Social Network e isolamento sociale: chi li frequenta è meno solo

Web e Business     Autore: Alessandro Crea Aggiungi un commento

Chi frequenta troppo i social network e, più in generale, usa tantissimo Internet? Sicuramente un nerd sfigato, isolato, solitario, che si rifugia nel virtuale perchè la sua vita reale è frustrante, priva di legami sociali. È questo ciò che pensano un po’ tutti, almeno tra gli adulti, della social network generation, inutile nasconderlo. Ma ora una ricerca dimostra che si tratta di pregiudizi e che, anzi, gli utilizzatori di face book, Twitter & Co. Sono più aperti, socievoli e curiosi della media.

Luoghi comuni, difficile esserne privi. Uno dei più radicati è quello che vuole una contrapposizione tra Internet e la realtà, tra realtà virtuale e realtà concreta, tra social network e rapporti sociali. Niente di più falso invece, come dimostra una ricerca svolta da Pew Internet & American Life Project, una società no profit che fornisce informazioni sulle attitudini e i trend negli Stati Uniti e nel resto del mondo. La ricerca è stata svolta su un campione di oltre tremila cittadini statunitensi, con risultati sorprendenti appunto. Secondo la ricerca infatti chi frequenta social network, blog o usa il cellulare ha più opportunità di stringere relazioni. Il volume dei rapporti sociali è in media più alto del 12 % tra chi usa il cellulare e del 9 tra chi frequenta siti di condivisione o invia email. Ma non è finita: frequentare i nuovi network aiuterebbe, infatti, ad ampliare i propri orizzonti e ad abbattere barriere geografiche e razziali.

Inoltre, dal 1985 ad oggi, sembrerebbe che il numero di cittadini americani che possono considerarsi socialmente isolati non è cresciuto e continua ad essere pari al 6 %. Le nuove tecnologie quindi non hanno affatto aumentato il numero di persone sole, anche se, a onor del vero, stando ai dati non l’hanno però nemmeno diminuito. Che si faccia poi uso o meno delle nuove tecnologie gli intervistati sembrano continuare a preferire la comunicazione faccia a faccia per quanto riguarda familiari e amici.
Un altro dato interessante che invece emerge è quello relativo ai rapporti con le realtà locali: secondo la ricerca Pew infatti chi si serve di Internet lo fa indifferentemente sia per mantenere le relazioni con le persone lontane che per mantenere quelle locali.

Keith Hampton, principale autore del rapporto e docente della Annenberg School for Communication dell’università della Pennsylvania spiega però che “Il dato fa parte di un tendenza tipica nella storia dell’umanità. Accadde lo stesso quando fu introdotto il telefono fisso e si percepì per la prima volta che era possibile ottenere un sostegno sociale anche fuori dalla cerchia del vicinato. I social network sono solo l’ennesimo esempio di come l’uomo utilizzi le tecnologie di comunicazione per ottenere vari tipi di interazioni da persone a distanze che prima non avremmo mai raggiunto”.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati