Google+: le impressioni della blogosfera sul social Network di Mountain View

Web e Business     Autore: Thomas Zaffino Aggiungi un commento

Google sembra non voler rinunciare ad attaccare Facebook. Dopo il semifallimentare esperimento Buzz, ci riprova con Google+, progetto con cui il gigante di Mountain View vorrebbe rimescolare le carte sul fronte social networking.

Dalla sua, Google può contare su precedenti famosi, come quello di MySpace, ad esempio, della cui svendita abbiamo già parlato. Nelle ultime ore è trapelata un’indiscrezione che ne fisserebbe il prezzo di cessione a soli 38milioni di dollari. Pensare che era stato acquistato al prezzo di 580 e che ne erano stati spesi ben 270 nei ultimi cinque anni. Se vale per MySpace, sul Web la lezione può valere per chiunque…

 

Immagine anteprima YouTube

 

Per il momento, si accede a Google+ solo su invito. Quelli disponibili, però, sono da tempo finiti :-) Ad ogni modo, in Rete si trovano già autorevoli pareri d’uso. Vediamo quali sono le impressioni della Blogosfera.

MG Siegler di TechCrunch elogia l’utilità di Circles, il servizio di raggruppamento degli utenti, il cui funzionamento è molto originale e richiede pochi istanti per creare una piccola sottorete, grazie all’interfaccia ben congeniata. quanto Per Siegler, Google+ è il miglior prodotto partorito sin’ora da Google in tema social.

Google Circles+

La funzione Circles permette di creare facilmente delle sottoreti di contatti, da utilizzare per distinguere e gestire le modalità di condivisione delle informazioni

Numerosi gli aspetti affrontati da Ben Parr di Mashable, partendo dal design, che risulta pulito ed essenziale. Google+ ha poche funzioni, è facile da usare ed è intuitivo grazie ad icone molto chiare. Il social network di Google è incentrato sullo Stream, che non aggiunge niente ai feed di Facebook. Anche Parr fa l’elogio di Circles, che permette di creare dei gruppi semplicemente trascinando i contatti. Grazie a Google+ Profiles, possiamo importare direttamente i dati già presenti nel nostro profilo Google, con un tab per verificare i propri contenuti su Buzz o su Google+.

Parr parla di Google+ Sparks, il sistema di promozione degli articoli che raccoglie quelli raccomandati presenti in Rete. Google+ Photos è simile alla funzione di condivisione delle foto di Facebook, ma con in più un editor grafico. Infine Google+ Huddle, per la gestione dei messaggi di gruppo, che funziona con i Circles creati.


Google+ Stream

Raccogliamo ancora le impressioni di Enrique Dans, guru dell’IT, che segnala qualche cosa che non va benissimo. Ad esempio, per quanto riguarda le informazioni personali, queste si integrano con Google Profiles. Il servizio suggerisce possibili amicizie basandosi principalmente sui contatti GMail, ancor prima che questi si iscrivano a Google+. Ciò potrebbe rivelarsi un aspetto poco gradito, che già si verificò con Buzz: l’inclusione automatica di tutti i contatti dà l’idea di un controllo sulle attività degli utenti che solitamente non è gradita.

Un aspetto positivo, invece, riguarda il pieno controllo sulle informazioni condivise. Quando si pubblicano foto, luoghi o aggiornamenti, Google+ chiede con chi vogliamo condividere tali informazioni in maniera chiara. Ottimo anche il sistema di notifiche.

L’integrazione di altri servizi quali Twitter e lo stesso Facebook non è ancora prevista, ma potrebbe risultare una mossa vincente per il nuovo Social Network. Nonostante la validità del progetto, riconosciuta da quasi tutti colori che hanno avuto la fortuna di poter testare Google+, visto che attualmente anche per chi dispone di un invito la registrazione è chiusa, l’idea è che non sarà facile per Google fidelizzare utenti. Non sono certo le funzioni che possono creare una community di utenti. Per il momento, è pensiero comune che Mark Zuckerberg possa continuare a dormire su sette cuscini.

 

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

2 Commenti

  1. Google+: le impressioni della blogosfera sul social Network di Mountain View | _INFORMARMI Titles Directory

    [...] http://www.pctuner.net/blogwp/2011/06/google-le-impressioni-della-blogosfera-sul-social-network-di-m... [...]

  2. Vera

    Most help articles on the web are inaccurate or inrnehceot. Not this!

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati