E-book reader by LG: ora ad energia solare

Ecologia e Risparmio Energetico, Gadget e Hi-Tech     Autore: Luigi Mango Aggiungi un commento

A leggere questa notizia viene naturale pensare: “Perche non ci hanno pensato prima?” . Effettivamente l’idea che ha avuto LG è utile e politically correct ed arriva in un momento che più fortunato non poteva essere anche se, forse, in anticipo di pochi mesi sul futuro successo degli e-book.

e-book solare

Il progetto di LG abbina un lettore di testi digitale (e-book) con un alimentatore a celle solari che, a dire del produttore, sono in grado di ricaricarlo completamente al fine di avere una autonomia virtualmente infinita.

Dal punto di vista tecnico, la parte fotovoltaica è formata da un film spesso 0,7 mm con una larghezza di circa 10 cm e dal peso di soli 20 grammi. Quest’ultimo è un aspetto da non sottovalutare, in quanto, per definizione, l’e-reader è un dispositivo che fa della leggerezza e della trasportabilità alcuni tra i punti di forza del suo successo.
Secondo LG, con una esposizione alla luce solare di 4-5 ore è garantita una autonomia di circa 24 ore di funzionamento ininterrotto.

La notizia della realizzazione di questo prototipo, come ho accennato poco sopra, giunge in un buon momento, e non a caso, visto che l’interesse per questo genere di dispositivi è ora ai massimi livelli grazie alla notizia , riportata da noi pochi giorni fa, da cui si apprendere che Amazon, leader mondiale nel settore degli e-book, ha deciso di rendere disponibile il proprio Kindle in oltre 100 Paesi, ad un prezzo tutto sommato relativamente interessante: € 279.

Naturalmente il Kindle non dispone di un caricabatterie solare come il prototipo di LG, ma il dato diramato da Amazon è comunque degno di nota visto che si parla di circa 2 settimane di autonomia per la sola consultazione dell’e-reader, molto meno se lo si utilizza per scaricare contenuti attraverso la connessione 3G di cui è dotato.

Non si conoscono altri particolari della realizzazione di LG, né le caratteristiche tecniche né tantomeno il possibile prezzo su strada, qualora si decidesse di costruirlo. Da questo punto di vista le possibilità sono molte, visto che l’interesse per questo tipo di dispositivi è ora all’apice.

Maggiori informazioni si avranno nei prossimi giorni, dove verrà esposto al Meeting on Information Display.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati