Digitale? No, Polaroid

Fotografia     Autore: Luigi Mango Aggiungi un commento

La notizia apparsa oggi sui principali quotidiani ha un sapore di rivalsa nei confronti della tecnologia che, giustamente, deve evolversi. Polaroid, l’azienda che per circa mezzo secolo ha permesso a milioni di persone di poter scattare e sviluppare immediatamente le proprie fotografie, dopo essere fallita circa 1 anno fa, è ora rinata.

Polaroid


Il declino di Polaroid, nonostante una schiera di appassionati sparsi in tutto il mondo, è iniziata con l’avvento della fotografia digitale. Pochi anni fa facevano capolino sul mercato tutta una nuova serie di macchine fotografiche digitali, a prezzi non proibitivi, che cambiarono per sempre le abitudini dei provetti fotografi. La possibilità di visionare ed eventualmente cancellare immediatamente l’immagine appena scattata ha reso possibile una economia di esercizio ed una libertà impensabili con le fotocamere a pellicola tradizionali e con le stesse Polaroid, che però avevano il grande pregio di poter sviluppare immediatamente le fotografie appena realizzate.

Polaroid ha cessato la produzione di fotocamere e caricatori (le pellicole) circa 1 anno fa, facendo aumentare a dismisura i prezzi delle rimanenze di magazzino soprattutto di quest’ultimi, visto che, nonostante tutto, vi è un folto numero di estimatori, anche tra i professionisti, che continuano ad utilizzare tali fotocamere.

Il marchio Polaroid fu rilevato da Summit Media Group, che ha appena affermato di voler tornare sul mercato con fotocamere in grado di riprendere la filosofia progettuale iniziale, ovvero in grado di poter stampare immediatamente la fotografia appena realizzata, il primo modello sarà la Polaroid One Step Camera.

Polaroid One Step Camera

Questo è il primo colpo di scena. La seconda notizia è legata alla prima ed è veramente interessante. Le pellicole compatibili con la nuova generazione di fotocamere, ma con retrocompatibilità assicurata per i modelli datati, è stata affidata a al gruppo “Impossible Project” un manipolo di ex dipendenti Polaroid formato da ingegneri ed operai che hanno decido di ridare vita alla produzione dei consumabili di questa gloriosa azienda.

Le aspettative sono altissime, i nuovi proprietari del marchio sono convinti che vi sia spazio per tornare sul mercato con numeri interessanti, anche perchè non esiste concorrenza. Non sappiamo se le previsioni saranno confermate dai numeri, certo è che l’operazione nostalgia ha creato un piccolo “miracolo”.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

4 Commenti

  1. Daniela

    IO SARO’ UNA DI QUELLE PERSONE CHE L’ACQUISTERANNO PERCHè IN FONDO SI LE DIGITALI SONO BELLE MA NON TUTTI SVILUPPIAMO LE FOTO E COSì LA MAGGIOR PARTE VANNO PERSE SU UN HARD DISK O UN ALTRO

  2. Cipo

    basta archiviare i propri files con cura e non si perde nulla… -_-

  3. Luigi Mango

    e lo so ma spesso si rimanda sino all’inevitabile.
    Ciao Daniela grazie per il tuo post ;)

  4. Rudy

    Nell’articolo non se ne parla, ma credo sarebbe utile x gli affezionati avere una Polaroid digitale che permetta di stampare immediatamente SOLO le foto riuscite meglio, o quelle che preferiamo.

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati