Google: un X Factor per l’innovazione

Web e Business     Autore: Alessandro Crea Aggiungi un commento

Si chiamerà Demo Slam ed è l’ultima trovata di Mountain View, in pratica una sorta di American Idol (l’equivalente del nostro X Factor), dove a scontrarsi e a cercare il favore del pubblico non saranno cantanti, ma startup, sia di aziende che di singoli o di comuni. Un modo nuovo e insolito per promuovere l’innovazione tecnologica nell’era del Web 2.0 e di YouTube o ancora altra pubblicità per Google?

La domanda non è così insinuante come potrebbe sembrare, visto che l’unico limite per questi progetti innovativi è quello di usare solo ed esclusivamente tecnologie sviluppate e messe a disposizione da Google stessa.

Il contest che si terrà sul sito appena avviato avrà lo stile di un vero e proprio talent show, con scontri diretti a cadenza settimanale tra due progetti, presentati attraverso filmati in opposizione tra loro. I demo saranno caricati sulla piattaforma di video sharing YouTube, e saranno relativi appunto alla presentazione di un progetto tecnologico da parte di società, gruppi universitari o semplici individui armati di un’idea. Gli utenti di BigG potranno quindi votare il proprio filmato preferito, contribuendo così alla sua eventuale scalata alla vetta di una hall of fame dei demo. Il primo vincitore uscirà dalla sfida tra due progetti caricati dalla stessa Google in occasione del lancio ufficiale della piattaforma Demo Slam.

Sul sito sarà possibile peri partecipanti scegliere tra vari settori tecnologici legati all’azienda di Mountain View. Obiettivo, condividere con il mondo una serie di innovazioni relative al search locale, alla personalizzazione dei servizi, alla ricerca attraverso fotografie o in tempo reale. Un modo per promuovere l’innovazione o per promuovere se stessa e le proprie tecnologie? O ancora ottenere sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche nei propri campi di interesse a costo quasi zero? Ai lettori l’ardua sentenza, anche se siamo abbastanza certi che nessuno si interrogherà su questo aspetto.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

2 Commenti

  1. arwen

    Scusi Alessandro, mi permetto di dirle che forse non ha compreso a fondo Demo Slam. Lo scopo per cui è nato è proprio quello di spiegare come si usano le tecnologie di google, ma facendolo in modo divertente e creativo. Il sito non si propone di sviluppare nuove tecnologie e non è un contest di idee innovative non sviluppate (infatti le persone che vi partecipano sono dei buontemponi che si divertono). E’ vero che google si fa “pubblicità gratuita” perchè è tutto sviluppato dagli utenti e molto autoreferenziale, ma da una parte questo sito è anche utile per chi non conosce tante applicazioni di google che sono molto utili e sopratutto gratuite.
    Lei scrive ” O ancora ottenere sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche nei propri campi di interesse a costo quasi zero?” questo non è possibile, perché si possono inserire video che riguardano solo le tecnologie già proposte da google. (nb, non lavoro per google!!!!)
    buona giornata

  2. Alessandro Crea

    Io ho sollevato delle domande, non ho dato delle risposte e credo che i miei dubbi siano tutt’altro che fugati dalle sue risposte.
    Tra l’altro, il fatto di usare solo tecnologie già proposte da Google non significa non ottenere sviluppo a costo zero: una cosa infatti è la tecnologia, un’altra sono le applicazioni di quella tecnologia; se io sviluppo una tecnologia e poi altri ne immaginano gli impieghi dal mio punto di vista è leggittimo parlare di sviluppo a costo zero

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati