La carrozzella comandata dal cervello

Gadget e Hi-Tech     Autore: Luigi Mango Aggiungi un commento

Ogni tanto si legge di scoperte o progressi scientifici che donano una speranza di una qualità di vita migliore a chi, come in questo caso, è bloccato su una sedia a rotelle ed è impossibilitato a muovere anche gli arti superiori, si pensi a chi ha patologie della colonna vertebrale o malattie degenerative.

Il Laboratorio di Intelligenza Artificiale e Robotica del Politecnico di Milano ha messo a punto una sedia a rotelle che si può guidare con il pensiero.

“La carrozzella studiata al Politecnico di Milano – spiega il prof. Matteo Matteucci – è un ausilio robotizzato che sfrutta un’interfaccia cerebrale (BCI – Brain Computer Interface) per consentire al suo passeggero di comandarla senza utilizzare alcun muscolo, ma solo con l’attività cerebrale, rilevata da un elettroencefalografo e interpretata da un programma di Intelligenza Artificiale”.

L’interfaccia cerebrale utilizzata non è invasiva e cerca di fornire al cervello nuove strade per comunicare e per controllare la realtà che ci circonda.

L’interfaccia funziona tramite elettrodi posti sulla testa del paziente, che interpretano l’attività elettrica prodotta dai neuroni e la traducono in comandi che si interfacciano al processore collegato al Brain Computer Interface. Un monitor mostra al paziente i possibili luoghi che lui vuole raggiungere, a quel punto è sufficiente che il soggetto guardi uno di quei luoghi per dare il via al movimento della carrozzella.

Per evitare possibili ostacoli posti lungo il percorso, la carrozzella è dotata di due laser mentre alcune telecamere puntate sul soffitto aiutano a trovare la strada migliore all’interno dell’ambiente circoscritto.

A regime, si presuppone che il costo di questo prototipo non sia più alto del 10% rispetto alle sedie a rotelle attuali, in più, con opportuni accorgimenti tecnici, sarà possibile usufruirne anche in ambienti esterni, grazie ai sensori in grado di rilevare pedoni ed auto.

E’ già allo studio una versione con braccio meccanico per afferrare gli oggetti.

Maggiori informazioni sono disponibili a questo indirizzo.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:
  • Nessun articolo correlato

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati