AMD Athlon II X3 435, il primo triple-core Rana, veloce ed economico

Web e Business     Autore: Luigi Mango Aggiungi un commento

Dopo il lancio degli Athlon II X4 (core Propus) e degli Athlon II X2 (core Regor), AMD presenta ufficialmente il nuovo Athlon II X3 435, si tratta del primo triple core con architettura Rana, sprovvisto di cache L3.

AMD Athlon II X3 435, il primo triple-core Rana, veloce ed economico

Esordisce oggi il primo triple-core AMD con architettura Rana, si tratta dell’Athlon II X3 435, un modello mainstream con frequenza di 2.9 GHz.

Gli Athlon II X3 sono dotati di una cache di secondo livello di 512 KB per core, mentre la cache L3 è assente. Nella realizzazione fisica del chip, l’assenza della cache di terzo livello consente un notevole risparmio in termini di area del die poichè, nelle CPU moderne, questa è quella che prende la percentuale maggiore di spazio essendo composta da un gran numero di transistor.

immagine

Se si mette a confronto un Athlon II X4 con un Phenom II X4, si nota che, pur avendo lo stesso package, la prima CPU, sprovvista di cache di terzo livello, risulta molto più compatta e, poichè gli Athlon II X3 sono derivati dagli X4 cui è stato spento un core e lo stesso vale per i Phenom II X3, anche confrontando queste due CPU triple-core, vale lo stesso discorso fatto per gli X4.

Ci si aspetta che l’assenza della cache L3 influisca relativamente nelle prestazioni, ma per quantificarne l’effetto bisognerà aspettare i test di laboratorio.

Tolta la cache L3, infatti, le caratteristiche tecniche degli Athlon II sono identiche a quelle dei Phenom II di pari frequenza, il bus HyperTransport è fissato a 2.0 GHz e i core, realizzati a 45nm, implementano le stesse istruzioni MMX, SSE, SSE2, SSE3, SSE4a, Enhanced 3DNow!, la funzione NX Bit, il supporto ai 64 bit, non mancano la tecnologia di virtualizzazione AMD-V e l’ultima versione della tecnologia di risparmio energetico Cool’n’Quiet, la 3.0.

Il memory-controller supporta sia le memorie DDR2 che le DDR3 e tali processori possono essere installati sia su socket AM3, che sull’AM2+, risultando un valido aggiornamento per i possessori di mainboard di quest’ultimo tipo.

Successivamente AMD rilascerà altri modelli Athlon II X3, sono previsti subito il 425, da 2.7 GHz e il 445 da 3.1 GHz, entrambi, insieme con il 435, avranno un TDP dichiarato di 95W. Più in avanti vedremo versioni ad alta efficienza energetica quali il 400e e il 405e, con frequenze di 2.2 e 2.3 GHz e TDP di 45W.

I prezzi degli Athlon II X3 partiranno da poco più di 50 euro per il 425 e arriveranno poco sopra i 70 per il 445, non sono ancora stati rivelati i prezzi delle versioni a basso consumo.

Per approfondimenti

P.s. Articolo redatto in collaborazione con Manuel Di Frangia

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:
  • Nessun articolo correlato

6 Commenti

  1. carlo cavicchi

    applicazioni che fanno largo uso della memoria disponibile?
    che significa ma soprattutto cosa c’entra con la cache?

  2. Francesco

    Queste CPU sono una figata.. AMD sta facendo veramente i salti mortali per invogliare gli untenti a fare l’upgrade.
    Mi piacciono molto questi triple-core, il prezzo è davvero pazzesco.
    A questo punto non vale la pena prendere gli Athlon II X2 che vanno dai 45-55euro (Mod. 240-250), ci si finoda direttamente sul triple-core!

    Riguardo all’ articolo: @ calo cavicchi
    Per la memoria sicuramente intendeva la L3 (la cache di terzo livello), quella più esterna al microprocessore, che costa tanto da costruire, è facile che sia difettosa, e aumenta di molto (stimato in 50 dollari) il prezzo finale delle CPU sui canali di vendita, il retail.
    Per giunta la L3 occupa nelle architetture moderne il 50% della superficie del microprocessore, per un incremento nella migliore delle ipotesi (per le appicazioni che ne fanno largo uso, ecco la risp. alla tua domanda) con un impatto del 15% sulle performance incrementate della cpu .

    Ottimo articolo, ottime cpu da affiancare ad una ECS BlackOps o Sapphy per PC o HTPC performanti e dal prezzo imbattibile. ;)
    (a mio giudizio)
    bye.

  3. carlo cavicchi

    x francesco: scusa ma come fa ad essere la l3 quella di cui si parla,visto che in questi processori e’ assente? quali sono i programmi che fanno largo uso della l3? citatemene qualcuno per favore
    a me questo sembra tutto fuorche’ un ottimo articolo, perche’ non si capisce niente a parte i numeri e anche perche’ questo non e’ un articolo

  4. francesco fortino

    Belle cpu, non c’è che dire ;)

    (onde evitare fraintendimenti: il Francesco di cui sopra non sono io :p)

  5. Luigi Mango

    Ciao Carlo Cavicchi, ti ringrazio per la precisazione. Attendiamo i nostri test di laboratorio per quantificare l’eventuale differenza di prestazioni rispetto agli altri modelli.

    Ciao

  6. carlo cavicchi

    ciao luigi mango,penso che tu non abbia capito che quello che dicevo non riguarda i test,le prestazioni o robe simili,ma quello che e’ stato scritto nel testo dove si parlava di “applicazioni che fanno largo uso della memoria disponibile”,una frase che non significa nulla.
    ps:ho visto adesso che avete modificato il testo dopo i nostri commenti
    ciao

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati