NVIDIA perde terreno su Intel e AMD nel settore delle GPU

Tuner's Corner     Autore: Thomas Zaffino Aggiungi un commento

Nonostante la crescita del 10,3% di unità vendute, rispetto al quarto trimestre del 2010, nettamente in controtendenza rispetto alle vendite di PC (vedi commento precedente), situazione che probabilmente scaturisce dalla svendita degli articoli in magazzino per fare spazio ai nuovi prodotti, NVIDIA ha subito un vistoso calo nelle vendite, passando  dal 22,5% del quarto trimestre 2010 al 20% nel primo di quest’anno.

Il confronto con il primo trimestre del 2010, ossia un anno fa, è ancora più impietoso: NVIDIA deteneva una quota del 28%.

Dall’analisi di Jon Peddie Research, si intravedono alcuni timori per l’andamento del mercato nel trimestre in corso. Nei primi tre mesi del 2011, infatti, nel settore Pc sono stati venduti ben 125 milioni di core grafici tra GPU discrete, chipset e CPU con unità video integrata.

Grazie alla vendita di chipset e processori, Intel raggiunge la quota del 54,4% rispetto al 52,5% dell’ulitmo trimestre 2010, segnando una crescita del 14,2% di unità vendute. Anche AMD non se la cava male, con una quota del 24,8% rispetto al 24,2% del trimestre precedente.

 

Prod. I° trim
2011
IV° trim
2010
Crescita I° trim
2010
Crescita
Intel 54.4% 52.5% 14.2% 49.6% 9.7%
AMD 24.8% 24.2% 13.3% 21.5% 15.4%
Nvidia 20.0% 22.5% -1.7% 28.0% -28.4%
VIA/S3 0.7% 0.8% 1.2% 0.7% 5.3%
Matrox 0.05% 0.1% -11.8% 0.1% -16.6%
SiS 0.0% 0.0% 0.0% 0.2% -100.0%
Totale 100.0% 100.0% 10.3% 100.0%

Quote nel settore del GPU per Pc secondo l’analisi di mercato eseguita da Jon Peddie Research

 

Il problema risiede nel fatto che NVIDIA non vende più chipset e non ha ancora una CPU con chipset grafico integrato, come i Fusion di AMD (a breve anche i Llano) o i Sandy Bridge di Intel. Il mercato NVIDIA è costituito quindi dalle sole vendite di schede video, sia sui desktop sia sui dispositivi mobili, settore quest’ultimo che vede l’azienda di Santa Clara protagonista a tutto campo grazie al chipset Tegra 2.

Per NVIDIA c’è però in cantiere l’ingresso nel settore dei processori, grazie a Project Denver, soluzione che fonderà l’architettura ARM e un core GeForce. Grazie alla compatibilità delle architetture con Windows, il nuovo prodotto potrà coprire più fasce di mercato, compresa quella dei Pc. Fino ad allora, l’azienda può contare solo sul settore HPC (High Performance Computer). Sono sempre più numerosi i server con CPU e GPU, architettura mista che permette di risparmiare tempo e denaro.

 

 

Nvidia GeForce GTX 480

NVIDIA è in ritardo nel settore desktop dove le sue schede non riescono a tenere il passo, nelle vendite, alle CPU con chipset grafico integrato

 

Le serie di GPU GTX 400 e 500 per desktop e notebook hanno visto NVIDIA in ritardo e difficoltà. AMD è riuscita a coprire il mercato con un numero maggiore di schede, spesso più convincenti. Le schede NVIDIA sono arrivate in ritardo, prim con problemi di riscaldamento dei chipset, poi con soluzioni più costose rispetto alla concorrenza.

A rimettere tutto in discussione potrebbe essere però il passaggio alla produzione con tecnologia a 28 nanometri e alla compatibilità con la tecnologia SLI delle piattaforme AMD. Vedremo…

 

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati