L’email rischia di scomparire a causa di Twitter

Web e Business     Autore: Luigi Mango Aggiungi un commento

Un recente studio pubblicato dal Wall Street Journal mette in evidenza i dati relativi ai tassi di crescita delle email con quello dei social network ed arriva quindi a formulare, se non la scomparsa, ma almeno un deciso ridimensionamento delle email come mezzo di comunicazione.

Twitter

La ricerca pubblicata dal WSJ, condotta in collaborazione con Nielsen, mette in evidenza i dati di uno studio condotto nel periodo compreso tra agosto 2008 e agosto 2009. In questo lasso di tempo l’utilizzo delle email in alcuni Paesi come l’Australia, il Brasile, gli Usa ed i principali Stati europei, è cresciuto del 21%, il fenomeno ha riguardato circa 276,9 milioni di persone.

Nello stesso periodo invece, i principali social network come Facebook e Twitter hanno visto un incremento del 31%, per un totale di circa 301,5 milioni di utenti.

E’ stato evidenziato quindi che, dopo circa 10 anni di dominio incontrastato delle email come mezzo di comunicazione, potrebbe essere giunto il momento del loro ridimensionamento, visto che, con la diffusione dei social network, la gente tende a preferire questo nuovo genere di comunicazione, più veloce, più selettiva e, se vogliamo, meno impersonale. Il rovescio della medaglia è che si rischia di perdere il senso della misura della privacy, come spesso capita di leggere, soprattutto riguardo a Facebook.

Non sappiamo se succederà alle email oggi ciò che successe al fax 10 anni fa, quando fu soppiantato per le comunicazioni (almeno in ambito lavorativo). Rimane ancora in vita è vero, ed è delegato per lo più in ambiti prettamente professionali.

Tra i “responsabili” del crollo dell’utilizzo delle email viene annoverato proprio Twitter, la cui espansione è esponenziale, noi stessi forniamo spesso notizie sugli sviluppi di questo interessante microblogging.

Non sappiamo se i dati pubblicati da questo studio verranno confermati anche negli anni a seguire, è difficile immaginare un mondo senza email.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

6 Commenti

  1. Daniele

    Questa è un’autentica fesseria, ma di dimensioni galattiche. Figuriamoci se twitter che consente di inviare messaggi di un limitato numero di caratteri può sostituire la mail che non ha limiti e si possono inviare allegati o insierire immagini e via dicendo.
    Per non parlare della sicurezza… ma voi vi fareste mai mandare una password per la registrazione ad un servizio di banca o di un server o di qualsiasi altra cosa di una certa importanza tramite twitter? Ma per favore…

  2. Email forever? (o nevermore?) - The Penguin Time

    [...] come PcTuner avanzano questa tesi; altri, come DinoxPC affermano il [...]

  3. TrZ

    Non credo proprio che sparirà l’email..
    Sarebbe come dire che mondo sarebbe senza Nutella ;)

  4. Matteo

    Aggiungerei inoltre al commento di Daniele l’inaffidabilità di Twitter. Twitter è conosciuto più per i downtime che per il servizio in se. Dire che Twitter (mi riferisco al WSJ) sia un candidato per la sostituzione email e sms significa “barcollare nel buio” dicendo cose a sproposito..

  5. Klaud

    E’ come pensare di sostituire il servizio di posta aerea con i piccioni viaggiatori… ma siamo seri, dai!

  6. Luca

    E per me che non sono iscritto a nessun social network cosa mi consigliate di fare? Devo spolverare il telegrafo?

    Per Matteo:
    Era “brancolare nel buio”??

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati