I cellulari si controlleranno con un battito di ciglia

Gadget e Hi-Tech     Autore: Alessandro Crea Aggiungi un commento

Si chiama EyePhone (che stranamente si pronuncia come l’iPhone di Apple) ed è un’applicazione, non un nuovo modello di cellulare. Si tratta infatti di un semplice programmino dotato di particolari algoritmi, potenzialmente installabile su qualsiasi dispositivo, ma al momento testato soltanto sul Nokia 810, in grado di tracciare posizione e movimenti dell’occhio umano tramite il sensore della fotocamera o della videocamera posto sul frontale del dispositivo.

A svilupparlo è stato un team di ricercatori del Dartmouth College, presso l’Università del New Hampshire, tra i quali anche un italiano, Emiliano Miluzzo. Ovviamente al momento il progetto è ancora in fase di sviluppo, poiché le percentuali di riconoscimento dei movimenti dell’occhio non sono ancora così elevate da rendere la soluzione affidabile: si parla del 76 % quando si è fermi e si scende al 60 % se si è in movimento, troppo poco ancora per uno sfruttamento commerciale, ma l’idea e la strada intraprese sono molto interessanti e piene di potenzialità. Tecnicamente EyePhone registra la posizione dell’occhio umano posto dinanzi allo schermo del cellulare, dividendo il monitor in nove zone e cercando poi di capire in quale di queste aree l’occhio ha posizionato la sua attenzione. Una volta riconosciuta la posizione dell’occhio umano, si potrà confermare il comando semplicemente battendo le ciglia.

In effetti molti altri team di sviluppo stanno lavorando su idee simili in giro per il mondo proprio perchè l’idea è commercialmente molto appetibile e potrebbe avere differenti applicazioni, non solo nel campo dell’assistenza ai diversamente dotati (programmi simili esistono già da un po’ per aiutare ad esempio chi è totalmente paralizzato a usare il PC o altri dispositivi), ma anche in quello dei normodotati: potrebbe essere ad esempio molto utile quando si voglia usare il telefono in macchina mentre si sta guidando.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

3 Commenti

  1. ENGINE

    “si potrà confermare il comando semplicemente battendo le ciglia”

    Peccato che il movimento delle ciglia di solito e’ un movimento automatico…
    gia’ mi immagino i “click” dati per sbaglio…

  2. Matteo92

    “potrebbe essere ad esempio molto utile quando si voglia usare il telefono in macchina mentre si sta guidando.”

    Certo, perchè fissare lo schermo e sbatacchiare le ciglia non distrae dalla guida…

  3. Dandi

    cioe8 all’inizio era abbastanza scdiifho dall’ita all’inglese effettivamente sta migliorando… ad es.prima per fargli tradurre correttamente una frase occorreva specificare SEMPRE il soggetto ora sembra che almeno it ce lo mette in automatico! :-D

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati