Black Friday: bene le vendite online…si spera per il futuro

Web e Business     Autore: Luigi Mango Nessun Commento »

Venerdì scorso è stato il primo banco di prova per tastare il polso non tanto all’economica americana, quanto al morale dei cittadini statunitensi, in occasione del Black Friday, un giorno tradizionale per il popolo americano che serve agli analisti per valutare l’andamento del mercato, soprattutto per il periodo natalizio e post vacanziero.

Black Friday

Continua la lettura »

Intel: 10 anni per poter comandare la tecnologia col pensiero

Gadget e Hi-Tech     Autore: Alessandro Crea 7 Commenti »

Poter interagire con la tecnologia in maniera più diretta e immediata, senza l’ausilio di periferiche esterne ormai datate quanto limitate, come tastiera, mouse o telecomando: sembra essere la naturale evoluzione dell’interazione uomo/macchina. In questi ultimi anni infatti abbiamo assistito allo sviluppo di device di tipo touch screen, prima solo cellulari, ma orala tecnologia sta per arrivare nelle nostre case anche per quanto riguarda il PC, con i primi display e sistemi operativi, come Microsoft Windows 7, che supportano tale funzionalità. Ma abbiamo visto anche più volte come si stia lavorando nel settore della cosiddetta Realtà Aumentata, per poter sviluppare dispositivi che integrino la nostra esperienza sensoriale quotidiana con le informazioni in tempo reale che solo Internet può fornire. Ora, con l’annuncio dei lavori che sta svolgendo Intel, questo approccio nuovo arriva anche nel settore consumer dell’elettronica casalinga.

Continua la lettura »

Italia: connettersi agli hot spot sarà nuovamente libero?

Web e Business     Autore: Alessandro Crea 1 Commento »

Dopo i tragici accadimenti del 2005 nella metropolitana di Londra, seguenti al clima internazionale post 11 settembre, in Italia era stata approvata una legge antiterrorismo, il famoso Decreto Pisanu, il cui nome è Misure urgenti per il contrasto del terrorismo internazionale. Si trattava di un provvedimento molto articolato, tra le cui voci era presente anche la regolamentazione di Internet, in particolare la possibilità di connettersi in maniera wireless alla Rete, tramite hot spot pubblici. La procedura, da allora, richiede l’identificazione dell’utente, tramite presentazione di un documento di identità. Ora, a quattro anni dall’approvazione di quella legge, un altro governo di centro destra cambia idea e propone di tornare al libero accesso.

Continua la lettura »

Powermat: ricarichi il cellulare senza fili….o quasi

Gadget e Hi-Tech     Autore: Luigi Mango Nessun Commento »

Powermat è un’azienda americana con filiali anche in altri Paesi tra cui l’Italia che ha da poco presentato un caricabatterie per cellulari e console portatili. Il punto a favore, oltre al piacevole design, è che viene sfruttato il principio dell’induzione elettromagnetica per effettuare i cicli di ricarica, quindi non occorrono fili e connettori….quasi.

powermat

Il “quasi” non è una mancanza del dispositivo ma una limitazione tecnica dovuta agli attuali device. Infatti l’induzione elettromagnetica, conosciuta da anni, si basa sul seguente principio:

La legge di Faraday o legge dell’induzione elettromagnetica è una legge fisica che quantifica il fenomeno dell’induzione elettromagnetica, ovvero l’effetto di produzione di corrente elettrica in un circuito posto in un campo magnetico variabile oppure un circuito in movimento in un campo magnetico costante. È stata scoperta nel 1831 dal fisico inglese Michael Faraday, ed è attualmente alla base del funzionamento dei comuni motori elettrici, generatori elettrici e trasformatori.

Nel caso specifico, per poter funzionale allo stato attuale, gli smartphone hanno bisogno di un adattatore per poter ricevere la carica dalla base. Per i device più diffusi come i BlackBerry,il ricevitore è integrato nella cover della batteria (da acquistare a parte), per l’iPhone invece occorre un ricevitore esterno.
Tutti gli altri cellulari della maggiori marche come Nokia, Samsung, LG ecc possono essere ricaricati tramite l’adattatore esterno PowerCube, un dispositivo non ingombrante che si collega tramite cavetto allo smartphone. Il “quasi” dell’inizio di questo articolo di riferisce proprio a questa evenienza, ovvero alla necessità di dover comunque utilizzare un cavo per effettuare la ricarica.

powercube

La base è disponibile in due versioni: da casa e da viaggio, in questo caso è pieghevole. Su entrambi le basi trovano posto 3 dispositivi contemporaneamente più uno che però si avvale di un cavetto USB. Sebbene occorrano gli adattatori o il PowerCube, i vantaggi di una soluzione del genere sono molti: per esempio, nel caso di più cellulari, si eliminano i fastidiosi caricabatterie sparsi per casa senza contare l’eleganza della base domestica. Dal punto di vista del risparmio energetico, l’alimentatore della base è accreditato di un rapporto di efficienza energetica vicino al 90%, un valore elevato che, unitamente alla possibilità di caricare contemporaneamente più dispositivi, permette comunque un risparmio energetico, per quanto non facilmente quantificabile.

Sono in corso trattative tra Powermat ed alcuni dei maggiori produttori di cellulari per integrare in modo nativo la tecnologia RFID necessaria per ricevere la ricarica tramite l’induzione elettromagnetica e lo stesso dicasi per i produttori di notebook.

L’idea, ora a portata di mano, è quella di avere una base Powermat integrata nelle scrivanie degli uffici, nei tavoli delle sale d’attesa degli studi professionali, sui treni ed aerei, ovunque ci sia la possibilità di appoggiare il cellulare o il notebook. Ci arriveremo?

Anche a destra si pensa a nuove forme di diritto d’autore

Web e Business     Autore: Alessandro Crea Nessun Commento »

Chi l’ha detto che la riforma democratica del diritto d’autore sia un argomento esclusivamente appannaggio della sinistra? Per smentire questo luogo comune e dimostrare che, anche nell’attuale governo di destra, non ci sono solo i Barbareschi che vorrebbero portare una sorta di HADOPI in Italia, ma anche persone ragionevoli capaci di vedere il problema nel suo insieme, vi parliamo delle proposte dell’On. Giorgia Meloni.

Continua la lettura »

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati