I social network superano anche le mail

Web e Business     Autore: Alessandro Crea Aggiungi un commento

Record dopo record, il successo dei social network nel nostro paese sembra non conoscere ostacoli né soste. Ora il “popolo del Web 2.0″ fa segnare un nuovo traguardo: quasi due terzi dell’utenza online è iscritta su qualche sito di questo tipo, mentre le mail scendono nella graduatoria della popolarità.

Sempre più popolari i social network, sempre più le persone che li utilizzano quotidianamente. Questo è quanto sostiene l’ultimo studio condotto dall’agenzia Nielsen su questo argomento. Nel 2008 il numero di iscritti alle varie community ha raggiunto il 67 % dell’utenza Internet, rispetto al 61 % dell’anno precedente, facendo segnare quindi un aumento del 6 % in un solo anno e con il 2009 che si sta già profilando come l’anno della definitiva consacrazione di questo nuovo tipo di comunicazione, che ha già fatto coniare ai sociologi il termine di “generazione Facebook” ad indicare l’insieme di persone che, adottando tale stile comunicativo, stanno, forse anche inconsapevolmente, subendo un cambiamento riguardante la costruzione della propria identità e il modo di intendere i rapporti interpersonali.

In tutto ciò la mail sta rapidamente perdendo terreno e sta diventando sempre meno “trendy”. Effettivamente vuoi per l’eccesso di spam che rende sempre più noioso e lento consultare la propria casella di posta, vuoi perché non è un tipo di comunicazione istantanea o comunque che permette, anche in un lasso di tempo esteso, di non perdere il filo di un discorso, la mail non è più lo strumento di comunicazione per eccellenza del popolo di Internet.

Nella sola Italia i social network hanno fatto un balzo in avanti del 9 % in un solo anno, anche se è poca cosa rispetto ad altre nazioni. Al primo posto infatti c’è il Brasile, che raggiunge addirittura l’80 % dell’utenza che passa buona parte del suo tempo di navigazione ad usare i servizi di seconda generazione.

“I social network non stanno solo crescendo velocemente, ma stanno anche evolvendo sia in termini di un’utenza più ampia, sia inglobando nuove funzioni”. A dirlo è Alex Burmaster, autore dello studio e Communications Director presso Nielsen Online. “Ci siamo sentiti obbligati ad analizzare lo stato dei social network dal punto di vista del mercato a livello globale”, ha inoltre aggiunto “e prendere in considerazione le implicazioni per i nostri clienti publisher e adevertiser”.

Già perché ovviamente ora che il fenomeno è in forte crescita l’interesse degli inserzionisti si sta velocemente spostando, fiutando la potenzialità dell’affare. Chissà che quindi tra qualche annetto non ritroveremo anche i siti di questo tipo invasi dallo spam e sommersi di banner pubblicitari che ne renderanno impossibile l’utilizzo come sta avvenendo ora per le mail, in attesa del prossimo protagonista effimero del Web.

Fonte

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Un commento

  1. fedcas

    sarà, ma nella mia casella di posta personale non ricevo praticamente mai spam, su facebook invece ne sono inondato…

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati