Kindle 2: Amazon prova a rivoluzionare il libro

Gadget e Hi-Tech     Autore: Alessandro Crea Aggiungi un commento

“Il libro non è cambiato molto negli ultimi cinquecento anni.” Parola di Jeff Bezos, fondatore di Amazon, il colosso dell’e-commerce nato proprio per vendere principalmente libri tramite la rete. Ma niente paura, ci penserà l’ultimo prodotto della sua azienda a rivoluzionare il concetto stesso di libro, la sua fruizione e il rapporto tra lettore e libro. Nella giornata di ieri è stato infatti presentato, presso la Morgan Lybrary And Museum di New York, il Kindle 2: l’e-book che dovrebbe cambiare per sempre il modo di leggere.

20 centimetri per 12, un ampio schermo da 6 pollici con risoluzione 600×800 a 16 toni di grigio, uno spessore di soli 9 millimetri che lo rendono più sottile anche dell’iPhone (12 millimetri), una tastiera completa in modo da poter prendere appunti o cercare termini specifici sia all’interno del testo che nel vocabolario integrato, formato da 250.000 lemmi, quattro pulsanti laterali e un joypad per navigare tra le pagine del libro, accresciuta capacità della batteria, ora in grado di durare fino a due settimane, maggiore velocità di aggiornamento dello schermo e una memoria interna da 2 Gb. Queste in sintesi le caratteristiche salienti del Kindle 2, che va ad aggiornare il precedente modello del 2007, che ha avuto un successo inaspettato anche per Amazon. Chiude la dotazione una chicca per i più pigri: si chiama Read to Me, ed è un’applicazione che legge il testo per noi, attraverso due speaker posti sul retro.

Ma il colosso librario sa che la differenza, per un dispositivo, la fa spesso l’offerta di applicativi che, nel caso del Kindle 2, sono poi i libri digitali. Amazon ha così incrementato i titoli presenti sul suo store online, portandoli a oltre 230.000, tra romanzi e altre opere letterarie, tutti disponibili al prezzo di 9.99 dollari. La connessione avviene tramite WiFi su rete 3G e, secondo quanto dichiarato da Amazon, basta un minuto per ricevere il libro acquistato, mentre se si lascia il Kindle 2 acceso di notte si riceverà automaticamente la copia del giornale per cui si è sottoscritto l’abbonamento. Per fare poi le cose davvero in grande e sperare nel successo di vendite, l’ultimo romanzo di Stephen King, Ur, sarà disponibile in esclusiva solo sul Kindle 2.

Inoltre, secondo quanto riportato anche dall’autorevole Forbes, anche l’industria editoriale americana spera molto nel successo dell’ebook, che potrebbe forse permettere di rilanciare una campagna abbonamenti in grado di risollevare le sorti delle testate giornalistiche, che vedono le proprie vendite in costante calo.

Nonostante l’approvazione e l’entusiasmo generale suscitato dalla presentazione non sono mancate però anche le critiche, la principale delle quali è rivolta al prezzo di vendita del dispositivo, pari a 359 dollari, giudicato troppo alto perché faccia davvero breccia nel mercato di massa, soprattutto in considerazione dell’attuale crisi economica.

Insomma, il Kindle 2 sarà davvero il Santo Graal dell’editoria cartacea, in grado di rilanciarne l’industria in crisi e traghettarla quindi nel nuovo millennio? Le premesse tecnologiche ci sono, come dimostra il fatto che si legga sempre più su Internet che non su carta e i 500.000 ebook venduti nel corso del 2007, ma per avere la risposta definitiva non resta che attendere.

Fonte

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati