YouTube: audio censura ai video che non rispettano il copyright

Web e Business     Autore: Alessandro Crea Aggiungi un commento

Ultimamente siete passati a guardare qualche video su YouTube e avete temuto di essere divenuti sordi o che i vostri speaker si fossero rotti? Probabilmente avrete scoperto la vera causa poco dopo, tranquillizzandovi: non avete perso l’udito, semplicemente il popolare network ha deciso, in ossequio alle leggi sul copyright, di censurare i video le cui tracce sonore non ne rispettano i diktat.

Sotto ai video in questione è infatti riportata una notifica, in caratteri maiuscoli, che recita: “Questo video contiene una traccia audio il cui utilizzo non è stato autorizzato da tutti i detentori del copyright. L’audio è stato disattivato”. Il messaggio si chiude poi col consiglio di leggere attentamente le informazioni sul copyright. Come tutti sanno, la maggior parte del traffico su YouTube è generato da videoclip musicali o filmati privati, che hanno però come colonna sonora brani famosi. Se infatti le immagini, essendo in larga parte private, sono libere da diritti d’autore, non altrettanto lo sono i brani impiegati, cosa che vale a maggior ragione per i video, se ufficiali, poiché YouTube è considerato uno spazio pubblico in cui quindi vigono le leggi del diritto d’autore. Considerati quindi non come un unicum, ma come due entità distinte, i video sono stati lasciati e continuano a essere pubblicamente fruibili, mentre l’audio è stato eliminato.

Il 14 gennaio, il team ufficiale di YouTube ha anche postato sul blog la spiegazione ufficiale, affermando che in precedenza i video postati che non rispettavano il copyright erano bloccati e rimossi e che quindi questa nuova soluzione rappresenta un miglioramento della situazione precedente, perché basterebbe sostituire la traccia incriminata con una libera da diritti per risolvere il problema. Anche Maria Ferreras, Strategic Partner Development Manager di YouTube è dello stesso avviso e cerca di convincere gli utenti, che nel frattempo sono insorti attraverso vari siti come ad esempio mashable.com, che questa è la migliore delle soluzioni possibili e che è un’opportunità per gli utenti, che prima si sarebbero semplicemente visti rimuovere i loro video.

Lei ci crederà veramente? Gli utenti per il momento non molto e questo non farà sicuramente bene a un sito già da tempo in crisi come YouTube.

Fonte

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Un commento

  1. velvet

    ciao!
    effettivament ho provato a inserire un mio minitage di halo 3 ma purtroppo l’audio è stato bannato.
    youtube dovrebbe rndersi conto, come tutti gli altri del trsto, che ormai è solo pubblicità quella che facciamo ai brani che inseriamo
    ciao ciao

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati