Tradire su Second Life può portare al divorzio reale? Si!

Web e Business     Autore: Luigi Mango Aggiungi un commento

Oggi molti quotidiani riportano una notizia che mi ha lasciato interdetto: una coppia di sposi “reali” (relativamente freschi aggiungerei), ha divorziato perchè lei ha scoperto un tradimento virtuale  del marito consumatosi su Second Life.

Per i meno avvezzi vale la pena spendere due parole per descrivere Second Life:

Second Life è un mondo virtuale, un “gioco” in 3D a cui può accedere qualunque utente, registrandosi e creando un proprio avatar (un personaggio elettronico che ci rappresenta), ed interagire virtualmente con altri avatar. La piattaforma fu presentata nel 2003 dalla società Linden Lab. Tramite l’acquisto con soldi reali di valuta virtuale (il Linden Dollar), è possibile comprare, realizzare, modificare, utilizzare ed interagire con tutto ciò che si vede sullo schermo. Si può per esempio acquistare caratteristiche particolari per il proprio avatar, si possono acquistare servizi, terreni e case (virtuali) oppure, per tornare a questa notizia, ci si può intrattenere con prostitute (virtuali) dopo che si ha avuto l’accortezza di acquistare le parti anatomiche necessarie!
Chi mette in vendita un servizio (grafica, oggetti ecc) e riceve i Linden Dollar come pagamento, poi li può convertire in Dollari reali. C’è gente che ci vive con il business di Second Life.

Follia? No, è una “seconda vita” dove è possibile passare qualche ora di svago, personalmente lo trovo un gioco e niente più anche se non lo frequento, ma ho avuto modo di sperimentarlo per un breve periodo.

Riferendoci alla notizia che mi ha dato lo spunto per questo post, i coniugi Amy Taylor e David Pollard di 28 e 40 anni, si conobbero on line nel 2003, si sposarono un anno dopo e nel 2005 celebrarono nuovamente il matrimonio, ma su Second Life, luogo in cui entrambi passavano molto tempo, sino al compimento del “fattaccio”.

La moglie un giorno ha scoperto che non il marito, ma il suo avatar aveva una relazione con un altro personaggio virtuale, ma come dimostrarlo? E qui che personalmente trovo la situazione tragicomica: Amy Taylor non ha affrontato il marito di persona ma ha “pagato” in Linden Dollar un investigatore privato virtuale per farlo pedinare. L’avatar di David Pollard è stato cosi colto in flagranza di reato mentre su un divano “virtuale” se la spassava con l’avatar di una ragazza mai conosciuta in realtà. Da li la sua confessione reale ha scatenato la separazione dei coniugi Pollard.

Ora pare che lui sia felice di non essere più sposato con una donna con cui aveva poco dialogo, e lei si è rifatta un’altra vita, frequentando meno Second Life.

La domanda ora mi sorge spontanea: non è che in alcune occasioni esageriamo con la fuga dalla realtà? E se anche fosse, che senso ha farlo se poi i guai virtuali si ripercuotono ugualmente nella vita reale?

Fonte seconda immagine

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

6 Commenti

  1. Black Shift

    Onestamente questa situazione la trovo senz\’altro…il modo più veloce per concludere un matrimonio e nel modo più orribile.
    Il tradimento non conosce il perdono..però ha scelto il modo sbagliato per dire che non vuole più stare insieme con un\’altra persona..mah..

  2. Gibbo

    Owned :asd:

  3. Luigi Mango

    si sono immersi troppo nella vita virtuale, non parlavano piu.

  4. renny

    BISOGNEREBBE PROVARLE CERTE COSE PER CREDERCI IO LE HO PROVATE HO VOLUTO TIRARE AVANTI LO STESSO IL MIO MATRIMONIO MA IO NON ESISTEVO + E NON DITEMI CHE UNA DONNA NON FA NULLA PER RICONQUISTARE IL SUO UOMO CMQ PER ARRIVARE ALLA CONCLUSIONE DOPO 34 ANNI DI MATRIMONIO CI SIAMO LASCIATI PERCHè DOPO VARIE STORIE VIRTUALI SI è CONCRETIZZATA UNA STORIA CON UNA BADANTE LA SIGNORA HA FATTO BENE INUTILE PERDERE ALTRO TEMPO ALMENO POTRà FARSI UNA NIOVA VITA O VIVERE + SERENAMENTE RENNY

  5. Stefano

    Secondo me stiamo confondendo la causa con l’effetto!

  6. davide

    ma non capisco il senso…tantovaleva andare con una donna vera, tradire per tradire…
    boff…tutte ste cose virtuali non è che ci stanno lentamente rincoglionendo?!

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati