Tablet: chi sono gli utenti e perché li comprano?

Gadget e Hi-Tech, Mobile, Web e Business     Autore: Thomas Zaffino Aggiungi un commento

Torniamo a parlare di Tablet che, come abbiamo più volte sottolineato in questo blog, rappresentano la chiave di svolta nel mercato consumer, per quanto riguarda il futuro del settore informatico. Questi device stanno riscontrando un sempre maggiore successo, diffondendosi a velocità impressionante, tanto da allettare tutti gli operatori, che non vogliono rinunciare a questa torta.

OPA, la Online Publishers Association, ha stilato un identikit preciso di chi siano gli acquirenti dei tablet, negli USA, e quali ne siano le motivazioni. La ricerca, intitolata «A Portrait of Today’s Tablet User» e realizzata in collaborazione con Frank N. Magid Associates, si basa su un sondaggio rappresentativo del mercato statunitense condotto su 2.482 utenti Internet, con una età compresa fra gli 8 e i 64 anni, con lo scopo di valutare gli aspetti comportamentali degli acquirenti di tablet.

Grafico 01

Dall'analisi emerge che il 67% degli utenti usa un tablet Apple mentre il 43% possiede un tablet basato su Android. La somma delle percentuali, superiore a 100 indica che alcuni utenti possiedono o usano due o più tablet

Dall’analisi dei risultati, pubblicata con un comunicato stampa ufficiale,  emerge subito che il 60% degli utenti sono maschi. Di questi, il 48% hanno un’età compresa tra i 18 e i 34 anni.

Emerge anche che il 12% della popolazione statunitense (parliamo di circa 28 milioni di persone) possiede o usa un tablet. Dal punto di vista del reddito, il 43% degli utenti percepisce oltre 50 mila dollari l’anno.  L’11% della popolazione USA intende invece acquistarne uno entro l’anno, il che incrementerebbe la percentuale di utenti di tablet al 23% (circa 54 milioni di persone) entro la fine del 2011.

L’89%  degli utenti è soddisfatto o molto soddisfatto del proprio tablet. Per lo più, si tratta di utenti Apple, il 67%. Di questi, quasi un terzo possiede un un iPad 2. Gli utenti Android sono in complesso il 43%. Scaricando il rapporto è possibile verificare le percentuali in base ai singoli produttori. La somma delle percentuali supera 100, il che significa che alcuni utenti posseggono due o più tablet.

Dal punto di vista dell’utilizzo, le principali attività svolte dagli utenti di tablet sono la navigazione web, la consultazione di quotidiani, periodici e libri digitali, l’uso di servizi di previsioni meteorologiche, la consultazione degli aggiornamenti finanziari e delle notizie sportive.

Grafico 02

Sempre dall'analisi vediamo come gli utenti Internet preferiscano di gran lunga usare i tablet, rispetto al Pc, per la maggior parte dei possibili utilizzi, dalla vsione di video e film agli acquisti online

Il 56% degli utenti usa i tablet per visionare video o addirittura interi film. Nel rapporto si legge anche che il 79% degli utenti ha scaricato applicazioni a pagamento, almeno nell’ultimo anno. Questa tipologia di consumer preferisce pagare i contenuti trovati girando per diverse fonti, piuttosto che farlo unicamente su “l’app store”.

Oltre ai canali preferenziali come iTunes, Amazon e Google, il 29% degli utenti di tablet acquista applicazioni dal proprio provider telefonico o Internet, mentre il 25% lo fa direttamente dal sito degli editori.

Certo si tratta di uno spaccato di società un po’ distante dalla situazione italiana, già solo per ragioni numeriche di possibilità. Tuttavia è indicativo del fatto che, al momento, la tipologia di utenti di tablet gode sicuramente di un reddito medio-alto. Ciò lascia intendere che, almeno per il momento, la penetrazione di questo tipo di dispositivi nel mercato europeo, ed italiano in particolare, sarà piuttosto lenta, a meno che i produttori non si diano da fare per realizzare modelli più economici.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Un commento

  1. mario

    ma quante fandonie si dicono in questi forum , anche se forse a mia volta arricchisco tale sacco con il mio dire,premesso questo , io voglio solo dire che senza troppi calcoli statistici ,cè solo da dire che l’acquirente potenziale di un tablet è solo chi è stanco di illudersi di poter godere di un gioco , o magari di una navigazione in rete , oppure di rivedere filmati e quantaltro su di un microscopico display di un qualsiasi normale cellulare anche che sia smart phone o similari , distruggendosi la vista da microscopiche immagini che poi è compito della nostra mente e dell’immaginazione subconscia ingrandirli .
    e quindi con la post produzione che va sicuramente a retrò come dimensione (siccome si è fatta la corsa per rendere i cellulari e mini consol il piu’ piccolo possibile ) ora videversa e giustamente si fà la corsa a rendere quanto meglio comodo alla vista e alla gestione tattile tali apparecchiature ,
    soddisfacendo l’esigenza di ucquirenti che non badano alla moda ma al comodo usufruire di tali tecnologie ,e vivaddio finalmente a proporzioni umane ,detto questo ,e dico questo , siccome io come cavia ho fatto mio un tablet telefono ,( parlo del galaxy tab p1000) E LA PRIMA COSA CHE HO PROCURATO è UN BEL CAVETTO PER L’USCITA TV ,PER GUSTARMI I POTERI DI QUESTO GINGILLO SU DI UN TELEVISORE ENORME ,DI BEN 42 POLLICI ,
    MA AVENDO IN POSSESSO UN TELEFONONE CHE DOVENDO FARE QUALCHE VIAGGETTO , MI VIENE UTILE AD OCCUPARE IL TEMPO , E AVENDO NELLO STESSO MODO A PORTATA DI MANO IL TELEFONO INCORPORATO IN ESSO .
    ACCO TUTTO .
    SPERO CHE NON SIA STATO ANTIPATICO NEL ESPRIMERMI , E CHE QUESTO MIO BLOG POSSA SERVIRE A FAR CAPIRE CHE IL BELLO DELLA VITA NON è L’APPARIRE ,MA IL GODERE PER TE STESSO LA COMODITè E IL GUSTO DI FRUIRE DI COMODITà A MISURA D’UOMO .E BASTA

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati