Safer Internet Day 2009: iniziative e riflessioni

Web e Business     Autore: Luigi Mango Aggiungi un commento

In questi giorni è stato firmato un accordo tra diciassette tra i maggiori protagonisti del web, tra cui spiccano Google, Facebook, Microsoft, Youtube, MySpace, Yahoo e Netlog. Il protocollo di intesa, raggiunto anche grazie alla collaborazione dell’Unione Europea, è dedicato alla difesa dei piccoli utilizzatori della rete, i soggetti più vulnerabili alle insidie che possono nascondersi su internet. La firma arriva nella sesta Giornata Mondiale per la sicurezza di Internet contro il bullismo, la pedofilia e la diffusione dei dati personali: il Safer Day.

Nello specifico, i 17 siti che hanno firmato l’accordo, faranno in modo di rendere chiaro e semplice  difendersi dai pericoli che si possono incontrare sui propri portali, semplicemente premendo un tasto, che darà la possibilità di agire su più livelli, a seconda della privacy che si vuole mantenere. Per far conoscere l’iniziativa, a breve verrà messo in onda uno spot pubblicitario in cui una minorenne ritroverà la serenità perduta a causa di un bullo online, semplicemente premendo un tasto.

La difesa dei minori online è ormai una priorità per la Commissione Europea, visto che rappresentano una buona parte degli attuali 42 milioni di utenti che frequentano i social network e le chat e, per il 2012, si stima che possano raggiungere quota 107 milioni. Le stime dicono poi che annualmente, un bambino su cinque, si trasforma in una facile preda per i pedofili.

In Italia non stiamo meglio: Telefono Arcobaleno ha presentato un rapporto allarmante sulla pedofilia online, secondo questa organizzazione, negli ultimi 13 anni sono state scambiate miliardi di immagini di bambini di cui il 42% ha meno di 7 anni ed il 77% ha meno di 9 anni.

Gran parte della responsabilità è da attribuire all’ambito famigliare, secondo uno studio di Microsoft infatti, il 49% dei teenager italiani utilizza internet senza la presenza di un genitore. Le cifre si dimezzano se si parla di Paesi come la Norvegia e la Francia. Anche per questo, Microsoft ha annunciato l’iniziativa di promozione di una rete più sicura grazie all’impegno di 800 dipendenti che visiteranno le scuole di 23 Paesi, per sensibilizzare un uso corretto di internet.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati