Microsoft protagonista del 2010 con Natal e Windows 7

Gadget e Hi-Tech, Web e Business     Autore: Luigi Mango Aggiungi un commento

Il CES 2010 che ha aperto i battenti oggi e che proseguirà sino al 10 gennaio è il più importante evento internazionale in ambito IT. E’ una vetrina irrinunciabile per le grandi aziende tecnologiche mondiali, questo a maggior ragione nel 2010, dopo una crisi globale che ha colpito anche l’elettronica di consumo e che non ha risparmiato nessuno. Essere presenti al CES con prodotti innovativi significa scommettere nel rilancio dell’economia, significa affinare i propri strumenti per cercare di mettere a disposizione dell’utenza nuovi prodotti, nuove soluzioni, anche quelle che sino a ieri erano considerate nicchie di mercato.

Ballmer Keynote

Il tradizionale keynote pre CES di Microsoft ha dato l’idea che BigM c’è e che scommette in alcuni settori in cui prima latitava. Forte del successo di vendita dell’ultimo sistema operativo Windows 7, lanciato pochi mesi fa e finalmente apprezzato da un pubblico che non ha mai accettato il precedente Vista, forte anche della tenuta complessiva del settore videoludico  con la console XboX 360 non più giovanissima ma ancora molto apprezzata dagli utenti, sia per via di offerte commerciali aggressive che per la piattaforma XboX Live, Microsoft ha deciso di “aggredire” il mercato su più fronti, quasi contemporaneamente, vediamone alcuni:

NATAL

Robbie Bach, responsabile della divisione Entertainment and Devices di Microsoft, durante il keynote si è soffermato sul progetto Natal, l’innovativo sistema di controllo che, con l’ausilio di una telecamera dedicata, è in grado di leggere i movimenti del corpo e di riportarli nel videogame, cosi da poter essere in grado di interagire con il gioco senza l’ausilio di controller o joystick. Pur riconoscendo l’innovazione a Nintendo, che ha introdotto un controllo gestuale con la Wii, il sistema di Microsoft appare molto più avanzato in quanto non occorrono periferiche hardware per controllare il proprio personaggio.
Bach ha affermato che Natal vedrà la luce entro fine anno e che oltre la metà delle software house dei maggiori titoli in circolazione stanno adattando le prossime uscite alla nuova interfaccia. Tra i titoli in uscita, molto probabilmente vedremo anche
Fable III .
Una ulteriore notizia riguarda poi il lancio, previsto per la prossima primavera, del servizio Game Room, una selezione dei migliori titoli arcade degli anni 70 ed 80 acquistabili su Xbox Live e giocabili online contro altri avversari.  Per chi ha qualche anno sulle spalle è un’occasione per ritrovare i titoli in 2D della propria giovinezza, mentre per i più giovani potrebbe rappresentare una interessante scoperta.

TABLET PC

Memore forse della lezione impartita in passato da Apple con l’iPhone e con l’iPod, questa volta i produttori non si sono fatti cogliere di sorpresa. Visto che ormai è assodato che qualunque cosa tocchi Apple fa tendenza, l’annuncio di un rinnovato interesse per il gruppo di Steve Jobs per i Tablet PC (iSlate) ha messo in moto i maggiori produttori di PC. Sempre nelle scorse ore, Steve Ballmer, Ceo di Microsoft, ha mostrato in anteprima una nuova classe di Tablet PC chiamata Slate PC prodotto da HP. Pochi minuti per mostrare un dispositivo dotato di Windows 7 e del software Kindle di Amazon con cui poter leggere libri e riviste, ma anche navigare, lavorare e fruire della visione di film e file multimediali in genere. Dello Slate di HP n on si conoscono altri dettagli, si sa soltanto che lo vedremo nel corso del 2010.

HP Slate

La partnership tra Microsoft ed HP si è consolidata, è recente la notizia dell’accordo delle due società che ha portato alla scelta, da parte del produttore di PC, di Bing come motore di ricerca predefinito su tutti i nuovi computer e, come home page predefinita, di MSN.

Gli scenari internazionali sono in rapido mutamento, se sul fronte della telefonia cellulare Windows Mobile perde quote di mercato a favore di Apple e di Android di Google, nel settore dei motori di ricerca il recente Bing guadagna, seppur a fatica, preziosi punti percentuali contro il colosso Google, anche se è ancora troppo lontano per parlare di rimonta. Microsoft ha due acerrimi concorrenti che, in vari settori, la surclassano di parecchie lunghezze: Apple e Google da una parte, Sony e Nintendo dall’altra (seppur in misura minore), senza contare i tanti competitor in ambito software.  In questi giorni però sta dimostrando di essere “agile” e di poter agire su più fronti…a tutto vantaggio di noi utenti.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati