Il nostro desktop parla di noi

Gadget e Hi-Tech     Autore: Alessandro Crea Aggiungi un commento

Voi in che modo tenete il vostro desktop, a casa o al lavoro? Con poche icone ordinate o inondato e caotico? Usate uno sfondo omogeneo e impersonale o avete immagini cui tenete, magari una foto di amici, un luogo visitato in passato o dove vi piacerebbe un giorno andare? Ovviamente che attraverso queste scelte si esprima la propria personalità credo sia una cosa scontata e nota a tutti, ma come leggere questi messaggi? Se siete tra quelli cui piacerebbe capire qualcosa di più del vostro collega di lavoro, con uno sguardo al suo desktop, allora dovete proprio leggervi il lavoro che una psicologa ha svolto per Microsoft.

Donna Dawson è una psicologa comportamentista ed ha svolto una ricerca per conto di Microsoft, sempre interessata ovviamente a capire in profondità l’uso che le persone fanno del sistema operativo, onde offrire sempre strumenti adeguati alle esigenze. Così questa volta ci si è concentrati su questi aspetti comunicativo/comportamentali, al fine di capire come sviluppare al meglio nuovi strumenti di personalizzazione.
Lo studio è stato svolto analizzando i desktop di un campione di impiegati statunitensi e, in base ad alcuni criteri chiave, sono state individuate sei tipologie di personalità, che si esprimono attraverso altrettante tipologie di desktop, inteso come insieme dello sfondo scelto e del modo di organizzare le icone. Se volete sapere a quale profilo appartenete o appartiene il vostro vicino di scrivania, leggete oltre.

Generico: è un tipo di desktop con sfondo di colore omogeneo, solitamente blu o verde, del tutto impersonale, con poche icone disposte in rigido ordine. Chi ha un desktop del genere è una persona organizzata, che odia il caos ed ama la riservatezza e che vive l’ufficio come un luogo di lavoro prima che di socializzazione.

Equilibrato: in questo caso la foto mostra un luogo, un paesaggio o un particolare che non si riferiscono per forza a qualcosa di conosciuto, ma che possono avere un interesse culturale, storico o anche personale e che costituiscono uno stimolo e un’ispirazione per il possessore. Le icone sono ordinate armoniosamente per non disturbare la visione dell’immagine. Questo desktop rivela una personalità equilibrata, in grado di affrontare e risolvere i problemi che il lavoro gli presenta.

Trofeo: colonne di icone corte e disordinate e un’immagine che rappresenta un momento vincente della vita rivelano una personalità ambiziosa e competitiva, che sceglie le immagini per sostenere la propria autostima e stimolare quella degli altri nei suoi confronti.

Sognatore: una foto di un classico luogo da sogno, come una spiaggia incantata o un’altra meta affascinante e difficile da raggiungere e file di icone disposte lateralmente o in basso a non disturbare la contemplazione rivelano una personalità ben organizzata sul lavoro, ma che ha bisogno di una valvola di sfogo, di una meta da raggiungere che giustifichi il duro lavoro giornaliero.

Artistico: un desktop con immagini molto ricercate, come fiori ben fotografati e dai colori vivaci o altre immagini simili ci dicono che siamo di fronte ad una personalità artistica, creativa, originale e sensibile. Tuttavia l’impersonalità della foto ci dice che questo profilo non ama esporsi troppo direttamente ed odia essere intrappolato in schemi ed etichette.

Socievole: lunghe file di icone e cartelle sparpagliate caoticamente su un’immagine in cui il proprietario è in compagnia di amici. È il tipico linguaggio di una persona che mette gli altri e la socialità al primo posto e che in generale ama avere tutto sotto controllo, anche se può sembrare invece disordinato.

Questi sono i sei profili identificati, ma noi pensiamo che la tipologizzazione sia ancora semplicistica e poco flessibile, in quanto ciascuno di noi potrebbe rispondere parzialmente a più profili, o avere un desktop che ricade in una categoria e un’organizzazione che ricade in un’altra. Tuttavia da questo studio emergono almeno più chiaramente i modi in cui interpretare i vari segnali.

Ora non vi resta che trasformarvi in psicologi della domenica e ricavarvi il profilo dei vostri colleghi o del vostro partner, con un semplice sguardo allo spazio di lavoro del PC.

Fonte

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Un commento

  1. Cipo

    si, ma gli utenti_finali non sanno come, né cosa vuol dire “riordinare” il Desktop nella maggioranza dei casi :asd:

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati