Firefox 5 è arrivato, ma forse era meglio aspettare…

Tecnologie Web, Web e Business     Autore: Thomas Zaffino Aggiungi un commento

Qualche mese fa, abbiamo colto l’occasione dell’uscita della Release Candidate di Firefox 4 per fare il punto della situazione sulla guerra tra i browser. Dal test eseguito, sfruttando diversi benchmark specifici, Internet Explorer 9 uscì come  vincitore, novità assoluta per il browser di casa Microsoft.

Firefox, invece, ne venne fuori indenne, né carne né pesce… un browser al passo. Opera confermava la sua anonimità, mentre Google Chrome usciva dal confronto con le ossa rotte, distinguendosi solo nel test di casa propria: come a dire che se chiedi all’oste ti risponderà che il vino è buono…

Cogliamo ora l’occasione del rilascio della versione ufficiale di Firefox 5 per rifare il punto della situazione ed analizzare alcuni aspetti che hanno destato e che destano ancora non poche perplessità.

Dai risultati del test di confronto, rieseguito sullo stesso Pc a distanza di pochi mesi, si profila una situazione completamente diversa, tra alcune conferme (poche) e risultati che sovvertono completamente la situazione in quella che possiamo definire non più come «la guerra dei browser», ma ormai come «La guerra delle beta».

Pensare che alcuni fa, quello che era il comportamento tipico di Microsoft, e cioè rilasciare in continuazione versioni in potenziale situazione di instabilità (beta promosse a release candidate senza averne tutti i requisiti), è diventato la prassi dei suoi concorrenti. Stranamente Microsoft sforna poche versioni e gode di un rapporto di sicurezza del suo browser che le permette persino di criticare il supporto ad alcune tecnologie potenzialmente pericolose per la sicurezza (vedi caso WebGL).

 

Test Criterio di bontà IE10
Platform Preview
Firefox  5 Chrome 13
beta
Opera 11.50
beta
Mozilla Kraken minor tempo 12778.8ms
+/- 0.7%
5111.4ms
+/- 0.8%
3615.2ms
+/- 0.8% 

Vincitore

10326.4ms
+/- 1.1%
SunSpider minor tempo 200.0ms
+/- 0.5% 

Vincitore

233.5ms +/- 0.7% 225.0ms +/- 2.5% 236.2ms +/- 0.8%
Microsoft Maze
(30×30)
minor tempo 5,4 sec 74 sec. 1.5 sec. 

Vincitore

3.3 sec.
Microsoft Preschool minor tempo 5.22 sec. 

Vincitore

11,17 sec. 22.61 sec. N/A
Google V8 maggior punteggio 2828 pt 2940 pt 9817pt 

Vincitore

3787 pt
Risultati della riposta dei principali browser ad alcuni specifici test prestazionali

 

Diciamo subito che la Platform Preview di IE10 esce a testa alta dal confronto, confermando la bontà del progetto della casa di Redmont. Non spendiamo altre parole su questo browser poiché è ancora in uno stadio embrionale, che promette bene ma che non permette ancora di coglierne tutte le sfumature. Ci sono dei miglioramenti negli ambiti d’uso in cui il browser peccava, niente però di significativo. In proiezione futura (supporto ad HTML5 e alle nuove versioni dei CSS), IE si conferma come un progetto molto valido. In più, dobbiamo sottolineare l’ottima gestione della memoria e del sistema in generale. Attribuiamo ad IE10 un 8 1/2 con beneficio di inventario. Di sicuro crescerà ancora

Opera 11.50 beta non riesce ad emergere dall’anonimità. Il browser non risolve le sue criticità in tema di supporto alle nuove funzioni HTML5 e perde anche il vantaggio prestazionali nella gestione del rendering CSS. Attribuiamo ad Opera un 5-.

 

IE9

Internet Explorer, già nell'attuale versione 9, ha un'ottima gestione della memoria e del sistema in generale. Ciascuna scheda aperta, anche nella stessa finestra del browser Microsoft, viene eseguita all'interno di un nuovo processo, ottimizzando il carico del processore, nel caso di CPU multicore, e preservando ciascun processo da eventuali crash degli altri.

 

Passiamo al capitolo Chrome, che ha veramente sorpreso in questo test. Da grande sconfitto si elegge a vincitore indiscusso. Incredibile! Sono passati solo pochi mesi e sembra di avere di fronte un’altra applicazione, provare per credere. I test parlano chiaro, Chrome eccelle in tutti i test, tranne nel Microsoft Preschool, in cui è IE10 a farla da padrone. Non solo vince, ma straccia gli avversari, soprattutto considerando l’enorme progresso ottenuto nel test Maze (su un quadrato 30×30), nel quale passa da sconfitto a vincitore.  Chrome 13 si preannuncia come il potenziale browser di riferimento dei prossimi mesi. Gli attribuiamo un meritato 9.

Infine passiamo al discorso Firefox 5, il browser che utilizzo, ancora non per molto se i risultati continueranno ad essere quelli che abbiamo sotto gli occhi. Credo che per Mozilla sia iniziato il periodo delle chiacchiere. La comunità Open Source era convinta che la torta augurale regalata loro dal team di IE fosse un riconoscimento. Penso che quelli di Microsoft abbiamo tirato un brutto scherzo ai colleghi di Mozilla, magari intuendo quali fossero i possibili problemi con cui questi ultimi avrebbero dovuto presto misurarsi…

 

Firefox

La gestione della memoria è uno dei tanti problemi irrisolti di Firefox. Anche aprendo diverse finestre, tutto viene eseguito in un processo Firefox, mentre i plug-in vengono caricati nel processo plugin-container. A parte l'abnorme dispendio di memoria e l'inesistente sfruttamento delle CPU multicore, il crash di una scheda diventa letale per tutte quelle aperte, indipendentemente dalla finestra di appartenenza.

 

Ormai è più il tempo dedicato agli annunci e ai proclami che quello indirizzato allo sviluppo e alla sistemazione delle tante cose che non vanno su Firefox, prima di tutto parlando della cattiva gestione della memoria. Da questo punto di vista, Firefox è simile ad un orco. Basta aprire poche schede per vedere salire in maniera esponenziale l’impegno di memoria e di carico della CPU. Tra l’altro, se si verifica un crash in una scheda di qualsiasi finestra aperta, si perdono tutte le pagine aperte, cosa che con IE, ad esempio, non avviene, dato che viene creato un processo per ciascuna nuova scheda. Pochi giorni fa c’era stato, tra l’altro, il comunicato ufficiale con cui la community Mozilla chiedeva un mano a sviluppatori volenterosi per risolvere questo problema che mina al futuro di Firefox, soprattutto se pensiamo al suo utilizzo su dispositivi mobili.

I risultati del test sono impietosi. Firefox non vince nemmeno il test di casa propria. Il vino è veramente cattivo e l’oste non ha argomenti per affermare il contrario, nemmeno a casa sua, dove il browser Mozilla viene stracciato da Chrome. Stendiamo un velo pietoso per quanto riguarda il test di rendering CSS, nel quale si avverte l’agonia di questo progetto. A salvare Firefox, un buon risultato sul test Preschool. Almeno qualcosa di salvabile, in proiezione futura, si lascia intravedere.

In sostanza, il grande sconfitto è Firefox 5. Per la comunità Mozilla è tempo di passare dalla chiacchiere ai fatti, ed anche rapidamente. Sì, perché trascorso il tempo degli spot pubblicitari, sarà dura convincere i propri utenti nel continuare ad usare un prodotto quasi logoro.

 

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

7 Commenti

  1. stefano

    guardate sono d’accordo con quasi il 90% di quello che dici….
    però 3 cose sono da chiarire:
    su IE 10 sono d’accordo sarà ottimo….etc etc… su IE9 un po meno… perchè molte funzionalità come la chat disquis vengono gestite male….
    su Chrome non si può dire nulla perchè in effetti è quello che vale…il 9 se lo merita…
    su firefox secondo me ci 6 andato pesante,troppo… cmq almeno scrivi se con il nuovo sviluppo riusciranno a sfornare un prodotto migliore!
    io sinceramente non ho usato firefox dalla 4 in poi(anche se ho provato tutti i browser)…però sembrerebbe che già la versione 7 nigthly sia molto più performante…quindi auguro che sia cosi…

    ultimo appunto….premetto che uso chrome…
    non sono un difensore dell’open source…però secondo me il browser Opera meriterebbe un po più di 5- anche perchè purtroppo è stato snobbato anche quando più se lo meritava…. le potenzialità di questo browser sono alte….purtroppo non hanno una valanga di soldi che dispongono i concorrenti….
    ad esempio:
    opera è il browser più leggero in assoluto e sul mobile è stato tra i più utilizzati….. è stato più volte il vincitore del test peacekeeper… e consuma pochissima ram….infatti l’ho usavo spesso su un notebook scrauso perchè firefox era inutilizzabile…chrome andava a scatti e opera no!!
    Insomma secondo me bisognerebbe essere più critici e provarli tutti sia su pc potenti che scarsi …. a volte i soli test non bastano….
    cmq la prossima volta mettete anche peacekeeper

    l’unica cosa su cui sono d’accordo è che al momento opera non rappresenta nulla di tanto diverso per usarlo come browser predefinito!!

  2. iTech News » Blog Archive » Firefox 5 da oggi disponibile ufficialmente.. ma ne vale la pena?

    [...] che vedete sotto sono i test effettuati dai ragazzi di PC Tuner, notate che Firefox le prenda persino sul test di casa propria, dimostrando che c’è [...]

  3. Andrea

    Perché confrontate una versione definitiva di Firefox con versioni di sviluppo degli altri?
    Provate le ultime nightly del ramo 7, poi ne riparliamo…

  4. Davide Costantini

    Ciao Thomas vorrei segnalarti un piccolo errore metodologico (non tuo in verità, difficilmente potevi saperlo) che ti stai portando dietro dal precedente test sui browser.

    Su Sunspider IE9 (e in questo caso IE10 penso anche) salta qualche test grazie alla “dead code elimination” una funzione di ottimizzazione. Se questa in contesti reali può fornire qualche sorta di piccolo vantaggio, in un benchmark finisce per falsare i risultati.

    Maggiori informazioni qui: http://arstechnica.com/microsoft/news/2010/11/lies-damned-lies-and-benchmarks-is-ie9-cheating-at-sunspider.ars

    Per questo la volta scorsa, anche se non ho avuto il tempo di scrivere, ho dissentito sulla conclusione che Chrome avesse le ossa rotta. Tra l’altro i benchmark sono poco affidabili nel campo dei browser e danno risultati non molto consistenti. Ho avuto modo di utilizzare Sunspider nelle mie review e non da mai lo stesso risultato. Se il browser viene aperto con una finestra più piccola, ci mette meno tempo a terminare il test.

    Mi piacerebbe vedere dei confronti in campo reali con 5-6 siti in cui, una volta pulita la cache, viene misurato il tempo di caricamento.

    Tornando in topic, credo che al momento Chrome sia il browser più efficace e probabilmente il più sicuro, sebbene sappiamo che la Sandbox sia stata battuta da un hacker qualche tempo fa. Safari, IE9 e Mozilla sono tutte ottime alternative, nello scenario attuale non vedo davvero grandi differenze fra i browser, complice la competizione nel mercato. Opera probabilmente non dispone dello spazio che merita. Personalmente lo trovo troppo ampolloso, ricco di funzionalità che rischiano di confondere l’user, però è valido sotto tutti i punti di vista. La scarsa diffusione penso sia dovuta ad una saturazione del mercato. Non è detto che ci sia tanto spazio per un quinto browser.

  5. johnny

    Voglio spezzare un lancia a favore dell\’autore:

    http://www.zdnet.com/blog/networking/firefox-5-new-but-improved/1196?pg=2&tag=mantle_skin;content

    Firefox non riesce a competere nemmeno con le versioni stabili degli altri browser. Immagino che la scelta di paragonare le versioni beta sia stata dettata dal fatto che Firefox era in \”beta\” fino a qualche ora prima…
    Per le beta di Firefox, tra l\’altro, sembra di capire che l\’articolo chieda al team di sviluppo di rimboccarsi le maniche.

    @Davide: credo che i problemi di cui parla l\’articolo non sono semplicemente inquadrabili in un discorso prestazionale. I test sono pretestuosi, per far vedere che non c\’è stato nessun miglioramento nemmeno da quel punto di vista… Che Firefox abbia una cattiva gestione della memoria, sono stati loro stessi ad ammetterlo…

  6. Davide Costantini

    Si sono d’accordo johnny. Infatti parlavo della parte “comparativa” non delle considerazioni su Firefox, non ho nulla da dire al riguardo.

  7. Thomas Zaffino

    @Davide: In effetti, non ero a conoscenza di questo particolare… Poi, su questo argomento ho scritto fresco fresco un nuovo post che credo descriva bene come la penso sui benchmark :-)

    @Andrea: Credo che @johnny abbia inquadrato bene il discorso. Tra l’altro, lo scrivo pure che sono utente Firefox. La ragione della polemica non è nelle prestazioni, che pure importano, ma nella discutibile linea di sviluppo che ha portato al rilascio di una versione che, nella sostanza, non apporta nessun beneficio (almeno apparente). Credo che il team debba concentrarsi rapidamente su ben altri problemi, un po’ più importanti di quelli presi in considerazione fino ad ora. Questo è ciò che penso.

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati