I creatori dell’MP3 pensano a un DNA musicale, ma le major sono tiepide

Web e Business     Autore: Alessandro Crea Aggiungi un commento

Forse i nomi di Dagfinn Bach e Kerlheinz Brandenburg a una prima lettura non vi dicono niente, ma si da il caso che siano due delle figure di spicco per quanto riguarda l’ambito dei file musicali, essendo rispettivamente il primo un pioniere della tecnologia multimediale coinvolto nella realizzazione del primo lettore MP3 nel 1993 e fondatore di Bach Technology e il secondo il direttore dell’Istituto Fraunhofer per le Tecnologie dei Media Digitali che creò proprio lo standard MP3. Ora questi due stanno collaborando per preparare una nuova rivoluzione nell’ambito della musica liquida, un nuovo formato, chiamato MusicDNA, in grado di aggiungere contenuti alla semplice fruizione musicale, combattendo al tempo stesso il download illegale ma, a quanto pare, il progetto non entusiasma le major.

Lo sviluppo del formato MP3 ha contribuito a rivoluzionare la fruizione musicale, la cultura dell’intrattenimento e lo stesso mercato musicale ma da allora, se escludiamo semplici avanzamenti tecnologici per migliorare la qualità dell’audio riprodotto, non ci sono più state altre rivoluzioni significative. Nel frattempo, come sappiamo, il mercato del download illegale si è molto allargato, non ci interessa qui definirne le cause, dovute a ingordigia delle case produttrici, di un business model vecchio di distribuzione e (supposta) fruizione e conseguenti costi spropositati di accesso all’intrattenimento: il punto è che il problema esiste e ha mandato in crisi l’intero mercato musicale e, in parte, anche cinematografico.

I due protagonisti di cui sopra, però, hanno pensato che il nodo della questione è proprio che le modalità di fruizione e le esigenze degli utenti sono cambiate profondamente e allora hanno pensato a come rendere la musica liquida più appetibile: MusicDNA, questo il nome del nuovo formato, dovrebbe offrire un’esperienza molto più interessante e ricca per l’utente, visto che è in grado di includere anche video, testi e feed aggiornati anche a distanza dalla prima distribuzione del file. MusicDNA dovrebbe quindi essere una sorta di archivio onnicomprensivo su tutto ciò che riguarda l’album, il brano e l’artista in questione, il tutto in un file XML: “Possiamo realizzare un file che è altamente indicizzabile e può contenere fino a 32 Gigabyte di informazioni extra nel file stesso”, ha confermato infatti Bach durante la conferenza Midem, dove il nuovo formato è stato presentato. Le funzionalità di aggiornamento si attiverebbero solo quando l’utente è connesso, e ovviamente solo per il legittimo proprietario del file. Ai pirati, infatti resterebbe soltanto il bundle così com’è, privo di tutti gli extra che nelle intenzioni dovrebbero rendere MusicDNA molto più appetibile di un semplice MP3.
Secondo Bach e Brandenburg MusicDNA nasce infatti proprio come risposta alla duplice esigenza di arricchire l’esperienza utente con la musica digitale e di fornire all’industria uno strumento adeguato a combattere la pirateria online, questa volta non con le cause legali ma con il valore intrinsecamente superiore del prodotto.

Sembrerebbe un’ottima idea quindi, ma stranamente alle sorelle dell’intrattenimento (EMI, Warner, Universal e Sony) l’idea non piace. Anzi, togliamo pure lo stranamente, in quanto, come sempre, le motivazioni sono chiarissime e, tanto per cambiare, legate al profitto. Le major infatti hanno in sviluppo una loro versione di tale soluzione, chiamata CMX, che ovviamente avrebbe distribuzione e costi molto differenti, nelle intenzioni dei colossi, rispetto al semplice MusicDNA.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati