Nel 2012, Gli Ultrabook di Intel avranno pannelli con qualità “Retina”

Gadget e Hi-Tech, Monitor e Tecnologie Video     Autore: Thomas Zaffino Aggiungi un commento

Durante il recente IDF, Intel ha rilasciato numerose informazioni interessanti, presentando anche alcune delle direzioni strategiche per i prodotti mobile. In particolare, con il suo progetto Ultrabook, la casa di Santa Clara vuole fornire un nuova categoria di PC portatili ultrasottili, in grado però di offrire un’esperienza d’uso del tutto simile a quella dei  PC Desktop.

A livello video, però, gli attuali Ultrabook sono dei 13 pollici, con display 1366×768 HD ready, con cioè la tipica risoluzione, in formato 16:9, proposta dai normali notebook degli ultimi 5 anni, per il segmento in questione. Oltre alla risoluzione che non è full HD, vi è anche il problema della limitata risoluzione verticale che tale formato consente, adatto sì alla visualizzazione di qualche film e per i giochi, ma inadatto a qualsiasi altro tipo di utilizzo.

 

Risoluzione Ultrabook

Capacità dell’occhio umano di distinguere un pixel in relazione alla distanza
e conseguenti limitazioni sui vari dispositivi: smartphone, tablet e notebook.

 

Facendo un rapido confronto, il display del futuro iPad 3 di Apple, con schermo di 10 pollici, presenterà una risoluzione di 2048×1536 px, non solo con 3 volte il numero di pixel dei display Ultrabook, ma anche con il più utile rapporto di formato 4:3.

Nel 2012, però, gli Ultrabook saranno dotati di processori Ivy Bridge, con tecnologia a 22 nm, che supportano la risoluzione 4K (4096x4096px), ossia Quad HD. Naturalmente, si tratta di una risoluzione teorica. Nella realtà, bisogna tener conto della larghezza di banda offerta dalle attuali connessioni video.

Per gli schermi degli Ultrabook da 13,3 pollici, la risoluzione più probabile sarà di 2.560×1.440 px, molto più ampia rispetto a quella attuale. L’occhio umano, infatti, riesce a distinguere i singoli pixel in base alla distanza del punto di osservazione. Gli smartphone e i tablet, in base alle distanza d’utilizzo, devono raggiungere definizioni di 300 ppi (punti per pollice), mentre per un notebook, ci si può accontentare di un valore poco superiore ai 200 ppi, cambiando la distanza di osservazione.

 

Risoluzione Ultrabook

Impatto energetico dei pannelli con l’aumentare della risoluzione supportata.

 

Intanto, questo è sufficiente per stabilire che Intel non abbia bisogno di utilizzare pannelli Retina per arrivare a queste risoluzioni, dato che sono più costosi e che ne necessitano di maggiore energia, con conseguente abbassamento dell’autonomia.

Diversi esperti hanno però mirato le proprie attenzioni su di un altro fattore: il rapporto di formato. Sì, anche a queste risoluzioni il 16:9 finirebbe inevitabilmente per pregiudicare la maggior parte degli utilizzi dei notebook ultrasottili: scrittura di documenti, navigazione, visione di foto ecc.

In tal senso, potrebbe essere meglio propendere per un rapporto di formato 16:10, con una risoluzione 25160×1600 px, che permetterebbe di aumentare l’usabilità del display senza complicare troppo gli sforzi produttivi. Non resta naturalmente aspettare quale saranno le decisioni del colosso di Santa Clara.

 

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Un commento

  1. Micheal

    it just overall imeovrps the quality of the video and keeps a more brisk pace. that way you can be just as thorough, while compressing that information into a shorter time frame. i think just about every major channel (like the top few in terms of subscriber count) always do jump cuts. just a suggestion thats all. What do you think about Sony laptop reliability, btw? How does this compare with your experience with ThinkPads?? I’m curious.

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati