10 alla 100: Caccia alle idee che cambieranno il mondo

Gadget e Hi-Tech     Autore: Alessandro Crea Aggiungi un commento

“In che modo si può aiutare? E cosa aiuta di più? Non abbiamo queste risposte, ma sappiamo che sono da qualche parte, alla tua portata. Forse in un laboratorio, una società o università, o forse no. Forse la risposta che può aiutare qualcuno è nella tua testa, in qualcosa che hai osservato, in qualche nozione che ha stuzzicato il tuo interesse, in qualche collegamento che hai notato, in qualcosa di vecchio che per la prima volta hai visto con altri occhi”. Così, sul blog ufficiale di Google, un anno fa è partito il progetto 10 alla 100, un’iniziativa alla ricerca di proposte innovative in grado di aiutare il maggior numero di persone a vivere meglio. E la risposta, come sempre accade quando BigG chiama, è stata massiccia: 154.000 proposte sono giunte a Mountain View. Cambieranno davvero il nostro futuro?

Si tratta di un numero di proposte così rilevante che l’azienda ha dovuto chiedere nuovamente l’aiuto degli internauti per scegliere le idee davvero interessanti. Anzitutto, dato che molte di esse hanno punti in comune, è stato deciso di raggrupparle in sedici macro-aree. In seguito gli utenti dovranno aiutare la giuria a selezionare le cinque proposte che potranno essere realizzate grazie al finanziamento messo a disposizione da BigG, pari a ben 10 milioni di dollari. Per ognuna delle sedici proposte è stato creato un profilo ma non è possibile vedere i video inviati dagli ideatori, perché spesso un’idea principale raggruppa più proposte. Ogni utente può votare una sola idea ma, fino all’8 ottobre, ha la possibilità di cambiare idea; in questo caso sarà presa in considerazione il voto più recente. Per votare non serve avere un account Google, possono partecipare tutti. Alla fine a mountain View si preoccuperanno di individuare le aziende o le organizzazioni più idonee a realizzare le proposte vincenti, assicurandosi che ciò avvenga nella maniera più fedele possibile all’idea originale.

Le categorie sono le seguenti: Comunità, ossia come mettere in contatto le persone, creare comunità e proteggere culture locali. Opportunità: come possiamo aiutare le persone a provvedere meglio a se stesse e alle proprie famiglie. Energia: come possiamo aiutare a promuovere l’utilizzo di energia sicura, pulita ed economica per il pianeta. Ambiente: come possiamo aiutare a promuovere un ecosistema globale più pulito e sostenibile. Salute: come possiamo aiutare le persone a vivere più a lungo e in salute. Istruzione: come possiamo aiutare più persone ad avere accesso a un’istruzione migliore. Casa: come possiamo aiutare a garantire che tutti abbiano un luogo sicuro in cui vivere. Altro, che raggruppa tutte le idee che non rientrano in alcuna delle altre categorie.

Tra le idee che saranno selezionate ce ne sarà almeno una davvero rivoluzionaria e che migliorerà la vita di tutti noi? Lo scopriremo dopo l’8 ottobre, sperando che tutto ciò non serva unicamente a cambiare solo Google, che non sia cioè la classica manovra pubblicitaria e magari, perché no, anche finanziaria, per ottenere significativi sgravi fiscali grazie alla donazione di una somma così ingente.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Un commento

  1. Andrea

    Cari amici,
    da una nota causa, in cui un tribunale ha sancito che non si deve mai credere ad un politico, neanche quando firma dei contratti con i suoi cittadini, è nata un’associazione: Protocollo C3 (http://www.protc3.org).
    Missione di tale associazione è quella di offrire all’elettore uno strumento per scegliere chi votare, secondo la chiarezza e la verificabilità degli obiettivi inseriti nei programmi elettorali dai candidati.
    Ebbene questo progetto è stato scelto tra i 157.000 progetti presentati in risposta all’iniziativa intrapresa da Google nell’ambito del Progetto 10100 ed inserito in una categoria più ampia: Rendere le amministrazioni pubbliche più trasparenti.
    Questa macrocategoria adesso ha bisogno anche di voi per essere votata e portata ad essere una meravigliosa e nuova realtà nel panorama politico italiano e non solo.
    Per votare: http://www.project10tothe100.com/intl/IT/submit.html?id=T01 .
    Grazie per la collaborazione.
    Andrea Casamassima

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati