Le APU di AMD conquistanno il mercato PC, mentre Intel rosica…

CPU, Ecologia e Risparmio Energetico, Monitor e Tecnologie Video     Autore: Thomas Zaffino Aggiungi un commento

 

AMD ha festeggiato il traguardo dei 12 milioni di APU (Accelerated Processing Units) spedite, tra chip Llano, Ontario e Zacate. I dati indicano che la combinazione CPU/GPU ha permesso all’azienda statunitense di guadagnare circa l’1,5% di quota di mercato a scapito di Intel.

La soluzione CPU/GPU, testardamente portata avanti dall’azienda americana, si è rilevata una vera gallina d’oro, tanto che AMD sta spingendo in tutte le direzioni, con nuovi modelli di varie prestazioni ed ambiti d’utilizzo, lanciandosi alla conquista dell’intero settore PC, dai desktop, ai notebook, ai netbook…

Advanced Micro Devices non è andata in vacanza e ha messo in commercio una nuova linea di GPU Radeon HD 6000A specificamente progettate per soluzioni desktop all-in-one (AIO), quali l’iMac di Apple.

 

AMD radeon 6000A
L’APU A6-3500, per PC Desktop con motherboard socket FM1.
Il prezzo di listino, di appena 89 dollari, ne fa la soluzione
più economica delle A-Series.

 

Si tratta di quattro chip a basso consumo, compatibili DirectX 11 e OpenGL 4.1, che possono essere direttamente integrati nel monitor. I modelli 6670A, 6650A (800Mhz) e 6550A (650Mhz) derivano dalla GPU Turks (entry-level), integrano 480 stream processor e 24 texture units. Il modello 6450A (625-750Mhz) si basa, invece, sulla GPU Caicos.

AMD ha annunciato anche la disponibilità della nuova APU A6-3500, per PC Desktop con scheda madre socket FM1. Si tratta di un chip con 3 core x86, oltre 300 core grafici Radeon e 3 MB di cache L2. lavora alla frequenza di 2,1 GHz (2,4 GHz con il Turbo Boost) da lato CPU e ha un TDP di 65 W. Il prezzo di listino, di appena 89 dollari, ne fa la soluzione più economica delle A-Series.

Con l’aggiornamento della gamma C ed E, anche se non sono stati introdotti cambiamenti nell’architettura, sempre a 40 nm, le APU della serie Brazos si arricchiscono di nuove caratteristiche, con una migliore gestione della grafica HD, connessioni video HDMI 1.4a/DisplayPort multimode e supporto alle memorie DDR3 1333, che permettono una maggiore larghezza di banda.

 

AMD APU Brazos E-450
Con il nuovo chip Brazos E-450, AMD annuncia battaglia,
soprattutto nel campo degli ultraportatili,
grazie alla maggiore autonomia.

 

Il modello E-450 sostituisce l’E-350, portando i due core della CPU a 1,65 GHz. La grafica integrata transita da 492 a 508 MHz (600MHz con Turbo Core). La tecnologia di overclock automatico permette inoltre di aumentare del 22% le prestazioni, ma è utilizzata solo sulla nuova GPU (Radeon HD 6320) e non sui core x86 del processore.

l’APU C-60, TPD da 9W, rimpiazza il modello C-50, con Turbo Core a servizio sia della GPU sia della CPU. Idue core Bobcat lavorano a 1GHz, ma il boost consente di spingere la frequenza a 1.33GHz, mentre il processore video passa da 276Mhz a 400MHz.

Secondo AMD, le nuove APU sono meno affamate di energia rispetto alle soluzioni precedenti, il che si tradurrebbe in un aumento di autonomia per le batterie dei PC portatili. Con questo arsenale di nuove proposte, l’azienda si lancia a piene mani nel settore PC, cercando di sbaragliare la concorrenza in tutti gli ambiti d’utilizzo, dalle soluzioni desktop a quelle più portatili.

 

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati