Windows 7: verrà rilasciato come… Windows 7

Web e Business     Autore: Ivan Schinella Aggiungi un commento

Le voci su Windows 7, il successore di Vista, continuano a susseguirsi sul web a ritmo impressionante. Alcune sono attendibili, altre sono associabili a fonti poco autorevoli, altre ancora possono essere considerate mere speculazioni sul prossimo sistema operativo di Microsoft.

Al coro si aggiunge ora anche Mike Nash direttamente dalla casa di Redmond, con una notizia riguardante la scelta del nome del nuovo Windows. A quanto pare i dettagli tecnici saranno resi noti al pubblico all’imminente PDC ed al WinHEC, ma è già stato stabilito quale sarà il suo nome.

Windows 7 si chiamerà infatti… Windows 7, alla faccia dell’originalità. Questa scelta non è casuale , ma basata sulla ricerca di un nome meno altisonante e più semplice da ricordare e riconoscere per gli utenti, basta quindi con Vista, XP, Millenium, ecc…

Certe volte è stata usata direttamente una data, come nei casi del 98 o del 2003, altre volte un nome in codice come Neptune (mai rilasciato realmente al pubblico ma che vide la luce non ufficialmente come “leaked beta). Oggi invece si è scelto di ritornare agli albori con un numero di versione, come il vetusto Windows 3.1.

Continuare ad utilizzare delle versioni basate su una data non aveva senso, non uscendo un SO ogni anno, Microsoft lasciò la via per puntare su nomi ad effetto, ma XP e specialmente Vista, non riscossero successo in questo senso, non restituendo quella impressione di rivoluzione dell’ambiente desktop che Microsoft aveva in mente con il loro rilascio. Si torna quindi alla praticità ed all’immediatezza con il nuovo sistema Windows, con una denominazione meno significativa degli altri SO Microsoft ma che si spera punti meno sull’impatto di marketing e più sui contenuti migliorati. Questo è anche il pensiero di Microsoft che, dopo il vistoso flop di Vista, cerca nuovamente l’approvazione degli utenti bissando il successo di XP.

Come anticipato all’inizio, bisognerà attendere ancora qualche settimana per poter valutare le potenzialità di quello che ormai si è certi si chiamerà Windows 7.  Dal 27 al 30 ottobre, durante il PDC 2008 di Las Vegas, si conosceranno finalmente i cambiamenti e le aggiunte che Microsoft porterà col nuovo sistema operativo. Non che manchino screenshot e dimostrazioni complete delle funzionalità più importanti del nuovo SO sul web, ma la presentazione che farà Microsoft metterà la parola fine a tutte le ipotesi che si sono man mano susseguite negli ultimi tempi, fornendo una base reale su cui cominciare a effettuare le proprie considerazioni.

Vedremo quindi a breve se il primo sistema operativo made-in-Redmond ad utilizzare come nome commerciale quello che lo ha sempre caratterizzato durante la fase di sviluppo, porterà effettivamente quel rinnovato interesse per i sistemi Windows che non è riuscito con la release di Vista.

Fonte

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati