I blog? Roba da vecchi

Web e Business     Autore: Alessandro Crea Aggiungi un commento

I blog ormai sono roba da vecchi che, su Internet, significa ultra tentenni. In Rete è sicuramente in atto una svolta nel modo di comunicare, una svolta che ha a che fare col passaggio dal Web al Web 2.0, tendenza ch è stata ora ratificata ufficialmente da una ricerca di mercato del Think Tank americano Pew.

Gli adolescenti, ossia quelli che, in ordine di tempo, stanno arrivando per ultimi su Internet, usano sempre meno i siti di blog e sempre più i social network. A verificarein numeri una cosa già intuibile da qualsiasi netizen attento è stata Pew Internet and American Life Project.

I numeri sono chiarissimi: alla fine del 2009 la percentuale di giovani blogger (tra 12 e 17 anni) è scesa del 14 %, rispetto al 28 % di tre anni prima, 2006, la percentuale si è cioè dimezzata in tre anni. Calo più o meno simile – 15 % – anche nella fascia d’età dei cosiddetti giovani adulti, ossia le persone tra i 18 e i 29 anni. I dati mostrano anche che invece ben il 73 % dei giovani internauti avrebbe aperto un profilo su Facebook o MySpace, il tutto poi da situare in uno scenario tecnologico ancora più vasto che comprende una crescita sempre più decisa della mobilità tramite portatili e ultraportatili, PDA e smartphone e connessioni wireless. Contemporaneamente i blog invece sembrano ormai destinati ad un pubblico più adulto: dalla stessa ricerca è emerso infatti che nello stesso periodo 2006-2009, i blogger over-30 sarebbero aumentati del’11 %, rispetto al 40 % di coetanei iscritti ad un social network.

Insomma si tratta di un vero e proprio passaggio dal macroblogging al microblogging anche se, in quest’ultimo caso, i ragazzi sembrano preferire la maggior libertà offerta da Facebook e soci piuttosto che le restrizioni ad appena 140 caratteri di Twitter, forse avvertito troppo vecchio come media, molto vicino a un semplice SMS socializzato.

La vera differenza allora andrebbe ricercata da un’altra parte e cioè nello stile comunicativo dei due mezzi, che rispecchia le differenze di età nell’approccio alla vita e agli altri. Il Blog classico infatti è, se vogliamo, altrettanto social di un social network, la differenza è che in un blog l’approccio è più ragionato e c’è un minimo di gerarchia, in quanto c’è uno che parla (il blogger) ed ha più spazio, mentre chi risponde e commenta è in una posizione secondaria rispetto a chi scrive, agli occhi di tutti quelli che leggono, ma lo scambio di idee in tempo reale avviene comunque. Nei social network questo non avviene e tutti i messaggi sono sullo stesso piano. Da un lato quindi abbiamo gli adolescenti che ripropongono in Internet il loro bisogno di confrontarsi in un gruppo di pari, per crescere tutti assieme condividendo esperienze e opinioni, come moltiplicare l’intelligenza unendo più menti su uno stesso problema. Dall’altro abbiamo invece un approccio più ragionato da parte di chi, uscito dall’adolescenza, non ha più bisogno del branco (detto senza alcuna spocchia: è una normale fase di passaggio per tutti) per farsi un’idea e ha un senso critico più spiccato, che lo rende in grado di selezionare anzitutto la voce da ascoltare (il blogger) e poi instaurare se mai anche uno scambio di idee, ma senza per questo pretendere di mettere post e commenti sullo stesso piano di credibilità ed affidabilità. In questo secondo caso il contenuto che conta è solo nel post principale, mentre i commenti esprimono opinioni a riguardo.

Insomma tutto normale direi, è ovvio che, come qualsiasi media, anche Internet sia sottoposto alle regole comunicative imposte da età e sesso, la bellezza di questo strumento è che può mettere a disposizione risorse infinite per tutti, offrendo una libertà fin’ora sconosciuta ad altri media.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati