AMD Bulldozer: basteranno i buoni propositi a contrastare il predominio di Intel?

CPU     Autore: Thomas Zaffino Aggiungi un commento

A qualche giorno dalla presentazione dell’architettura Bulldozer di AMD, in particolare dei processori Zambesi FX8120 ed FX 8150, sono tante le recensioni, tra cui il nostro approfondito test, a nostra disposizione, grazie ai quali è facile desumere che il quadro dipinto non sia dei più entusiasmanti.

In particolare, viene fuori che i nuovi chip hanno un consumo energetico esorbitante, si surriscaldano e hanno prestazioni nettamente inferiori rispetto ai loro concorrenti Intel. Se ciò non bastasse, i processori vengono commercializzati come 8 core, quando sono in realtà dei quad core con una forma avanzata di multi-threading, per via della natura gemellare di ogni modulo a doppio processore.

 

AMD Bulldozer

I nuovi processori AMD vengono presentati come 8 core, quando sono in realtà
dei quad core con una forma avanzata di multi-threading, per viadella natura
gemellare di ogni modulo a doppio processore.

 

Per rispondere alla cattiva pubblicità scaturita dalle recensioni, e per cercare di ripristinare la fiducia nel proprio marchio, AMD ha pubblicato una roadmap con i miglioramenti previsti per l’architettura Bulldozer da qui al 2014. Un calendario per un certo verso ambizioso, quello del produttore, visto come cambiano rapidamente le cose nel settore dei microchip.

Osservando il grafico in figura, si può vedere che le varie architetture Piledriver, Steamroller ed Excavator, permettono di realizzare un aumento prestazionale complessivo compreso tra il 30 e il 50% entro il 2014. La scelta dei nomi è tale da conferire ai propri prodotti un’immagine progressivamente più dura, con lo scopo di ingenerare l’impressione che essi svolgano molto bene il loro lavoro, stracciando la concorrenza.

 

RoadMap

Le varie architetture Piledriver, Steamroller ed Excavator, dovrebbero permettere
di realizzare un aumento prestazionale complessivo compreso tra il 30 e il 50% entro il 2014.

 

Pertanto, se tali processori non riusciranno ad essere competitivi rispetto ai concorrenti Intel, i nomi continueranno a creare imbarazzo ad AMD come già l’architettura Bulldozer è riuscita a fare in pochi giorni. Intel è attualmente più veloce del 20-50%. Ci si chiede, quindi, come questi modesti miglioramenti possano permettere ad AMD di competere con i futuri prodotti Intel?

AMD ha recentemente cambiato i vertici direzionali dell’azienda. Sono molti a sperare che il nuovo CEO possa invertire la rotta, altrimenti il rischio è che l’azienda esca definitivamente dal mercato delle CPU, magari finendo per produrre soltanto GPU.

 

Prestazioni a confronto

A conferma dei nostri test, basta leggere anche qualche altra review.
In Far cry 2 eseguito da Guru3D, le nuove CPU di AMD vengono stracciate
dalle equivalenti di Intel, già più veloci di oltre il 50%.

 

L’architettura Bulldozer arriva sul mercato con un enorme ritardo. AMD ha iniziato a lavorare su di essa quattro anni fa, nel 2007, un tempo troppo lungo nel mondo dei processori per il mercato Desktop. L’azienda ha quindi finito per rilasciare un nuovo prodotto già “vecchio“.

Se AMD non riuscirà ad aumentare significativamente le prestazioni di questa piattaforma, ovvero con un valore vicino al 100% di incremento, o magari anche più elevato, è difficile ipotizzare un futuro per i suoi processori 8 core. Il fatto è che, al momento, la cosa si avvicina più ad un progetto utopistico, da realizzare in soli 3 anni, che alla realtà.

 

Prestazioni a confronto

Nel test Crysis 2, i processori Bulldozer se la cavano un po’ meglio…

 

Sono molti a ritenere che l’azienda debba abbandonare l’architettura e ripartire dai processori Phenom. Con queste prospettive, non è difficile ammettere che AMD stia tornando a recitare un ruolo secondario rispetto ad Intel.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:
  • Nessun articolo correlato

2 Commenti

  1. Connect

    Diamo tempo, il buldozzer appena uscito è un core step ancora da sviluppare.
    cmq. personalmente, preferisco un processore che consuma poco,
    piuttosto che overclock da sovraccarico della rete elettica nazionale ! :D

  2. Broadsim

    Intel ha giustamente capito che bisogna implementare il four channel con RAM DDR4
    e il nuovo socket 2011 è stato pensato proprio per questo.
    Inutili molte cpu velocissime, se la memoria è lenta.

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati