Per Intel, non è Apple ma ARM il nemico da combattere!

CPU, Gadget e Hi-Tech, Mobile     Autore: Thomas Zaffino Aggiungi un commento

Al Computex di Taipei, Intel ha presentato un nuovo concetto di computer portatile con all’interno, almeno secondo l’azienda, il meglio di un notebook e di un tablet. Si tratta di un nuovo approccio al mercato mobile, in grado di meglio contrastare la minaccia, sempre più concreta, dei tablet, la maggior parte dei quali è basata su CPU con architettura ARM.

Il nuovo design di riferimento, creato da Intel e denominato Ultrabook è già stato concretizzato da Asus con il modello UX21, la cui commercializzazione è prevista per il periodo natalizio. Si tratta di un notebook sottilissimo e più leggero di quelli attualmente in commercio, ma con all’interno un processore dalle prestazioni elevate (almeno in futuro, secondo quanto promesso da Intel). Non ci sarà più bisogno, pertanto, di scegliere tra prestazioni e mobilità.

 

Immagine anteprima YouTube

 

Il modello Asus, che implementa la filosofia Ultrabook, avrà uno spessore di soli  17mm, con un peso minore di 1 kg. Il prezzo di riferimento sarà di poco inferiore ai 1.000 dollari. Secondo Intel, il prezzo dovrebbe scendere sotto i 600 dollari entro poco più di 1 anno. Le previsioni stimano il raggiungimento di una quota del 40% del mercato entro la fine del 2012, almeno secondo quanto detto da Tom Kilroy, vicepresidente senior di Intel, il quale ha dichiarato: «Puntiamo alla reattività, a dispositivi sempre disponibili, sempre connessi e più reattivi, simili a quanto si vede con tablet come l’iPad»

La mossa di Intel è però la conferma che i tablet siano ormai una concreta minaccia per il mercato dei PC nonché al predominio di Intel come produttore di CPU. Nel settore mobile, infatti, c’è un solo soggetto dominante: ARM. Ad accentuare il problema ci ha pensato Microsoft, con la decisione di rendere Windows 8 compatibile con la piattaforma della casa inglese. Ormai tutti si aspettano una mossa equivalente da parte di Apple, visto anche il recente prototipo che gli ingegneri di Cupertino stanno testando.

Nel corso dell’Intel Investor Meeting, tra l’altro, un membro dell’esecutivo Intel ha affermato che Windows 8, in versione ARM, non potrà eseguire applicazioni sviluppate per la piattaforma x86 e che tale compatibilità non sarà mai completa. È stato affermato inoltre che ci saranno 4 versioni di Windows 8 per le varie architetture ARM. Non sono tardate le smentite da parte di Microsoft, anche se parziali, che ha ribadito l’interoperabilità di Windows 8, che funzionerà su ogni tipo di dispositivo, dai tablet agli smartphone, ai PC e notebook che abbiano una CPU ARM o x86, questo sin dai primi test dimostrativi.

Le recenti mosse e dichiarazioni scomposte di Intel delineano un certo nervosismo da parte dell’azienda di Santa Monica, almeno sotto il profilo psicologico, ormai costretta ad usare qualsiasi arma per contrastare un’avanzata, quella dei dispositivi mobile basati su architettura ARM, che nessuno riesce a contrastare.

Il primo operatore a fare le spese del declino delle vendite dei Pc, infatti,  sarà proprio Intel, da sempre leader incontrastata in questo settore. La casa di Santa Monica deve ora rimettersi in gioco in un mercato, quello mobile, dove a dettare legge è sicuramente ARM, grazie soprattutto alle capacità di maggiore autonomia dei processori e alle migliori integrazioni dei propri Soc (System on a chip) con le funzionalità tipiche dei dispositivi mobile (modem, wifi, telefono).

Intel entra in un mercato, quello mobile, dovendosi confrontare sia ARM sia con altri competitor di tutto rispetto, quali NVIDIA, e con alcuni che sono alle già alle porte, come nel caso di AMD con il suo progetto di APU Desna.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Un commento

  1. Riccardo

    Almeno i MacBook Air si aprono.

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati