Hybrid Assistive Limb: diventiamo tutti Iron Man

Gadget e Hi-Tech     Autore: Alessandro Crea Aggiungi un commento

Cyberdyne Corporation, sembra proprio il nome di una di quelle mega aziende che si incontrano tipicamente nei fumetti della Marvel o della DC Comics, misteriose e impegnate a sviluppare progetti segretissimi e innovativi, alternativamente al servizio dei “buoni” o dei “cattivi”. E invece si tratta di un’industria vera ed esistente, giapponese ovviamente quando sono in gioco tecnologie sperimentali e strane come questa, che ha sviluppato un vero e proprio esoscheletro, in grado di aumentare la forza dell’essere umano che la indossa di oltre dieci volte.

Si chiama HAL (Hybrid Assistive Limb), acronimo che rimanda ancora una volta a una famosa pagina di fantascienza (il computer di “2001 Odissea Nello Spazio”), ma la sua produzione di massa, grazie alla collaborazione con Daiwa sta per iniziare, trasportandolo quindi dal regno della fantasia a quello della realtà.

Il concetto su cui si basa il funzionamento di questo dispositivo è semplice e, al tempo stesso, geniale. Alla Cyberdyne infatti spiegano che, quando si cerca di fare un movimento, il cervello invia dei segnali nervosi verso i muscoli, tramite i neuroni del movimento, provvedendo così a mettere in movimento il sistema muscolo-scheletrico. In questi istanti è possibile rilevare deboli segnali sulla superficie della pelle e sono proprio questi ad essere rilevati da appositi pad posizionati in alcune zone specifiche, i quali provvedono così a sincronizzare l’azione dell’esoscheletro con quella che si sta per compiere.

Tra le potenziali applicazioni ovviamente quella primaria riguarda l’aiuto alle persone con disabilità motorie, ma non si escludono anche altri usi, ad esempio aumentare la forza degli operai impegnati in lavori industriali pesanti, o ancora assistere i volontari della protezione civile nella rimozione delle macerie ad esempio, ma anche nel recupero di feriti o nella rimozione di ostacoli di vario tipo (valanghe, depositi alluvionali etc.).

La HAL suite non è ancora disponibile ma, stando al giornale Nikkei News, lo sarà a breve: Daiwa e la Cyberdyne Corp. infatti prevedono di produrre ben 400 esemplari l’anno, dal costo di circa 4.200 dollari USA. Un costo tutto sommato nemmeno eccessivo per chi ha davvero bisogno di dotarsi di un esoscheletro così avanzato e pazienza per Tony Stark, alias Iron Man: il suo tempo sembra, infatti, per il momento ancora al di là da venire, anche se ora un po’ più vicino.

Fonte

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati