Nikon svela la tanto attesa nuova ammiraglia. Ecco la D3x

Fotografia     Autore: Ivan Schinella Aggiungi un commento

Voci circolanti in rete la davano per imminente e oggi la nuova ammiraglia Nikon è finalmente realtà. Ecco quindi fare il suo ingresso nel settore pro la D3x. Destinata ovviamente ai professionisti della fotografia, con il suo sensore CMOS da 24,5 MP, sarà la nuova Full Frame di punta della casa nipponica.

Il processore sarà una versione adattata appositamente dell’EXPEED, migliorato sia per quanto riguarda la qualità dell’immagine che per la velocità, riuscendo anche ad abbassare relativamente i consumi. La velocità di scatto arriva quindi a 5 fps, un risultato che potrebbe lasciare un po’ di scontento rispetto alle aspettative ma alla fine si tratta pur sempre di 24,5 MP e la raffica non è poi così male. E’ tuttavia possibile raggiungere i 7 fps portando la risoluzione a 10,5 MP croppando il formato al classico DX delle reflex di fascia più bassa. Non saranno i 9 fps della precedente D3, ma con più del doppio dei megapixel su un sensore grande praticamente uguale (in effetti parliamo di 35,9 x 24 mm invece che 36 x 23,9 mm, ma è ampiamente trascurabile come differenza) non ci si poteva aspettare più di tanto.

La sensibilità va da 100 a 1600 ISO, con la possibilità di scendere di uno stop e salire di due, portando a valori effettivi di 50 e 6400 ISO rispettivamente. Qui la differenza con la D3 è abbastanza marcata, la “vecchia” reflex faceva infatti registrare una sensibilità risultante di 100 – 25,600 ISO. Pare che comunque il nuovo processore EXPEED sia stato notevolmente migliorato per ridurre il rumore ad alti ISO, riuscendo a far sfruttare proficuamente tutta la gamma di sensibilità della D3x.

Il D-Lighting di tipo attivo vede aggiungere alle sue impostazioni due voci, Auto ed Extra-High, per migliorare l’esposizione della scena in tempo reale, anche se a ben vedere sono disponibili anche sulla D3 grazie ad un aggiornamento del firmware.

Rispetto alla D3 ora è possibile registrare le impostazioni di 10 lenti senza CPU invece che 9, il connettore HDMI passa da un tipo mini tipo C ad uno tipo A, la batteria invece passa da un massimo di 4300 scatti della D3 a 4400 della nuova reflex di Nikon. Tutto questo cambia poco anche il peso della D3x, di soli 20 grammi più contenuto rispetto alla precedente.

Sulla carta quindi, MegaPixel a parte, non c’è molta differenza e anzi, dove c’è, qualche volta è anche peggio. Ma non basta certo una lista di caratteristiche tecniche a fare una buona macchina, Nikon e i pochi fortunati che hanno potuto provarla in anteprima assicurano una resa molto superiore alla vecchia D3, specie in alcuni ambiti dove i difetti erano ben risaputi ed evidenti, ora la D3x promette di far faville.

La riduzione delle aberrazioni cromatiche, il controllo della vignettatura, il nuovo sistema di tracking dell’AF completo di fine adjustement, sono solo alcune delle migliorie che Nikon ha introdotto nella progettazione della sua nuova ammiraglia.

 

Il prezzo? Beh qui arrivano le note dolenti. A quanto pare sarà disponibile direttamente da questo mese alla considerevole cifra di 7.728 €, non certo economica ma proposta ad un prezzo tuttavia adeguato viste le caratteristiche ed il target di riferimento. Per maggiori informazioni Nikon ha comunque lanciato il sito ufficiale apposito dove la D3x viene comparata in molti aspetti alla D3.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati