Nuova tastiera Optimus Tactus: niente più tasti OLED, largo ai touch screen.

Gadget e Hi-Tech     Autore: Ivan Schinella Aggiungi un commento

Molti ricorderanno Art.Lebedev o per lo meno ne hanno sentito parlare. Alcuni, per aver creato la famosa tastiera a OLED Optimus Maximus, gioiello della tecnica e della ricercatezza; altri, per lo stesso prodotto, definendolo però quanto di più costoso e inutile sia mai stato reso disponibile sul mercato delle periferiche di input per PC.

Dopo innumerevoli ritardi e altrettante revisioni del progetto, finalmente la Optimus Maximus è stata rilasciata al grande pubblico, anche se castrata di molte delle funzionalità che ci si attendeva dalle notizie iniziali. Ma Art.Lebedev ha deciso di non riposare sugli allori, continuando la ricerca sia dal lato tecnico che da quello del design, proponendo adesso un nuovo prototipo chiamato Optimus Tactus.

A confronto del modello Maximus, Tactus è anni luce avanti come tecnologia, cosa che non fa ben sperare per una sua prossima realizzazione pratica, tanto meno ad una immissione sul mercato nel medio periodo. Ma vediamo di che si tratta.

Niente più OLED e, a ben vedere, neanche i tasti veri e propri, Tactus infatti è composta da un grande touch screen in grado di adattare le sue funzioni a seconda dell’utilizzo. Quindi può essere una semplice tastiera con tanto di mini-display integrati, ma è altresì trasformabile in un riproduttore di contenuti video o in qualsiasi altra cosa la nostra fantasia ci permetta di immaginare.

Tra le sue funzioni non mancano quelle pensate per i professionisti, ecco che dalle foto infatti, emerge la possibilità di utilizzarla come tavolozza per i colori, con tanto di tasti dedicati alle azioni più comuni in ambito grafico.

Sembra essercene per tutti, ma se dal lato tecnologico e stilistico risulta essere un ottimo prodotto, dall’altro, quello dell’ergonomia e della praticità, l’assenza di tasti veri e propri potrebbe causare qualche problema agli utenti che fanno un utilizzo intensivo della tastiera, non essendo disponibile alcun tipo di feedback tattile da parte della periferica.

Se però anche la Tactus seguirà il lungo e tortuoso iter del modello precedente, si può essere certi che questo prototipo sarà ben lungi da essere realizzato così com’è nella versione finale. Questo sia per una questione di costi, dato che già la Maximus è arrivata a cifre proibitive, si può ben immaginare che la Tactus sfonderebbe tranquillamente il limite precedente. Ma anche a livello progettuale, non è semplice produrre una tastiera dotata di tali tecnologie senza ricorrere a vari compromessi che renderebbero il prodotto finale lungi dall’essere anche solo comparabile a questo sample. Tutto ciò ovviamente se si pensa di riuscire a commercializzarla entro breve termine, se i tempi si allungano è possibile che il calo dei costi delle tecnologie, unito alle nuove ricerche nel campo, possano far si che la Tactus raggiunga una fascia di prezzo più popolare.

Più probabile però che la Tactus segua le orme del celeberrimo predecessore, quindi per altre notizie su questo prototipo sarà bene aggiornarci da qui a qualche anno. Rimaniamo in attesa.

Fonte: Psfk

di Federico Piccirilli

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:

Un commento

  1. storage spaces in san diego

    Howdy, I think your website may be having internet browser compatibility issues.
    When I look at your website in Safari, it looks fine
    however, when opening in I.E., it has some overlapping
    issues. I just wanted to provide you with a
    quick heads up! Other than that, fantastic site!

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati