Il futuro del Web? Semplice: Android!

Gadget e Hi-Tech     Autore: Thomas Zaffino Aggiungi un commento

Oltre a tutto quanto ho già scritto sull’OS di Google per i device mobili, ci sono alcuni segnali che sono chiaro indice di come si mettono le cose, ossia di cosa dobbiamo aspettarci per il futuro. In questo commento voglio focalizzare l’attenzione su due prodotti, apparentemente distanti l’uno dall’altro, ma uniti da un particolare comune per niente banale: Google Android.

Amazon è prossima al rilascio, probabilmente in estate, di un proprio tablet Pc, in collaborazione con Samsung. Il sistema operativo adottato sarà Android 3.0, scelta che consentirà di abbattere i costi e di dar vita ad un unico ecosistema.

NOOK color library
Seguendo l’esempio di Barnes & Noble, con Nook Color, il prezzo del nuovo tablet Amazon dovrebbe contenersi entro i 250 dollari

 

Seguendo l’esempio di Barnes & Noble, con Nook Color, il costo del nuovo tablet dovrebbe contenersi entro i 250 dollari, prezzo sostanzialmente inferiore ai concorrenti Android. Questa volta, però, Amazon non si limiterà alla vendita di libri, puntando anche sulla musica, sui video e sulle applicazioni, cercando di ricavare dalle vendite dei contenuti ciò che non si è ottenuto con il device.

Su questa scelta pesa comunque la recente vicenda che vede Barnes & Noble denunciata da Microsoft per la violazione di 5 brevetti relativi a tecnologie impiegate nel suo Nook. L’infrazione, in realtà, riguarda il sistema Android di Google, anche se Microsoft ha pensato bene di denunciare sia Barnes & Noble quanto i costruttori dell’e-reader, ossia Foxconn e Inventec.

Secondo i legali della catena di distribuzione di libri, i 5 brevetti contestati da Microsoft riguarderebbero «caratteristiche inconsistenti e banali» e la denuncia sarebbe  da inquadrarsi in un’azione concordata tra Microsoft e Nokia per contrastare il mercato dei dispositivi basati sul sistema open source.

Che Microsoft e Nokia possano spuntare qualcosa da questa denuncia è poco pensabile. Credo che si tratti più di un tentativo di intimorire potenziali interessati al mercato dei tablet e degli e-reader, cercando di convincerli a scegliere dispositivi basati sulla tecnologia Microsoft per mettersi al riparo da potenziali azioni legali.

L’altro prodotto in questione è Parrot Asteroid, autoradio con connessione Web che sarà disponibile in Italia da Maggio. Basata su Android, una volta connessa al modulo GPS (in dotazione) e a una chiavetta 3G (da acquistare separatamente), è in grado di accedere a una miriade di servizi Web e di applicazioni, come Geo-localizzazione, Eco Carbu per comparare i prezzi dei carburanti nelle stazioni di servizio vicine; iCoyote per ottenere aggiornamenti in tempo reale sul traffico;  Orange Liveradio per l’ascolto di centinaia di web radio e podcast in tutto il mondo.

Parrot Asteroid
Parrot Asteroid è un’autoradio con connessione Web, disponibile in Italia da Maggio, che si basa su Google Android

 

L’autoradio permette anche l’ascolto di musica da varie sorgenti: chiavetta Usb, iPhone/iPod, lettore MP3, scheda SD. La condivisione di file avviene attraverso il Bluetooth da device mobile o via stereo A2DP. L’apparecchio è dotato anche di sintonizzatore radio AM/FM e funzionalità RDS text+.

Insomma, se ancora ci fossero dubbi, più che il futuro Android è già il presente…

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati