Nasce OVO, la prima videolibrary online

Web e Business     Autore: Alessandro Crea Aggiungi un commento

Internet ha inciso profondamente sulla cultura contemporanea, non solo cambiando le abitudini di molti, ma proprio dando forme nuove alla comunicazione e questo è chiaro a tutti, dalle mail all’IM, ai social network, fino alle meno ovvie comunicazioni del sapere, dagli eBook a Wikipedia, alla musica liquida, passando ora per Ovo, la prima biblioteca visuale, che parte proprio in questi giorni in versione beta, anche se sarà presentata ufficialmente solo a gennaio.

Si chiama Ovo ed ha l’obiettivo di raccontare tutto attraverso le immagini. Le scoperte della scienza, gli avvenimenti della storia, i grandi protagonisti della cultura, organizzati in centinaia di argomenti e raccontati attraverso migliaia di documentari, che hanno come peculiarità di avere una durata massima di tre minuti, pensati per essere integrabili anche in altre piattaforme media; i testi dei videoclip sono inoltre basati sulla enciclopedia Treccani, a garanzia di affidabilità ed autorevolezza. Multicanalità, condivisione e diffusione dei contenuti sono dunque le caratteristiche principali di Ovo. La consultazione è molto semplice, in quanto tutti gli argomenti sono organizzati in appena tre grandi categorie tematiche principali: OVObio, “le biografie degli uomini e delle donne che hanno fatto la storia”, OVOpedia, “dalle scoperte scientifiche all’anatomia, all’arte, lo sport, la botanica, gli eventi storici e molto altro ancora”, infine OVOpolis, un focus per “comprendere le strutture che l’uomo ha costruito per gestire le proprie relazioni, quindi l’economia, la legge, le organizzazioni e la politica”.

La library di OVO è in continua espansione e la redazione promette che, tra breve tempo, tutto il sapere enciclopedico risulterà presente e alla portata di tutti. Inoltre, a ogni video visualizzato su OVO corrisponde una notizia che, ad intervalli regolari, cambia, determinando un nuovo video correlato, e, in termini più ampi, una navigazione che fluttua sulle relazioni semantiche presenti tra i video. Ogni video ha infine un retro: cliccando sull’ apposita icona infatti, il video ruota e si aprono una serie di contenuti in cui è possibile acquistare libri, CD e DVD legati allo specifico video, o anche approfondire le voci Treccani sul determinato argomento.

Insomma OVO promette di diventare un’indispensabile compagno di lavoro e di svago, essendo tutto quello che Wikipedia al tempo stesso vorrebbe essere e non è: affidabile perchè estesa nei contenuti da professionisti che ne garantiscono ‘assoluta affidabilità dei contenuti e molto più multimediale di Wikipedia che, anche se parla da tempo di una propria versione basata su video, è ancora ferma a una vecchia forma testuale.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:
  • Nessun articolo correlato

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati