CherryPal, un PC da soli 2W che sta in una mano… si può fare!

Gadget e Hi-Tech     Autore: Ivan Schinella Aggiungi un commento

Nella corsa al ribasso dei consumi dei PC che si è scatenata nell’ultimo periodo, arriva un altro concorrente e sembra partire davvero bene. CherryPal è un PC in tutto e per tutto che funziona con soli 2W!



Purtroppo si sa ancora poco sui dettagli, l’unica cosa che si conosce con certezza è la sua configurazione hardware basata sul processore Freescale da 400 MHz. Senza nessuna parte mobile al suo interno, questo “cloud PC”, così è stato definito, abbandona l’utilizzo di hard disk in favore di SSD, e non è prevista neanche l’unità ottica. Al suo interno troviamo l’80% di parti in meno di quelle usate su di un normale PC portatile, per un peso complessivo di soli 297,67 grammi e delle dimensioni pari a 14,7 x 10,7 x 3,3 cm.

Nel dettaglio, la configurazione che è stata resa nota è la seguente:

  • processore Freescale’s MPC5121e mobileGT, 800 MIPS (400 MHz)
  • 256MB di RAM DDR2
  • 4GB NAND Flash-based SSD
  • WiFi 802.11b/g
  • 2 porte USB 2.0
  • 10/100 Ethernet su RJ45
  • uscita VGA D-Sub 15pin
  • uscita audio su jack da 3,5mm
  • Alimentatore da 9vDC 2.5mm 10 watt AC-DC

Il sistema operativo installato sarà una versione appositamente realizzata della distro Debian di Linux.

La parte più interessante è sicuramente il cuore del sistema, ossia il processore Freescale MPC5121. Costruito con un processo a 90 nm con tecnologia CMOS, è costituito da un’architettura a tre core: uno per la grafica 3D, uno che controlla la gestione dell’audio ed il processore vero e proprio. Non esiste RAM dedicata ai vari sottosistemi, tutta la memoria viene condivisa dai tre core che la utilizzano a seconda del bisogno e, a quanto pare, in modo talmente efficiente da rendere questo processore molto performante anche inserito in sistemi multimediali di fascia media.

Sempre secondo indiscrezioni, questa architettura sarebbe in grado di gestire anche applicazioni grafiche di un certo peso senza troppi problemi. Difficile a credersi per il momento, ma è certo un dato incoraggiante e se risultasse effettivamente così, ci sarebbe da ben sperare per il futuro dei PC.

Altro dato che farà la gioia di tutti è il prezzo: a detta di Max Seybold, CEO di CherryPal, il prezzo sarà radicalmente più basso di quello degli attuali net-book come quelli proposti da Asus o MSI, in pratica si parla di cifre molto al di sotto dei 300€.

E’ pur vero che il CherryPal non ha un monitor integrato, e questa mancanza lo limita parecchio in certi contesti, ma è altrettanto probabile che, se il lancio andasse bene, facilmente ci si potrebbe aspettare una versione con display entro breve tempo.

I consumi sono poi da primato: con soli 2W di potenza necessaria, si ha un computer in grado di soddisfare i bisogni di un gran numero di utenti.

Non rimane quindi che aspettare la data di lancio, plausibilmente entro il terzo quarto di quest’anno e, se il CherryPal non tradirà le promesse fatte, ci si troverà sicuramente con un prodotto che farà necessariamente rivedere il concetto di ultraportatile e di PC a basso costo.

Fonte: The Register

di Federico Piccirilli

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:
  • Nessun articolo correlato

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati