IBM interessata a Sun, un colpo da 6,5 miliardi di dollari

Web e Business     Autore: Ivan Schinella Aggiungi un commento

6,5 miliardi di dollari, questa è la cifra dalla quale partire se IBM volesse davvero acquistare Sun Microsystems, diventando finalmente in grado di impensierire anche Cisco sul lato server. Se la compagnia di Armonk infatti è uno dei leader indiscussi per quanto riguarda le soluzioni software, ancora non ha raggiunto una posizione analoga nel settore dell’hardware per i server, minacciata da varie aziende concorrenti.

 

Ma la notizia riportata dal Wall Street Journal, se confermata, potrebbe ribaltare drasticamente la situazione, creando un nuovo polo informatico che avrebbe a pieno diritto il controllo del mercato delle soluzioni professionali per grandi aziende.

Entrambe sostenitrici dell’open source, sono cresciute con la filosofia dell’indipendenza dalle piattaforme al contrario di Microsoft e sono riuscite, col tempo, a imporsi con decisione su di un settore che conta pochi grandi competitor, ma tutti molto agguerriti.

Il problema nasce dal fatto che in effetti sono molti i settori in cui Sun ed IBM propongono soluzioni analoghe, quale sarà la loro sorte nell’ipotesi di una acquisizione? Quale delle alternative verrà tenuta in considerazione?

Qui gli interrogativi non sono di poco conto dato che entrambe le case possono vantare prodotti validi in egual misura, ma in effetti si teme per la sopravvivenza della linea di Sun. Da MySQL contro DB2, da Solaris in opposizione ad AIX, per non parlare dei server Blade di IBM che si troverebbero un rivale in casa con gli SPARC, le scelte da fare saranno molte e non per questo meno difficili. Specie per gli utenti non sarà un cambiamento indolore specie se non verranno adottate misure in grado di favorire il passaggio in modo graduale e senza smembrare quanto resterà di Sun.

Ci si auspica che l’integrazione sia quindi più dolce, senza contare che Sun è un marchio onnipresente anche nel settore consumer, dove gli effetti di una eventuale sostituzione repentina potrebbero portare a gravi disagi per i produttori di dispositivi e, conseguentemente, per l’utenza. In questo caso il problema maggiore sarebbe per Java, col quale oltretutto si assisterebbe ad una concorrenza interna tra i compilatori Eclipse e Netbeans.

Purtroppo Sun, essendosi basata troppo sull’open source, non ha avuto grandi introiti diretti negli ultimi anni, perdendo inoltre l’opportunità che gli si presentò di entrare nel mercato dei server di fascia bassa, lasciando campo aperto ad altri sistemi. Puntando eccessivamente sul lato software e tralasciando di dedicarsi a settori a più veloce rigiro economico, la società americana è ormai arrivata al limite e l’acquisizione da parte di IBM potrebbe non essere così deleteria come si potrebbe pensare. D’altronde è una fine migliore rispetto alla cessazione delle attività, anche se rimane da vedere i termini con cui verrà chiuso il contratto, sempre che sia veramente al vaglio delle possibilità.

IBM aveva già provato questa strada con HP precedentemente ma, vedendo declinata la propria offerta, sembrava che avesse rinunciato a percorrere questa via. Adesso la situazione potrebbe invece stravolgersi, con una fusione IBM-Sun che aprirebbe di certo grandi prospettive nel mercato dei server, cosa che impensierirebbe colossi come HP e Dell, senza contare Cisco, ormai partner storico, seppur concorrente, di IBM.

Teoricamente si parla di una settimana di trattative prima di poter finalmente vedere quale sarà la fine di Sun, anche se nessuna notizia ufficiale è ancora stata riportata. Sarà interessante vedere come reagiranno i vari competitor del settore server a questa notizia che, se reale, porterebbe ad un “corsa agli armamenti” per riuscire a coesistere in un mercato dominato da un tale colosso.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati