Apple non l’ha voluto nell’iPad, Flash è ora in dubbio su Firefox 5…

Tecnologie Web     Autore: Thomas Zaffino Aggiungi un commento

Rimanemmo un po’ sbigottiti alla notizia che Steve Jobs, con un messaggio chiaro e forte, dichiarò che il suo nuovo gioiello iPad non avrebbe mai ospitato Flash. Una condanna per Adobe, costretta subito a rinunciare a una consistente fetta di mercato e, in proiezione futura, ad interrogarsi sulle sorti della sua tecnologia. Adesso, però, le cose si fanno più serie se ad inserirsi nella discussione ci si mette il vice presidente del reparto di sviluppo di Mozilla.

Il pensiero di Jay Sullivan si può così sintetizzare: «È impensabile essere costretti a caricare un’istanza completa di Flash solo per vedere un’animazione di 30 secondi.» Ed infatti i contenuti multimediali iniziano pian piano ad essere veicolati su HTML5, il nuovo standard Web che si iscrive a pieno titolo nella guerra contro Flash. Ne è un esempio YouTube che ha reso disponibile la fruizione dei video attraverso browser che supportano il nuovo standard (IE9, Firefox 4, Chrome 10, Opera 11 ecc.) attivando il servizio dalla pagina http://www.youtube.com/html5.

 

Attivazione delle funzionalità HYML5 su Youtube

Dalla pagina è possibile attivare la possibilità di visionare i filmati sfruttando le funzionalità HTML5 in alternativa a Flash

 

Il browser Mozilla ha iniziato a supportare HTML5, in fase di standardizzazione presso il W3C, ed insieme a IE9 e a Chrome, contribuirà ad accelerarne il passaggio definitivo. Considerando inoltre l’avversione del team di sviluppo di Firefox, che considera Flash il maggior responsabile dei crash del suo browser, è facile comprendere come la vita del prodotto Adobe sia veramente a rischio. Il supporto ad HTML5 dovrebbe persino porre rimedio alla quantità abnorme di estensioni e di plugin cui i browser sono costretti, riducendone notevolmente il numero di quelli in uso.

Se è vero che è in discussione la sopravvivenza di Flash, c’è da considerare che HTML5 potrebbe avere ripercussioni anche su Microsoft Silverlight e su Sun JavaFx, proprio per il supporto di funzioni Canvas che permettono ai nuovi browser di sfruttare funzioni di disegno 2D.

La reazione di Adobe è stata perentoria. Tramite il suo CEO Kevin Lynch, ci fa sapere di ritenere che HTML5 riporterà il Web ad un’epoca di buio, una specie di medioevo digitale. Intanto, però, Adobe ha già sviluppato applicazioni per “tradurre” contenuti Flash in HTML5. A difendere Flash è sceso in campo anche Jeremy Allaire, il fondatore dell’omonima software house che sviluppò Flash prima di essere assorbita da Adobe, il quale, ponendosi la domanda «Potrà HTML5 sostituire Flash?» risponde con un «No» deciso, basando la riposta sulle possibilità di interazione offerte da Flash che difficilmente il nuovo standard W3C potrà rimpiazzare. Allaire pensa che non vi riuscirà nemmeno nella riproduzione dei video… vedremo!

 

Visione di un filmato di Youtube con le funzionalità HTML5

La visione di un filmato che sfrutta le potenzialità HTML5 offerte direttamente dal browser (in questo caso IE9) senza ricorrere a plugin

 

Era il 1996, quando nel web comparve questa nuova tecnologia proposta da Allaire, destinata nel giro di pochi anni a diventare uno standard di riferimento per lo sviluppo di siti. Già nel 1999, all’uscita della versione 4, grazie al supporto di un linguaggio interattivo (ActionScript), Flash è diventato il modello ideale di sviluppo, tanto che numerosi siti non prevedevano nemmeno più una versione in HTML. Aprivi una pagina e sembrava di entrare in un film… alla faccia dell’usabilità e dell’accessibilità.

Grazie alla maggior sensibilità degli sviluppatori in tema di usabilità, pian piano Flash ha iniziato ad assumere ruoli e connotati precisi nell’implementazione di siti ed applicazioni Web, esplodendo soprattutto nella gestione dei video, tanto da rendere possibili e famosi siti come Youtube.

Gli sviluppi dell’HTML5 ne mettono certamente in dubbio il futuro. Flash non scomparirà, ma sarà sicuramente costretto ad una trasformazione… che poi è la legge principe del nostro mondo.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

2 Commenti

  1. Apple non l’ha voluto nell’iPad, Flash è ora in dubbio su Firefox 5… | _INFORMARMI Titles Directory

    [...] http://www.pctuner.net/blogwp/2011/04/apple-non-lha-voluto-nellipad-flash-e-ora-in-dubbio-su-firefox... [...]

  2. castle clash ios

    I was suggested this website by way of my cousin. I am now
    not certain whether or not this publish is
    written through him as no one else recognise such targeted approximately my trouble.
    You’re amazing! Thanks!

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati