Firefox 3.1, anche Mozilla vuole il Porn Mode

Web e Business     Autore: Ivan Schinella Aggiungi un commento

Dopo Chrome il Porn Mode, la modalità di navigazione privata che permette di non lasciare tracce residue sul proprio computer, arriva anche su Firefox con la versione 3.1, per ora in Beta 1. Nome in codice Minefield, la beta del browser Mozilla è una evoluzione della prossima release Shiretoko, che per fine novembre dovrebbe entrare in fase Beta 2.

La modalità privata è stata una feature molto apprezzata in Chrome e questo ha spinto gli sviluppatori a inserirla anche nella prossima release di Firefox, per andare incontro alle richieste degli utenti. Grazie ad essa è possibile navigare sul web senza salvare alcunché in locale, cancellando all’istante ogni traccia del proprio percorso di navigazione. Per questo motivo fu ribattezzata fin da subito Porn Mode, vista l’indubbia utilità per chi è solito navigare in certi siti e che certamente preferirebbe, specie in alcuni ambiti, non essere scoperto. Ma il private browsing può essere utile anche se ci si connette da PC pubblici, oppure anche solo da macchine di cui non si reputa affidabile la sicurezza, ma anche se si tiene particolarmente alla propria privacy (ovviamente dal lato server non cambia nulla, i log ci sono e ci rimangono).

Molti penseranno alla funzione “Elimina dati personali” che già era presente fin da Firefox 2, ma qui il concetto è ben diverso. Non si cancellano i dati dopo che sono stati scritti su hard disk, con questo metodo invece non viene proprio scritto alcunché, portando la cache interamente nella RAM in un ambiente di tipo sandbox, quindi una sorta di compartimento stagno, che verrà cancellato non appena terminerà la navigazione. Per attivare la modalità basterà selezionare l’apposita funzione Private Browsing dal menù strumenti, facendo ripartire Firefox in versione protetta.

In qualsiasi momento sarà possibile tornare alla pagina/e che si stavano visitando prima dell’attivazione, semplicemente togliendo la spunta dal Private Browsing e riprendendo così la normale navigazione. Non è invece possibile una modalità mista, con alcuni tab o finestre in modalità privata ed altre in quella normale, come invece è previsto in Chrome.

Il primo a introdurre il concetto di Private Browsing è stato Safari, seguito da Chrome, ora da Firefox e si presume che a breve anche il brower Microsoft non sarà da meno. Va tuttavia premesso che il Porn Mode non è la panacea a tutti i problemi di chi cerca l’anonimato sul web dato che, come abbiamo visto, non fa altro che non scrivere i dati su disco, spostandoli nella sandbox apposita creata nella RAM. Anche a differenza di altri plugin o certi browser, la virtualizzazione non è completa, qualsiasi altro dato passa tranquillamente su hard disk facendo correre il rischio che questo possa poi eseguire codice malevolo sull’intero sistema. Non è quindi un metodo per aumentare la sicurezza del proprio PC.

Non aumenta in modo considerevole la privacy né la sicurezza, usa il sandboxing ma non per l’intera applicazione, è attivabile a piacimento ma non è utilizzabile in contemporanea alla navigazione standard: questo è il Private Browsing che ci aspetta. Mozilla stessa ci tiene a chiarire questi punti appena elencati, mettendosi al riparo da eventuali critiche per la errata comprensione che si potrebbe avere del Porn Mode di Firefox.

Tuttavia questa modalità può avere una certa utilità e, se siete impazienti di provare con mano, è già disponibile per il download una nightly build da questo indirizzo.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

3 Commenti

  1. Connect

    Oppure si utilizza una distro Live di Linux
    in ogni caso, il provvider registra sempre il log di connessione,
    dove risulta il proprietario della linea, data ora, indirizzo IP e siti visitati…
    insomma in via non ufficiale, tutti sanno tutto di tutti…
    l’unico modo per proteggersi dagli spioni sarebbe un protocollo criptato
    trasmesso via proxy ad alta sicurezza… in pratica un sistema accessibile
    a meno dell’ 0.1% della popolazione internet…

  2. fab0

    una volta non c’era modo do rimabalzare tramite tremila proxy nei paesi più imboscati?

    ciao,fab0

  3. Gibbo

    Internet Is For Porn! :-D

    Funzione essenziale per i Pc da Internet Cafè

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati