Il memristore rivoluzionerà l’elettronica

Gadget e Hi-Tech     Autore: Luigi Mango Aggiungi un commento

Pochi mesi fa avevamo dato l’annuncio della nascita del memristore ad opera degli scienziati degli HP Labs. E’ di oggi la notizia che ne sono state dimostrate le potenzialità tramite circuiti reali.

Il memristore è un dispositivo in grado di variare le sue caratteristiche resistive a seconda dell’ampiezza e della tensione di un segnale applicato, questi dispositivi permetterebbero di costruire chip con la stessa efficienza ma con minor numero di transistor di quelli necessari senza l’uso del memristore.

Fino ad oggi, per abbattere la Legge di Moore, gli ingegneri hanno tentato la via della miniaturizzazione, realizzando transistor sempre più piccoli e affinando i processi produttivi fino all’ordine del nanometro. Ma se si potesse realizzare lo stesso chip con un numero minore di transistor?
A quanto pare è proprio ciò che i memristori consentono di fare.

Il professor Leon Chua, ordinario a Berkley, teorizzò l’esistenza del Memristore nel 1971, descrivendone le caratteristiche fisiche ed il funzionamento. Lo scorso mese di maggio i tecnici HP, riprendendo le ricerche di Chua, sono riusciti a realizzare il primo memristore al mondo, con dimensioni di qualche nanometro.

Questa settimana, al Memristor and Memristor System Symposium a Berkley, sono state presentate le potenziali applicazioni del dispositivo e, a quanto pare, ce n’è per una nuova rivoluzione nell’industria della microelettronica al pari di quando dalle valvole si passò ai transistor.

Un’applicazione su tutte: quando accoppiato con alcuni transistor, il memristore può creare nuovi tipi di circuiti integrati aventi le stesse esatte funzionalità di circuiti contenenti molti più transistor se realizzati con le logiche convenzionali. Inoltre, circuiti siffatti, risultano molto più piccoli dei corrispettivi tradizionali e hanno un consumo energetico svariati ordini di grandezza minore.


In pratica, fino ad oggi, i produttori di chip hanno implementato le funzioni del memristore con connessioni di un elevato numero di transistor. Stan Williams, a capo dei ricercatori HP, ha dichiarato che “è stato sorprendentemente semplice realizzare il circuito con il memristore, questo perché i memristori sono costituiti degli stessi materiali utilizzati per i normali chip, quindi l’integrazione risulta facilitata”.

Come affermammo mesi fa, i risvolti tecnologici e commerciali sono enormi se si pensa ad un nuovo tipo di ‘ram’ non volatile, che, al riavvio, possa riportare il pc allo stesso, identico punto in cui si trovava prima dello spegnimento, e questo solo per restare in ambito informatico.

Secondo i ricercatori HP, il problema principale è la scarsa familiarità che gli ingegneri hanno con i memristori, ma Williams ha affermato che entro i prossimi tre anni si vedranno dispositivi con circuiti a memristori pronti per il mercato.

Scritto in collaborazione con Manuel di Frangia.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

8 Commenti

  1. luigi

    I miei personalissimi complimenti, anche se non sono ingegnere e non sono un industriale. Ops ma non stiamo parlando di centri di ricerca Italiani, collegati alle scuole ed alle università… ah mi pareva… Buon lavoro mondo e buon mangia mangia italia … luigi ferrando

  2. Stefano

    Anch’io non sono un ingegnere però penso sinceramente che iniseme a questo blog http://it.emcelettronica.com/ siete i migliori in assoluto

    mitici!!!

  3. Luigi Mango

    Ciao Stefano,

    ti ringrazio e sono d’accordo con te su quel blog di elettronica, sono molto bravi e competenti.

    Ciao
    Luigi

  4. www.mediafire.com

    What’s up, for all time i used to check blog posts here in the early hours in the daylight, because i enjoy to gain knowledge of more and more.

  5. 12 volt battery charger circuit simple

    Hey outstanding website! Does running a blog similar to this take a great
    deal of work? I’ve very little understanding of programming however I was hoping to
    start my own blog in the near future. Anyways, if you have any ideas or techniques
    for new blog owners please share. I know this is off subject nevertheless I just wanted to ask.
    Thank you!

  6. Room air filters Lowe's

    You need to take part in a contest for one
    of the best websites on the internet. I’m going to recommend this site!

  7. youtube.com

    Hi! This is my first comment here so I just wanted to give a quick shout out and tell you I
    truly enjoy reading your posts. Can you suggest any other blogs/websites/forums that cover the same topics?
    Thanks a ton!

  8. pippo

    cavolo proprio un genio chi ha fatto l’immagine ha sbagliato la legge di ohm è V=R*I non con i differenziali….guardando bene quella di faraday è giusta e quella del condensatore è sbaglaita di nuovo…..non ho la forza per continuare

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati