Senatori USA chiedono più trasparenza sulla privacy di Facebook

Web e Business     Autore: Alessandro Crea Nessun Commento »

Continuano le pressioni su Facebook per avere più chiarezza sulle impostazioni della privacy e più tutela degli utenti, dopo che in questo periodo, alle dichiarazioni sprezzanti riguardo l’obsolescenza del concetto di privacy pronunciate dal fondatore Mark Zuckerberg, erano seguite le solite revisioni periodiche delle impostazioni, cui il colosso dei Social Network non è nuovo, solitamente la ribasso e atte a spostare sempre più il controllo dei dati e l’accessibilità dei dati personali dalle mani degli utenti a quelle dei dirigenti, con lo scopo di fruirne liberamente per venderle a terzi. Ora arriva addirittura una lettera da parte di quattro senatori USA che chiedono di rivedere le politiche sulla privacy al più presto.

Continua la lettura »

Le molecole che mimeranno il cervello

Gadget e Hi-Tech     Autore: Alessandro Crea 1 Commento »

Mimare il cervello umano pare ultimamente essere una vera ossessione tecnologica: diversi team in tutto il mondo stanno lavorando per ottenere lo stesso risultato per molte vie differenti; il concetto è riuscire a replicare la struttura neurone/sinapsi del cervello (non solo umano, diciamo dei mammiferi in generale) e per una buona ragione, ossia perché è un sistema altamente parallelo, che permetterebbe quindi una velocità di calcolo molto elevata, permettendo così alla tecnologia attuale di fare un notevole balzo in avanti.

Continua la lettura »

Computer Stress Syndrome, non c’è pace per la salute di chi utilizza un PC

Web e Business     Autore: Redazione 1 Commento »

Alcuni medici hanno stabilito che i crash di sistema, tempi di avvio lunghissimi e conversazioni snervanti con gli addetti al supporto tecnico, sono responsabili di una vera e propria sindrome da stress che affligge la gran parte dell’utenza dei PC.

stress da pc

Continua la lettura »

L’Editoria cartacea chiedeva tasse per Internet

Web e Business     Autore: Alessandro Crea Nessun Commento »

Ormai Internet pare essere diventata l’ancora di salvezza e il capro espiatorio di tutti i problemi delle attività economiche di vecchio stampo. Ogni volta che le cose non vanno infatti, almeno qui da noi in Italia, non si trova niente di meglio che indicare Internet come la soluzione di tutti i problemi o, alternativamente, come la fonte di tutti i mali e, in quest’ultimo caso, si pretende di scaricarvi sopra il costo di modelli di business non più funzionali, senza cambiarli. È accaduto poco tempo fa con la legge che ha esteso la tassazione finalizzata a foraggiare la SIAE a tutti i prodotti dotati di memoria di massa, cosa che ha fatto lievitare i prezzi finali al consumatore anche di alcune decine di euro, e ora è la volta della FIEG, la società degli editori cartacei italiani, che pretendeva l’imposizione di un sovrapprezzo sulle connessioni a banda larga da versare all’editoria cartacea. Fortunatamente hanno incassato un no bipartisan.

Continua la lettura »

Il Floppy va in pensione, finisce un’era

Gadget e Hi-Tech     Autore: Alessandro Crea Nessun Commento »

Nel mondo tecnologico, si sa, tutto ha una fine, solitamente anche piuttosto breve; nel giro di sei mesi, al massimo un anno, qualsiasi componente del nostro computer è da ritenersi ormai obsoleto e suscettibile di upgrade, ma questo non accade sempre e non per tutti i componenti. I supporti per le memorie si sono evoluti molto più lentamente e si sostituiscono di rado:gli HDD ci sono da sempre e solo ultimamente si stanno diffondendo i nuovi SSD, le periferiche ottiche si fermano tuttora a CD e DVD, nonostante da alcuni anni ci siano sul mercato i Blu-Ray e così via. Per chi ha più di 30 anni il Floppy Disk è stato compagno di tante ore di lavoro e svago sui PC degli anni 80/90, ma ormai è giunto anche per lui il momento del pensionamento.

Continua la lettura »

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati