Samsung LCD da 82" QuadHD a 120 Hz… vi basta?

Monitor e Tecnologie Video     Autore: Ivan Schinella Aggiungi un commento

Samsung stupisce ancora presentando l’ennesima miglioria al suo prototipo da 82” già visto al CES.



Con una risoluzione di 3840 x 2160 pixel raggiunge il formato QuadHD, facendo passare il suo “antenato” FullHD per uno standard desueto e qualitativamente povero. La velocità non è da meno su questo display, viene infatti raddoppiata e portata a 120 Hz, questo significa immagini più stabili e minor possibilità di effetti di sfocatura e scie.

La retroilluminazione non poteva che essere a LED, per ottenere la massima qualità Samsung ha rinunciato per questo modello alle classiche lampade che avrebbero fatto storcere il naso agli appassionati in un monitor di tale livello.

L’utilità di tale modello? Per adesso poca o nulla, sorgenti in grado di sfruttare tale risoluzione non ce ne sono, e solo da poco si sono cominciate ad affermare quelle FullHD. Probabilmente non si vedranno display in commercio con tale risoluzione ancora per qualche tempo, restano dei prototipi interessanti per mostrare i progressi di varie tecnologie ma l’utilità pratica per gli utenti finali è ancora lontana per giustificare la loro immissione sul mercato.

C’è poi il discorso prezzo da non sottovalutare, un display come questo costerebbe al momento come un’auto di lusso e sebbene di recente il produttore LG abbia presentato un modo molto più economico per costruire pannelli LCD, abbandonando il classico ma costoso processo fotolitografico in favore del suo metodo “roll-printing” che permette letteralmente di stampare i pannelli, stiamo si per assistere ad un drastico abbassamento dei prezzi (se la tecnologia verrà impiegata) ma non sarà un passaggio indolore per le aziende.

Nello stesso tempo la tecnologia OLED continua a fare notevoli passi avanti e la stessa Samsung si è detta vicina a raggiungere un’economia di scala, in modo da poter proporre nel medio periodo, display OLED a costo più contenuto ma con caratteristiche di tutto rispetto.

Per quanto riguarda i display si è di fatto in un momento di transizione, diverse tecnologie sono in corsa per cercare di affermarsi come degno sostituto degli LCD, se da una parte gli OLED sono il candidato favorito, ancora mostrano evidenti difetti di gioventù che li rendono per ora prematuri per mercato. Nell’attesa del passaggio definitivo i produttori, Samsung in testa, continuano a proporre nuovi modelli LCD riveduti e corretti per offrire le migliori caratteristiche disponibili al minimo costo. Non resta quindi che pazientare e godersi gli ultimi ritrovati che cercano di dare nuova linfa vitale alla tecnologia a cristalli liquidi, aspettando la vera rivoluzione che comunque non si verificherà tanto presto come ci si era attesi in un primo momento.

Fonte: Engadget

di Federico Piccirilli

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:
  • Nessun articolo correlato

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati