Svelato Moorestown: il MID secondo Intel

Gadget e Hi-Tech     Autore: Ivan Schinella Aggiungi un commento

Finalmente Intel ha svelato all’IDF quello che continuava ad essere visto come un progetto a lungo termine per l’ennesimo rivale dell’iPhone. Moorestown, questo il suo nome, fece la sua prima comparsa più di un anno fa con una versione non funzionante ma che aveva acceso l’interesse di molti big del settore, consci all’epoca del fatto che il MID di Intel non avrebbe invaso il mercato ancora per molto tempo.

A sorpresa ed in anticipo secondo i calcoli più ottimistici, Moorestown invece è stato svelato al pubblico dell’IDF da Anand Chandrasekher, vice presidente senior e general manager della sezione Ultra Mobility della casa di Santa Clara.

 

Basato sull’architettura Lincroft, la nuova release della fortunata famiglia Atom, questa volta integrante un processore a 45nm, una sezione grafica, controller di memoria e funzioni di codifica e decodifica video in un singolo chip di dimensioni veramente contenute. Ma la particolarità di Lincroft non è solo la miniaturizzazione dei componenti, anche la gestione energetica è migliorata ulteriormente e, stando a quanto affermato da Intel, consentirebbe un’autonomia 10 volte superiore dei “vecchi” Atom attualmente presenti in dispositivi MID o UMPC.

Ovviamente Intel ha fatto le cose in grande per quanto riguarda la connettività ed è previsto il supporto a reti 3G, WiMAX, Wi-Fi, GPS, Bluetooth e TV digitale. Per il resto delle caratteristiche tecniche bisognerà aspettare ancora un po’, probabilmente non molto dato che il lancio ufficiale dovrebbe avvenire tra il 2009 ed il 2010.

Quello che era stato preso da tutti come un concept che dimostrava le capacità di Intel ma che mai avrebbe visto una realizzazione destinata alla commercializzazione è ora realtà, mantenendo addirittura lo stesso form factor che lo ha caratterizzato fin dalla sua prima comparsa. Proprio la forma di Moorestown era la cosa che più aveva stupito, positivamente o meno, e che difficilmente si sarebbe pensato potesse rimanere tale nella ipotetica versione finale.

In effetti la forma ricorda quella di un frontalino per autoradio, forse un po’ troppo sviluppata in larghezza facendolo risultare leggermente ingombrante da portare comodamente in giro. La realizzazione sembra essere di buon livello, ma quelle dimensioni forse saranno l’ostacolo più grande da superare per l’introduzione sul mercato di Moorestown. Indubbiamente portano dei vantaggi in termini di leggibilità e funzionalità del dispositivo, ma uno schermo così grande rischia di relegare il nuovo gioiello di Intel in una nicchia di mercato destinata agli appassionati o a chi non ha problemi di spazio nei suoi spostamenti quotidiani. Già l’iPhone era stato additato come troppo grande da molti prima della sua uscita ufficiale sul mercato, ma le critiche erano state fatte passare in secondo piano visto il grande successo di pubblico che ha riscosso. Questo sembra vantare ingombri maggiori e difficilmente riuscirà a bissare il consenso del rivale di casa Apple, che poi tale teoricamente non sarebbe in quanto parliamo di un MID contro un cellulare avanzato.

Comunque entro un anno o due avremo i primi feedback degli utenti, considerando però che i MID stanno prendendo sempre più spazio all’interno di un mercato saturato ormai di dispositivi mobile. Vedremo se Intel riuscirà nell’intento che si è prefissata o presenterà delle modifiche in corso d’opera per rendere più appetibile quello che, stando alle caratteristiche tecniche, potrebbe essere un prodotto di indubbio interesse in un settore in continua espansione.

Fonte

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati