

  2. bigi

    se nel 2012 un produttore di SO non riesce a creare un’interfaccia che si adatta automaticamente alle varie risoluzioni è solo colpa sua

  3. denis

    io uso windows 8 da molto e non ho mai riscontrato problemi con l’interfaccia metro in 1920×1080.. anzi, le animazioni dell’interfaccia risultano molto fluide nonostante il mio computer sia ormai superato.. l’unicaq pecca è se si installa tanto software poi è difficile a trovarlo nella metro ui

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati