Al via la libreria virtuale frutto dell’accordo Telecom Mondadori

Web e Business     Autore: Alessandro Crea Aggiungi un commento

Qualcuno prima o poi l’avrebbe fatto anche in Italia, era solo questione di tempo e di svegliare dal torpore che contraddistingue l’economia italiana almeno uno o più imprenditori e aziende ed ecco che da oggi è realtà anche in Italia il primo store online di libri elettronici, si chiama Biblet ed è stato creato da Telecom, al momento esclusivamente in collaborazione con Mondadori, ma l’amministratore Barnabè specifica che non si tratta di un’esclusiva e che lo store è aperto ad altri editori. Un’occasione anche per il nostro mercato di aprirsi agli eBook, visto che, purtroppo, i grandi store internazionali, da Amazon a Barnes & Noble a quello Apple sono avari di titoli nella nostra lingua.

Al momento i volumi disponibili sono 1200, di cui ben 400 sono novità, come la Caduta dei giganti di Ken Follet e i restanti 800 sono invece grandi classici, da Italo Calvino a Jane Austen, da Thomas Mann a Gabriel Garcia Marquez e, da dicembre, il catalogo dovrebbe crescere fino a 1800 titoli, per raggiungere i 6000 entro il 2012.

Un’ottima iniziativa senza dubbio, visto che porta nel nostro paese un mercato destinato a crescere nel prossimo futuro. Da Biblet si potrà acquistare direttamente online, tramite PC o cellulare, usando la con carta di credito, a un prezzo interessante, scontato di ben il 35 % rispetto alla versione cartacea, questo significa che un libro medio, dal costo di 12 €, costerà su Biblet 7.80 €.

La piattaforma Biblet store è stata presentata oggi nel corso di una conferenza stampa in occasione della Fiera del libro di Francoforte dall’amministratore delegato di Telecom, Franco Bernabè, e da quello di Mondadori, Maurizio Costa. Per l’AD di Telecom si tratta di “un nuovo modello di business che il gruppo sta costruendo assieme agli editori, dato che viene lasciata loro la più ampia autonomia in termini di scelte commerciali e di determinazione dei prezzi” e ha aggiunto che l’accordo con Mondadori non è esclusivo, si tratta semplicemente dell’editore che è estato più recettivo e interessato fin dall’inizio all’operazione, ma che Biblet resta aperto a tutti gli editori che vogliano parteciparvi e che noi, per il bene dell’editoria e dell’economia italiana nonchè dei lettori di domani, speriamo siano i più numerosi possibile.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati