Gartner: i social network influenzano gli acquisti

Web e Business     Autore: Alessandro Crea Aggiungi un commento

Inizialmente ci si rivolgeva al ristretto giro di amici e parenti per orientarsi sugli acquisti: si condividevano esperienze e conoscenze, com’è normale che sia, e si usavano per orientarsi nella scelta dei prodotti. Poi è seguito un periodo di individualismo più o meno sfrenato e in parte forzato dai cambiamenti della società e dalle esigenze di lavoro, che tendono a dividere i gruppi spargendoli per l’intero territorio, rendendo quindi più difficili sia i rapporti sociali che le amicizie e, quindi, anche la condivisione di saperi. Poi arrivò Internet e, dopo alcuni anni, il Web 2.0 e la sua maggior espressione: i social network e adesso i consigli si chiedono online.

Questo è quanto emerso da una ricerca svolta da Gartner su 4000 persone distribuite su dieci mercati, scoprendo che tre quarti di essi, quando si tratta di fare acquisti, seguono i consigli degli “amici” di Facebook o dei contatti Twitter. Le reti sociali telematiche quindi ormai influenzano e orientano il mercato e questo il marketing non può più ignorarlo, questo in sintesi il messaggio della ricerca, che mira soprattutto a convincere gli scettici dell’industria sul peso che hanno ormai questi network sul mercato.

Dall’analisi di Gartner sono emersi sei gruppi distinti: i “venditori”, i “connettori”, gli “esperti”, i “cercatori”, gli “autosufficienti”, ovvero coloro che non si fanno condizionare dalle opinioni altrui, e un gruppo residuale di soggetti dal comportamento non classificabile. I primi sono coloro che usano il loro network di amicizie per ottenere informazioni, consigli e suggerimenti su prodotti da acquistare, luoghi da visitare e altri aspetti della loro vita quotidiana. I connettori, invece, svolgono una funzione di raccordo tra gruppi differenti e traggono piacere dal mettere in contatto le persone. Gli esperti sono di solito dei profondi conoscitori di determinate materie, a cui gli amici si rivolgono per avere informazioni dettagliate, non svolgono però una funzione attiva di persuasione all’acquisto, ma sono interessati soprattutto a ampliare le loro conoscenze. I venditori, infine, come dice il nome stesso, hanno un impatto più diretto, possiedono un’ampia rete di conoscenze e sanno come motivare le persone a compiere determinate scelte piuttosto che altre.

“Il nostro sondaggio ha mostrato come un quinto della popolazione complessiva di consumatori sia composto da venditori, connettori ed esperti. Questi tre gruppi svolgono un ruolo chiave nell’influenzare gli acquisti del 74 % della popolazione” ha spiegato Nick Ingelbrecht, direttore delle ricerche di Gartner, che ha continuato dicendo: “i social network sono una componente cruciale, anche se poco utilizzata, del processo di marketing” e ora non potranno più essere ignorati.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati