In spiaggia anche l’ombrellone è hi-tech

Ecologia e Risparmio Energetico     Autore: Ivan Schinella Aggiungi un commento

Ormai le vacanze sono alle porte, non si fa altro che sognare il giorno della partenza per lasciarsi tutto alle spalle e dedicarsi soltanto al puro divertimento o al tanto desiderato relax, per stendersi sotto i caldi raggi del sole e godersi finalmente il meritato riposo. Quest’anno sulle spiagge si potrebbe trovare una novità all’insegna dell’ecologia: il tradizionale ombrellone, quello fatto di tela con le classiche strisce colorate, potreste non trovarlo più, potrebbe essere andato in pensione ed aver lasciato il posto ad uno più moderno e soprattutto ad uno con una vena ecologica. Ecco a voi l’ombrellone solare! 

Questa nuova generazione di ombrelloni è provvista di pannelli solari fotovoltaici, che consentono loro di catturare l’energia solare e di metterla a disposizione dei bagnanti che comodamente ed ecologicamente potranno ricaricare i loro dispositivi tecnologici.  Quante volte vi sarà capitato mentre stavate tranquillamente sdraiati sul vostro telo a prendere il sole che il vostro lettore MP3 si sia scaricato e non avevate la possibilità di ricaricarlo? Quante volte avete portato in spiaggia bibite per dissetarvi, ma poco dopo si sono odiosamente scaldate perdendo quel loro gusto particolare?

Bene, con l’ombrellone solare potrete dire addio a questi impedimenti, potrete ricaricare gratuitamente i vostri dispositivi hi-tech, portare in spiaggia piccoli frigoriferi da viaggio e gustarvi fresche bibite dissetanti, il tutto nel modo più naturale possibile, sfruttando soltanto i caldi raggi solari.

Per il momento è possibile trovare questi modelli:

Sun-brella: un’idea di Greg Freer, un ombrellone maneggevole, provvisto di pannelli solari flessibili, in grado di immagazzinare 282 watt di energia solare: un grande quantitativo di energia da utilizzare se considerate che per mettere in funzione un normale lettore CD occorrono soltanto 30 watt. 

Apsara: realizzato con uno speciale tessuto che immagazzina energia solare di giorno restituendola di notte. Può rappresentare un’idea molto interessante da utilizzare per esclusive feste in spiaggia, che verranno ricordate anche per quel particolare effetto della luce prodotta dalle lampade poste sotto il cappello dell’ombrellone.

Powerbrella: utilizza pannelli fotovoltaici Power Plastic, realizzati con uno speciale polimero flessibile da Konarka Technologies, lo stesso che viene usato in molti tendoni o tensostrutture. Si tratta di un ombrellone riciclabile, fornito di pannelli solari in alto e di prese di corrente in basso, studiato appunto per trasformare i raggi solari in energia utile per ricaricare i dispositivi elettronici.

Forse ancora non vedremo questi ombrelloni solari fissati sulle nostre spiagge, ma è bello pensare che forse un giorno prenderanno il posto dei classici ombrelloni. In spiaggia il sole è “generoso” con i suoi caldi raggi e allora perché non sfruttare la possibilità di creare un po’ di energia in modo del tutto naturale? Sicuramente questi ombrelloni riscuoteranno anche il consenso di chi non è un grande seguace dell’ecologia, perché comunque li troverà utili per ricaricare gratuitamente cellulari, MP3, palmari, notebook e tutta la piccola tecnologia, ormai quotidiana compagna di viaggio di ognuno di noi.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Un commento

  1. Darlington

    Mah, io quando sono in spiaggia il cellulare lo tengo dentro la borsa… se si scarica chissene, se suona e non lo sento chissene, se mi chiama qualcuno chissene, richiamerà :)

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati