I robot di Wu Yulu, niente chip ma tanta passione

Gadget e Hi-Tech     Autore: Ivan Schinella Aggiungi un commento

Il blog di oggi ha come scopo quello di divulgare la storia di una mente brillante, la mente di Wu Yulu, un contadino di 46 anni della periferia di Pechino il quale, nell’ormai lontano 1982, costruì il suo primo robot. Da quel giorno in poi  le sue creazioni in tale settore non si sono mai fermate e oggi  se ne possono contare più di 26. La stampa ha notato la sua abilità e la sua creatività e ora l’uomo collabora con università e industrie nello sviluppo di robot.

I suoi robot sanno svolgere i lavori domestici, servire il tè, accendere le sigarette e trainare un carro, ma non sono dotati di un chip, sono totalmente meccanici.  Wu Yulu ha confessato di non aver mai sentito parlare di robot nonché di possedere conoscenze alquanto limitate nel campo della fisica, limitandosi a  sapere soltanto che l’elettricità è in grado di azionare un motore e, attraverso leve e fili metallici, generare quindi movimento.

Non bisogna però pensare che la vita di quest’uomo sia stata sempre così piena di successi e soddisfazioni, al contrario i momenti difficili non sono mai mancati, ma Wu Yulu con la sua tenacia ha sempre saputo rialzarsi dopo ogni sconfitta per portare avanti il suo sogno, quello di realizzare dei robot sempre più perfetti.

Le scarse possibilità economiche della famiglia di Wu Yulu gli permisero di ottenere soltanto un’istruzione di base, ma la sua passione per la meccanica lo spinse a proseguire i suoi studi come autodidatta. Anche i materiali che utilizzava per le sue creature erano piuttosto di fortuna: si serviva di mezzi in disuso che venivano utilizzati nei lavori in campagna, come trattori, attrezzi manuali, viti, chiodi, pezzi di ferro, fili di metallo, lime e quant’altro potesse essere arrangiato al suo scopo. Niente però gli impedì nel 1982 di dare origine al suo primo, vero robot: Wu Laoda.

La favola stava avendo inizio per questo novello Leonardo, la sua creatura era nata e dopo anni caratterizzati dalla presenza di grandi sacrifici da affrontare e da un incessante impegno mostrato quotidianamente, finalmente la gioia e la soddisfazione per il suo sogno crescevano, sogno che stava diventando sempre più tangibile. Ma, come in ogni fiaba che si rispetti, esiste sempre quel contrattempo, quel fulmine a ciel sereno che scompiglia la quiete e porta una serie di difficoltà da affrontare e superare. Il 1995 e il 1999 rappresentarono anni difficili per l’inventore cinese: giunse il momento di ritornare a rimboccarsi le maniche. Wu Yulu comprò, nel 1995, una batteria ricaricabile ma, non conoscendo la lingua inglese, non aveva potuto leggere le avvertenze dell’arnese che gli esplose tra le mani provocandogli la momentanea perdita della memoria, le permanenti cicatrici e problemi alle articolazioni delle mani. Nel 1999, lasciò un trasformatore incustodito, la casa si incendiò lasciando Wu Yulu e la sua famiglia senza un tetto sotto cui dormire. Fu un momento veramente tragico nella vita di quest’uomo, in pochi istanti vide la sua casa ardere tra le fiamme e con lei molte delle creature a cui nel corso degli anni aveva dato vita. Fu costretto a vendere i pochi robot rimasti illesi dall’incendio perché, sistemati in un magazzino, uno fu acquistato dall’Accademia cinese delle Scienze, un altro da un collezionista privato. Questa vendita fu per Wu Yulu una decisione sofferta ma indispensabile, l’amore che legava l’uomo ai suoi robot fu sempre molto profondo, a tal punto da sentire le sue creazioni come propri figli. Gli furono vicini i suoi compaesani che organizzarono per lui una colletta dalla quale poterono ricavare e offrirgli  alcune migliaia di yen che permisero all’uomo di ricominciare a vivere dignitosamente.    

Il suo amore, la sua tenacia e la sua caparbietà alla fine però lo hanno ricompensato: ora lavora per il canale scientifico della China Central Television ed il suo stipendio mensile è di 3000 yen, circa 340 euro ma che valgono molto di più nel suo paese.

Il suo desiderio di dare vita ad altri “figli” non si è arrestato ed ha ancora in mente molti progetti e, visto che suo figlio, quello biologico, frequenta le scuole superiori e sta studiando come ideare un software, i propositi di Wu Yulu si fanno sempre più ambiziosi. Chissà cosa sarebbe stato in grado di ideare e progettare se la sua istruzione non si fosse dovuta fermare ad un livello base. Ciò che è certo che ha voluto qualcosa, ha lottato per riuscire ad ottenerla e adesso tutto il mondo parla di lui!

Fonte

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

3 Commenti

  1. lift vapor E-cig's

    hey there and thank you for your info – I’ve definitely picked up something new from right here.
    I did however expertise a few technical points using this website, as I
    experienced to reload the website lots of times previous to I could get it to load correctly.
    I had been wondering if your hosting is OK? Not that I am complaining,
    but slow loading instances times will very frequently affect your placement in google and
    could damage your quality score if ads and marketing with
    Adwords. Anyway I am adding this RSS to my e-mail and
    can look out for much more of your respective fascinating content.
    Make sure you update this again soon.

  2. Daily Proxies Websites

    When I initially commented I appear to hage clicked the -Notify me when new
    comments are added- checkbox annd from now on whenever a comment is added
    I receive four emails with the exact same comment.

    Perhaps there is a way you are able to remove me from that
    service? Cheers!

  3. snoop dogg

    The internet business blog posts internet business
    opportunities,how to make money with a home based online business,internet marketing,
    online business ideas,internet business models
    to make money online,a top internet business to make money on the internet,how
    to write an internet business plan and start making money online.

    When you pick up the rocks, you can spend a short time analyzing them which
    can increase the value you can sell ‘em for.
    A good idea is to search for products that will be in demand for many years to come, such as internet marketing.

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati