Eyeborg: la nascita dei Borg?

Gadget e Hi-Tech     Autore: Luigi Mango Aggiungi un commento

Rob Spence è un ragazzo canadese, di professione regista, che in giovane età, a causa di un incidente, ha perso un occhio. Fin qui, a parte la disgrazia, non ci sarebbe notizia se non fosse che ora, grazie alla miniaturizzazione raggiunta della tecnologia, Spencer ha deciso di farsi impiantare all’interno dell’occhio mancante, una microcamera dotata di batteria, anch’essa miniaturizzata e di collegamento wireless per trasmettere i dati ad un PC.

L’idea, seppur tecnicamente fattibile, ha suscitato non poche perplessità nella comunità canadese, visto che sarebbe teoricamente possibile riprendere qualunque scorcio di vita quotidiana senza destare sospetti, visto che l’impianto verrebbe occultato all’interno dell’occhio finto.

Spence ha motivato la sua scelta dicendo di voler realizzare dei documentari, visti naturalmente sotto un’ottica particolare, estremamemente soggettiva, come riporta Reuters: “Originariamente l’intera idea era di fare un documentario sulla sorveglianza. Pensavo di diventare una specie di supereroe…che combatte per la giustizia contro la sorveglianza“.

Contro le critiche, a mio avviso fondate, che gli sono state mosse sulla tutela della privacy, Rob ha affermato che la videocamera non sarà collegata al cervello e che verrà spenta quando entrerà in luoghi in cui la privacy è d’obbligo, quindi il dispositivo sarà spento quando non necessario.

Personalmente i dubbi restano, ovvero, se dal punto di vista tecnologico e medico, una soluzione del genere fosse destinata a ridare la vista a chi l’ha persa, connettendo il dispositivo al cervello, ma senza funzione di registrazione, sarebbe un passo avanti assolutamente positivo, visto che ancora oggi la cecità è un handicap pesantissimo da gestire. Nel caso specifico, l’occultamento della videocamera e l’impossibilità di capire se è in funzione o meno sono aspetti su cui riflettere, la tecnologia lo permette, ma l’etica?

Ultima considerazione personale, la vicenda mi ha richiamato alla mente il popolo dei Borg….gli appassionati di Star Trek possono capire!

Sito del progetto Eyeborg.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Un commento

  1. jumpjack

    Quindi chiunque potrebbe avere uno di questi occhi bionici GIA’ installato e andarsene in giro tra di noi…

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati