Olidata presenta l’innovativo notebook U-Leader Design Conte

Gadget e Hi-Tech     Autore: Alessandro Crea Aggiungi un commento

Olidata, l’azienda italiana produttrice di PC preassemblati, ha presentato oggi al CES la sua nuova linea di notebook, sviluppata assieme a Intel: si chiama U-Leader Design Conte, ha un’estetica avveniristica molto vicina a certe soluzioni di appleiana memoria, una dotazione hardware niente male e soprattutto è assai sottile e leggero… anche nel prezzo, che dovrebbe attestarsi sotto i 1000 €!
Di questo notebook si era parlato in rete già diversi mesi fa, anche per vie ufficiali, ad esempio attraverso alcune dichiarazioni fatte da Antonio Masenza, Presidente del gruppo Olidata, ma fino a  ieri tutto era rimasto sulla carta. A Las Vegas invece Olidata ha presentato un esemplare dal vivo, che ha stupito per soluzioni adottate, sia hardware che di linee.

Tanto per cominciare il corpo del Conte è monoblocco, un po’ come i famosi chassis unibody in alluminio dei nuovi Apple, anche se al momento però non è ancora dato sapere in che materiale è realizzato. Sempre ispirandosi al noto concorrente inoltre, anche il portatile made in Italy presenta una tastiera dal caratteristico layout a tasti separati, integrati nello chassis, soluzione del resto ormai non appannaggio esclusivo della casa di Cupertino, visto che è presente anche in alcuni notebook Sony. Ovviamente la soluzione unibody porta con sé vantaggi e svantaggi. Dal punto di vista prettamente estetico essi sono ovviamente evidenti e sono dati dalla maggiore omogeneità e pulizia delle linee e dalla mancanza di troppe giunzioni e saldature. Anche le dimensioni ne traggono vantaggio e l’Olidata Conte si attesta su uno spessore massimo di 2,18 cm con un peso di 1,6 Kg batteria compresa. A termine di paragone il MacBook Air è spesso 1,94 cm e pesa 1,36 Kg; il Conte quindi è assai vicino a quei risultati incredibili. Come per il prodotto della mela morsicata però anche per il Conte tutta questa compattezza e leggerezza si riflette poi in una certa mancanza di interfacce di connessione: il notebook sarà dotato infatti di una sola porta USB 2.0, una HDMI e un jack audio per le cuffie; è presente inoltre una connessione proprietaria che permetterà di collegare un miniport replicator dotato di altre due USB, una VGA e una scheda di rete LAN. Assente un lettore ottico, come per l’Air.

Anche la dotazione hardware è abbastanza buona. Il Conte sarà infatti dotato di un processore Intel Core 2 Duo di tipo SFF (Small Form Factor)di nuova generazione, a basso consumo energetico, di cui però ancora non si sa la frequenza. Ma sono soprattutto le soluzioni di networking offerte a costituire il piatto forte del notebook: si va infatti dal WiFi al Bluetooth, al 3G HSDPA-HSUPA, fino al supporto al recentissimo (e ancora assente in Italia) WiMAX, questi ultimi tutti opzionali. Il Conte sarà disponibile in due versioni, High e Low End: la prima sarà dotata di ben 3 GB di RAM DDR2 contro il GB del Low End e avrà tastiera retro illuminata, chiusura magnetica, modulo Intel Turbo Memory (Robson), lettore di impronte digitali più modulo TPM e possibilità di montare un’unità SSDal posto dell tradizionale hard disk. Per quanto riguarda il display infine esso sarà basato su tecnologia LED e 13,3″ di diagonale come l’Apple, e avrà un formato 16:10 con risoluzione di 1280 x 800 per quanto riguarda il modello High-End, mentre 16:9 e 1366 x 768 contraddistingueranno la versione Low-End. La durata dichiarata della batteria sarà superiore alle quattro ore con la batteria standard e ben sette ore con quella ausiliaria. Il tutto, se Olidata manterrà le promesse, ad un prezzo incredibile, visto che l’azienda afferma di poter porporre entrambe le versioni a meno di 1000 €: un costo decisamente più basso rispetto alla soluzione di Apple, con caratteristiche assai simili.

Ma U-Leader Design, spiega Masenza, non è solo il nome di questo notebook, sarà invece il brand di un’intera linea di prodotti che avranno due grandi vantaggi: essere in grado di offrire ottime soluzioni tecnologiche a prezzi assai accessibili e poter contare su una struttura distributiva ingegnosa, che permetterà di rendere disponibile i prodotti della linea in tutto il mondo, grazie a una serie di alleanze strategiche con i principali system integrator internazionali, che copre al momento attuale già ben 22 paesi.

Fonte

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Un commento

  1. Tiziana Testi

    Dal vivo è molto piu’ bello che sulla foto e sicuramente piu’ bello dei modelli di Apple soprattutto per la sfilatura agli angoli e la cornice silver sottile al bordo. Ho provato i tatsi e sono gradevoli. E’ anche molto veloce

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati